Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Sovraspinato

data di redazione: 27 Novembre 2018
Sovraspinato

Origine, inserzione ed azione

SOVRASPINATO 

Il Sovraspinato ha forma di triangolo rettangolo coricato, con il vertice che si allunga a raggiungere il trochite omerale. Nel movimento di abduzione viene a formare una leva ove la potenza (corpo del muscolo) è situata sulla spina della scapola e la resistenza (apice del triangolo) sull’omero.

ORIGINE

  • Sopra alla spina nella fossa sopraspinata (parte postero superiore della scapola) 

INSERZIONE: 

  • Grande tubercolo dell’omero (mediante un tendine che prende contatto con la capsula articolare della spalla) 

AZIONE: 

  • Abduttore (ausiliare al deltoide) 
  • Extrarotatore.

Mentre il deltoide, come tutti i muscoli dell’organismo, ci accompagna per tutta la vita, il sovraspinato ha una emivita che si aggira fra i 40 e 50 anni. 

A partire da questa età inizia una degenerazione fibrotica delle fibre muscolo-tendinee conseguente a progressiva riduzione di flusso ematico. La degenerazione involutiva (spesso con lesione successiva) inizia dal tratto distale (zona critica) per due motivi:

  1. Trattasi di una zona già scarsamente irrorata fin dalla nascita, ove, a partire dai 40-45 anni di età le arterie vanno incontro ad un invecchiamento precoce con ispessimento ed indurimento delle pareti medie e conseguente riduzione ulteriore del flusso ematico. 
  2. In carenza di ossigeno e metaboliti le fibrocellule muscolari si “adattano” andando incontro a trasformazione fibrotica. Fenomeno chiamato wringing out, (compressione della testa omerale col braccio addotto e conseguente riduzione di apporto ematico).

Il sovraspinato fa parte del complesso delle cuffie dei rotatori. 

Nel complesso la cuffia è composta da tre muscoli extrarotatori

  • sovraspinato
  • sottospinato
  • piccolo rotondo

Ed un muscolo intrarotatore: sottoscapolare. 

È un errore considerare il deltoide parte della cuffia dei rotatori, dato che non ha funzione rotatoria.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

BICIPITE BRACHIALE
02 Marzo 2019

BICIPITE BRACHIALE

Origine, inserzione ed Azione

Essendo un muscolo biarticolare, agi­sce sia sull’avambraccio sia sul braccio. Svolge un’azione stabilizzante a livello dell’articolazio­ne scapolo-omerale, contribuendo a mantenere la testa dell’omero a contatto con la cavità glenoidea della scapola....

Muscoli Tonici e Fasici
19 Settembre 2018

Muscoli Tonici e Fasici

Il nostro sistema locomotore ha il compito di avvolgere due grandi funzioni tra loro complementari ma fisiologicamente del tutto distinte: la "funzione dinamica" quella dei nostri gesti e dei nostri movimenti e la "funzione statica" che controlla la posizione eretta in tutte situazioni di locomozione. E' facile capire che queste due funzioni non possono dipendere da uno stesso sistema muscolare o, più esattamente, da una stessa funzione neuro-muscolare.

Ultimi post pubblicati

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare
16 Ottobre 2019

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare

Per massimizzare i risultati ottenibili tramite l’allenamento in palestra, è necessario porre estrema attenzione sulla propria dieta, in quanto alimentarsi in maniera sbagliata può rallentare di molto il raggiungimento dei propri obiettivi relativi alla crescita muscolare e al miglioramento della propria composizione corporea.

Personal Trainer Sì o No?
27 Settembre 2019

Personal Trainer Sì o No?

I personal trainer sono atleti avanzati, magari anabolizzati? Questa è una credenza popolare anni 90 che in questo post sarà smentita. Affidarsi ad un personal trainer vuol dire scegliere di fare il giusto ingresso in una palestra; vuol dire approcciarsi correttamente al mondo dell’allenamento fitness.