(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Tendinite del Bicipite

data di redazione: 21 Marzo 2018 - data modifica: 26 Settembre 2018
Tendinite del Bicipite

Il tendine del bicipite collega il muscolo bicipite alla scapola.

Cenni di anatomia della spalla

Glena della scapola

La testa dell'omero (osso del braccio) si inserisce nell'incavo arrotondato della scapola. 
Questa cavità è chiamata glenoide o glena. 
La glenoide è rivestita da una cartilagine morbida chiamata labbro glenoideo. 
Questo tessuto aiuta la testa dell'omero a rimanere a contatto con la glena.

Cuffia dei rotatori
Una combinazione di muscoli e tendini mantiene il braccio centrato nella cavità della scapola. 
Questi tessuti sono chiamati la cuffia dei rotatori. 
Originano dalla scapola e si inseriscono sulla testa dell'omero.

Tendine del bicipite
Il muscolo bicipite si trova nella parte anteriore del braccio. Ha due tendini che lo collegano alla scapola. 
1. Il capo lungo si attacca alla parte superiore della scapola (glenoide).
2. Il capo breve del tendine del bicipite si inserisce in un'estroflessione della scapola chiamata processo coracoideo.

La tendinite del bicipite di solito si presenta insieme ad altri problemi alla spalla. 
Negli anziani si vede spesso anche un danno al tendine della cuffia dei rotatori (in particolare il sovraspinoso). 

Altri problemi che possono accompagnare la tendinite del bicipite includono:

1. Artrite dell'articolazione della spalla,
2. Instabilità cronica della spalla (sublussazione),
3. Impingement della spalla (sindrome da conflitto),
4. Altre malattie che causano l'infiammazione della capsula articolare della spalla

Causa della tendinite del bicipite


Nella maggior parte dei casi, il danno al tendine del bicipite è dovuto alle normali attività. 
Invecchiando, i tendini si indeboliscono lentamente a causa dell'usura quotidiana. 
Questa degenerazione può essere aggravata dall'uso eccessivo, in particolare dalla ripetizione degli stessi movimenti durante il giorno.
Molti lavori e faccende quotidiane possono causare danni da uso eccessivo. 

Le attività sportive possono aumentare il rischio di tendinite del bicipite, in particolare quelle che prevedono dei movimenti ripetitivi sopra la testa, come:

  • Il nuoto, 
  • Il tennis,
  • Il baseball.

Il movimento ripetitivo sopra la testa può causare altri problemi alla spalla, per esempio:
Lacerazioni della cuffia dei rotatori, 
Artrosi,
Instabilità cronica della spalla.

Sintomi della tendinite del bicipite


1. Dolore nella parte anteriore della spalla, che peggiora con il sollevamento di un peso o un'attività sopra la testa
2. Il fastidio si può sentire lungo l'osso del braccio
3. Un occasionale suono o sensazione di schiocco nella spalla.

Diagnosi della tendinite del bicipite

Il medico effettua un esame fisico con dei test che permettono di capire qual è la struttura della spalla colpita, per esempio il test Palm Up. 

Tra gli esami utili per questo disturbo c'è l'ecografia.

Trattamento della tendinite del bicipite


Il trattamento conservatore della tendinite del bicipite omerale ha tre Obiettivi:

  • Riduzione dell'infiammazione, 
  • Recupero dell'ampiezza di movimento normale, 
  • Recupero della forza e della funzionalità delle strutture coinvolte.

Riduzione dell'infiammazione

La riduzione dell'infiammazione si può raggiungere in diversi modi. 
Innanzitutto, l'uso della terapia del ghiaccio è utile nelle fasi acute (primi due giorni dalla comparsa del dolore). 
Il posizionamento del ghiaccio sulla spalla da 10 a 15 minuti al giorno è consigliato per la riduzione dell'infiammazione e del dolore.
Un altro concetto chiave per ridurre l'infiammazione è quello di evitare attività che causano il dolore. 
Evita di lanciare, dormire sul lato doloroso e limitare i movimenti della spalla.

Sollievo dal dolore

Nella fase iniziale, molto probabilmente non è possibile sollevare completamente il braccio o dormire comodamente. 
Il primo obiettivo è quello di interrompere posture e movimenti che provocano dolore. 

Ciò significa che è meglio:
1. Smettere di fare il movimento o l'attività che ha provocato il dolore alla spalla, 
2. Evitare di fare qualsiasi cosa che causi dolore alla spalla.

Potrebbe essere necessario un taping della spalla per alleviare il dolore. 
In alcuni casi può significare che si deve dormire con lo schienale del letto rialzato o con il supporto di un cuscino.
Il fisioterapista può aiutare a trovare la giusta posizione.

Durante questa fase molto dolorosa, il fisioterapista utilizza diverse tecniche per alleviare il dolore tra cui:
1. Mobilizzazioni articolari, 
2. Massaggi, 
3. Dry needling.

Il medico può prescrivere la laserterapia che funziona bene sui tendini infiammati.

Educazione del paziente e correzione della tecnica
È importante capire perché si sviluppa la tendinopatia del bicipite. 
Può essere necessaria la modifica della tecnica o il carico di allenamento / lavoro.

Ampiezza di movimento e flessibilità

Il fisioterapista valuta la flessibilità dei muscoli e delle articolazioni e consiglia degli esercizi per raggiungere la normale ampiezza di movimento.
I tendini infiammati tendono a diventare rigidi e perdono flessibilità. 
Inoltre, la capsula articolare della spalla può influire negativamente sulla parte anteriore, quindi è necessario un lieve stiramento della capsula. 

Per questo, il trattamento fisioterapico della tendinite del bicipite comprende degli esercizi di allungamento della spalla.


Stretching dei pettorali, bicipiti e catena anteriore del braccio -  Allungamento e flessibilità

Ci sono delle posture che permettono di aumentare la tensione di:

  • Pettorali, 
  • Bicipiti,
  • La catena muscolare anteriore del braccio.

In fase non acuta, questo permette di migliorare l'ampiezza di movimento in caso di rigidità.
Non serve l'allungamento di un singolo muscolo, ma devono essere coinvolti tutti quelli che effettuano i movimenti del braccio.

Migliorare la stabilità e la forza dell'articolazione

Poiché l'instabilità dell'articolazione gleno-omerale è una delle principali cause di tendinopatia bicipitale, il fisioterapista deve concentrarsi sulla stabilità:

  • Scapolo-omerale,
  • Scapolo-toracica.

Gli esercizi comprendono:




  1. Rafforzamento del bicipite,
  2. Rinforzo della cuffia dei rotatori,
  3. Stabilizzazione scapolare: forza e simmetria del movimento delle due scapole.

L'ultimo step della riabilitazione in caso di tendinite del bicipite consiste nel rinforzo della cuffia dei rotatori con esercizi specifici.
Uno strumento molto utile per rafforzare è il TheraBand (elastico).

Ci sono diversi esercizi che si possono effettuare alla spalliera o a casa senza altri strumenti e migliorano il controllo e il coordinamento dei muscoli della spalla.

Nei casi più gravi, può essere necessaria la stabilizzazione chirurgica per correggere un'instabilità passiva significativa, ad esempio in caso di lussazione.

Postura e mobilità del collo e del torace


Il collo e la parte superiore della schiena sono collegati intimamente alla scapola e controllano la posizione e il movimento.

In alcuni casi la rigidità articolare o il dolore riferito che origina nelle articolazioni del collo infiammate possono causare il dolore e la disfunzione della spalla.
Il fisioterapista può valutare e trattare la disfunzione del collo e del dorso.

Recuperare la funzionalità

Se la lesione alla spalla è stata causata dallo sport, di solito si tratta di movimenti rapidi e ripetitivi che sovraccaricano la spalla.

Per prevenire una recidiva mentre si torna allo sport, il fisioterapista spiega gli esercizi di riabilitazione per:

  1. Prevenire una ricaduta,
  2. Migliorare la prestazione sportiva.

Scritto per ABC Allenamento da:

Dott Massimo Defilippo Fisioterapista

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Sottospinato
28 Novembre 2018

Sottospinato

Origine, inserzione ed Azione

Il muscolo Sottospinato (Infraspinatus), posteriore, il cui tendine si inserisce leggermente al di sotto dell'inserzione del muscolo sovraspinato (numero 8 dell'immagine) fa parte del complesso della cuffia dei rotatori.

Piccolo Pettorale
01 Novembre 2018

Piccolo Pettorale

Origine, Inserzione ed Azione

Il Piccolo Pettorale giace sotto il più noto Pettorale Maggiore o Grande Pettorale e in realtà ne differisce grandemente sia per orientamento delle fibre muscolari sia per inserzioni ossee, e di conseguenza per funzione. Il Piccolo Pettorale e' essenzialmente un muscolo respiratorio che inoltre ha la funzione di stabilizzare la Scapola nel corso di movimenti e sforzi compiuti col braccio.

Ultimi post pubblicati

TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI
12 Dicembre 2018

TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali
10 Dicembre 2018

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali

Il migliore metodo per evitare un doloroso infortunio ai flessori della coscia è la prevenzione. Spesso accade che gli atleti, quando sono in forma, tendono a strafare e spesso e volentieri sono gli eccessivi carichi di lavoro a produrre questo genere di infortunio.