Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Arti Marziali e Kettlebell

data di redazione: 05 Marzo 2015 - data modifica: 28 Settembre 2015
Arti Marziali e Kettlebell

Ecco perché è efficace la palla di cannone per la preparazione

Prima reputiamo opportuno partire col dire cosa sono gli schemi motori.

Sono detti schemi motori l’insieme dei gesti che l’atleta esegue praticando un determinato sport.

Alla base di questi schemi c’è la capacità generale di uno sportivo di programmare, realizzare e controllare un movimento specifico nella sua disciplina.

Cosa coinvolgono questi schemi?

  1. L’apparato di locomozione
  2. Il sistema nervoso centrale e periferico

Il sistema nervoso infatti gestisce i sistemi di controllo del movimento.

Non solo: esso progetta e guida l’esecuzione del gesto atletico controllando l’apparato di locomozione attraverso il sistema nervoso periferico e ne regola lo svolgimento rielaborandolo continuamente in funzione delle informazioni sensoriali ricevute dal corpo stesso.

In pratica quando voi ripetete in continuazione un determinato gesto create dei “circuiti preferenziali” di connessione neuromuscolare.

Questa connessione rende il gesto più immediato riducendo i tempi di elaborazione dei dati da parte del cervello.

Diventate così più veloci nell'azione!

Il sistema, in questo caso ottimizza la continuità del gesto, controllando il mantenimento dell’equilibrio ottimale, e la regolazione migliore delle tensioni dei tendini, dei muscoli che sono necessarie per svolgere l’azione nel modo più rapido possibile. Quindi possiamo dire che è questo il meccanismo che ci consente di “imparare a gestire al meglio” ogni singolo movimento nuovo.

Impariamo cioè a rendere automatico e istintivo un dato insieme di movimenti.

Allenamento funzionale

Attrezzi di vario genere che si adoperano in campo di allenamenti funzionali, devono riprodurre più fedelmente possibile il gesto atletico; questo è il fattore chiave per una preparazione atletica efficace.

Ogni attrezzo funzionale ha la sua efficacia, come pure l’allenamento tradizionale con i pesi, ma un ottimo attrezzo che è capace di simulare gli schemi motori di qualsiasi disciplina è il kettlebell.

La palla di cannone, detta anche kettlebell, nata come attrezzo funzionale probabilmente in Russia,

  • permette di eseguire movimenti balistici
  • permette di usare le braccia separatamente
  • ed hanno un ingombro minore rispetto ad altre attrezzature

Utilizzando il Kettlebell come allenamento funzionale il corpo esegue principalmente movimenti che utilizzano catene cinetiche e non i muscoli in isolamento.

Ciò permette di la coordinazione tra i diversi muscoli imputati nel movimento eseguendo un gesto sportivo complesso.

Cosa intendiamo dire con catena cinetica?

Intendiamo l’insieme dei muscoli che contraendosi in modo armonico e sinergico partecipano all’esecuzione di un determinato movimento.

Non dimentichiamo che i gesti atletici tipici delle arti marziali e degli sport da combattimento sono movimenti complessi che comportano la contrazione e decontrazione coordinata di un insieme di muscoli, di una o diverse catene cinetiche, ed è per questo che sarebbe assurdo in fase di preparazione utilizzare movimenti di isolamento muscolare.

Solo questo dimostrerebbe perché l’utilizzo del kettlebell sia un ottimo attrezzo per la preparazione atletica a questo tipo di sport.

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Le Tradizioni Marziali Giapponesi
04 Dicembre 2018

Le Tradizioni Marziali Giapponesi

Il Giappone ha visto un sviluppo ed un cambiamento sostanziale nel corso dei secoli delle varie arti della guerra. Dall'uso delle svariati armi in combattimento come la spada, le frecce, l'alabarda, la baionetta e così via nello sviluppo della "mano nuda" in combattimento dopo la proibizione delle armi nel dicannovesimo secolo

Arti Marziali: I 5 Punti Chiave Per L'Allenamento Della Forza
04 Dicembre 2018

Arti Marziali: I 5 Punti Chiave Per L'Allenamento Della Forza

Sviluppare una quantità elevata di forza non significa che svilupperete una grande quantità di energia. La potenza è in realtà un'espressione della quantità di forza con cui puoi influenzare l'ambiente circostante o un oggetto, quando si muove a una certa velocità. La definizione di potenza è: Potenza = Forza x Velocità.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.