(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Bodybuilding - Speciale Cavi

data di redazione: 22 Novembre 2015 - data modifica: 23 Settembre 2018
Bodybuilding - Speciale Cavi

I Cavi sono un must in ogni programma, specie se sapete come usarli

Arnold Schwarzenegger ha sviluppato il grosso del suo fisico negli anni 60 e 70 allenandosi alla vecchia maniera, con bilanciere e manubri usando il massimo peso possibile. Per diventare campioni però non basta solo pensare alla massa muscolare, ma anche alla simmetria, armonia e dettagli soprattutto in alcuni distretti muscolari.

Ecco che entra in gioco l'attrezzo universale in tutto il mondo, idoneo per la cura dei dettagli muscolari: i cavi. Fatta questa doverosa premessa, c'è gente che abusa dei cavi ed altri invece che li snobbano completamente, in questo articolo vi diremo quando e come usarli.

USATE I CAVI PER:

ISOLARE I GRANDI GRUPPI MUSCOLARI

Come pettorali, dorsali, spalle. Come probabilmente sapete, la maggior parte degli esercizi con i pesi liberi dedicati a queste parti del corpo dipende anche dall'azione di muscoli ausiliari, il che riduce in una certa misura l'isolamento dei muscoli target.

I cavi permettono invece di eseguire molti movimenti mono-articolari, dedicati ai singoli gruppi muscolari. Le croci ai cavi, ad esempio, sono uno dei migliori esercizi di isolamento per il petto, mentre le alzate laterali al cavo sono ottime per i deltoidi e i pull-over agiscono egregiamente sui dorsali.

RIFINITURA MUSCOLARE

Non è necessario utilizzare i cavi solo come ultimo attrezzo in ordine di tempo, ma è anche vero che utilizzarli per terminare l'affaticamento dei singoli gruppi muscolari é una soluzione estremamente efficace.

Nel caso dei bicipiti, ad esempio, iniziate con dei curl in piedi con il bilanciere, pesanti (6-8) ripetizioni, continuando con dei curl da seduti con i manubri (8-12) ripetizioni ed infine fate dei curl al cavo, arrivando addirittura a 15-20 ripetizioni, per lavorare sui dettagli (fibre muscolari minori).

Usate lo stesso principio anche per le altre parti del corpo, sfruttando così la tensione continua per cui sono noti i cavi.

VARIARE LA ROUTINE SPESSO

Ci sono innumerevoli esercizi che possono essere eseguiti ai cavi, se siete disposti ad essere un pò creativi, e questo può essere un ottimo metodo per uscire dalle fasi di ristagno dei progressi.

NON USATE I CAVI PER:

INCREMENTARE LA MASSA MUSCOLARE

Le fasi iniziali di qualsiasi programma di allenamento dovrebbero riguardare lo sviluppo della massa e della forza. Non è questo il momento per fare uso regolare dei cavi, attenetevi ai vostri squat, stacchi, press, distensioni su panca senza essere distratti da cavi, cavetti e cavini.

Molte persone pensano che i cavi siano ideali per sviluppare la massa muscolare in quanto in questi esercizi "si sentono i muscoli nel dettaglio lavorare"; siete sulla cattiva strada se pensate questo. Facendo un parallelismo con un pasto, i cavi sono come l'insalata, sono un contorno.

USARE CARICHI PESANTI AI CAVI?

Cavi e carichi pesanti sono come il blu con il nero, il limone con il latte. I cavi si prestano a movimenti lenti e controllati con carichi medio bassi. Le uniche due macchine che sono esonerate da tale affermazione sono:

  • lat machine
  • pulley

Due macchine ideali per sviluppare ampiezza e spessore dorsale nelle quali è consigliabile utilizzare carichi anche alti con protocolli di forza e massa.

ALLENARE GLI OBLIQUI

Arnold pensava che allenare gli obliqui con i cavi non era consigliabile. La vita deve essere stretta e magra e per far ciò bisogna lavorare sulla dieta e sul lavoro aerobico. Gli obliqui è meglio allenarli a corpo libero senza carico aggiuntivo come i cavi.

Questo era il pensiero di Arnold ma è anche vero che in quegli anni la massa muscolare cresceva anche grazie a qualche addittivo; con pane, acqua e cavi gli obliqui non cresceranno mai a dismisura e quindi non abbiate paura ad allenarli ai cavi.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Attacco Muscoli Carenti
23 Settembre 2018

Attacco Muscoli Carenti

Come sbloccare i vostri muscoli; consigli e scheda di allenamento

Il Body-building non è una scienza esatta. Come fare allora per migliorare in particolar modo sulle zone con muscoli carenti? Non esiste un esercizio magico per scolpire l’addome, un numero di ripetizioni preciso per lavorare al meglio un muscolo o un’esatta miscela di esercizi e ripetizioni per diventare come Arnold.

Braccia e Spalle Assieme - Serie Giganti 5-10-15-20
23 Settembre 2018

Braccia e Spalle Assieme - Serie Giganti 5-10-15-20

Scheda di allenamento per allenare spalle e braccia in un'unica seduta super pompante e veloce.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.