Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Arti Marziali - Quando iniziare?

data di redazione: 15 Ottobre 2014 - data modifica: 04 Dicembre 2018
Arti Marziali - Quando iniziare?

"VORREI INIZIARE A PRATICARE DISCIPLINE DI DIFESA PERSONALE, PERO' PENSO ORAMAI DI ESSERE VECCHIO PER INIZIARE QUESTE COSE: BISOGNA INIZIARE DA GIOVANI?"

Per quanto riguarda la difesa personale, nei corsi delle palestre italiane, l'età media è piuttosto alta in quanto non trattandosi di una attività agonistica ogni praticante adegua l'attività alle sue possibilità non essendo "obbligato" a raggiungere determinati standard per sostenere una gara. 

Poi il praticante scopre felicemente che per la difesa personale in senso stretto non è necessario una esagerata preparazione atletica.

"SONO TROPPO LEGATO PER PRATICARE ARTI MARZIALI'"

Come abbiamo detto sopra, per la difesa personale non è necessario una esagerata preparazione atletica, non sono necessari calci volanti e salti mortali carpiati..(eheheh). Le soluzioni difensive sono in realtà più semplici di quelle che pensiamo...

"MI HANNO DETTO CHE PRATICARE ARTI MARZIALI, COME AD ESEMPIO IL WING CHUN E' COSTOSO, ED IO NON ME LO POSSO PERMETTERE"

Purtroppo le grandi organizzazioni degli anni ottanta/novanta hanno rovinato l'immagine del Wing chun a livello economico in quanto lo hanno strumentalizzato per fare soldi. Oggi per fortuna non è più così... soprattutto noi nelle medio-piccole realtà dove si paga esclusivamente il mese di abbonamento.

"VORREI COMINCIARE MA SIAMO ORMAI A MAGGIO, MEGLIO RIMANDARE A SETTEMBRE"

Non perdere prezioso tempo ed inizia subito la pratica! Puoi iniziare anche nel mese di luglio, ognuno ha il suo percorso didattico personale e oltretutto siamo aperti tutto l'anno (eccetto il mese di agosto per le ferie estive).

"VORREI INIZIARE MA SONO INDECISO, IL WING CHUN E' UN'ARTE OBSOLETA. VUOI METTERE FARE MMA?"

Molti pensano che essendo un'arte antica sia legata alle sue radici e perciò obsoleta. Invece no. 

Il Wing chun si è evoluto in base ai tempi in cui corre, noi istruttori ci confrontiamo e ci alleniamo continuamente con praticanti di altre discipline. 

Non per questo "sporchiamo" il Wing Chun, anzi lo miglioriamo e lo mettiamo continuamente in discussione.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Quali Accessori Servono per un Combattente o Praticante di Arti Marziali?
12 Aprile 2016

Quali Accessori Servono per un Combattente o Praticante di Arti Marziali?

Guida agli Acquisti per un Combattente o Praticante di Arti Marziali

Ogni disciplina sportiva marziale e di combattimento che si rispetti, richiederà un minimo di attrezzatura ed abbigliamento tecnico per praticarla nel migliori dei modi.

Le Proiezioni nel Judo
20 Marzo 2019

Le Proiezioni nel Judo

Le posizioni principali per effettuare le proiezioni e gli sbilanciamenti nel judo

Nel Judo ci sono delle posizioni di base, tramite le quali il principiante può sperimentare tutte le tecniche che il suo maestro gli insegna, diciamo delle impostazioni classiche ma non per questo inefficaci. Gli Shisei sono le posizioni del corpo che si possono assumere durante la pratica di questa disciplina ...

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.