Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Benefici dell'Aikido

data di redazione: 13 Ottobre 2014 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Benefici dell'Aikido

L’Aikido offre molti vantaggi per migliorare la salute e il benessere

La gente impara l’Aikido per vari motivi:

  • per trovare la forma fisica,
  • per l’autodifesa
  • o per conoscere più a fondo la cultura giapponese.

 

Sta a ciascun individuo decidere su quale sfaccettatura della disciplina concentrarsi.

 

Oltre al potenziamento di forza, resistenza ed elasticità, gli allievi imparano a sfruttare la loro forza interiore per generare un’energia di gran lunga più importante della sola forza muscolare, e la possibilità di usarla a proprio piacimento. Gli allievi trovano stimolante, inoltre, sapere che si tratta di movimenti risalenti all’epoca del Giappone feudale.

 

Vengono insegnate poi le tecniche di respirazione per favorire la coordinazione della mente e del corpo. Gli allievi entrano in contatto anche con altre pratiche giapponesi, come lo shiatsu (terapia con le dita), una forma di massaggio totale del corpo, e lo iaido (disegno di una spada giapponese).

Entrambe le discipline sono complementari allo studio dell’aikido e vengono insegnate insieme.

 

 

BENEFICI DELL’AIKIDO

L’Aikido offre molti vantaggi per migliorare la salute e il benessere. Fra questi:

  1. Potenzia la forza, la resistenza e l’elasticità
  2. Favorisce un positivo atteggiamento mentale e la disciplina
  3. Promuove mosse difensive in opposizione all’aggressione
  4. Incrementa la propria consapevolezza del pericolo
  5. Aumenta i riflessi
  6. Favorisce la tranquillità mentale
  7. Sviluppa energia e potere interiore

QUANTI STILI DI AIKIDO ESISTONO?

 

In realtà, ci sono diversi stili di aikido al giorno d’oggi.

Mentre Ueshiba continuava a rifinire e a modificare l’arte da lui creata, alcuni dei suoi allievi a vari livelli smisero di perseguire gli stessi ideali. Così, il maestro Gozo Shioda creò lo stile yoshinkan, caratterizzato da brevi, bruschi movimenti e potenti colpi con gli arti; Kenji Tomiki fondò l’aikido sportivo, com’è oggi diffuso, basato su competizioni nelle quali vengono impiegati coltelli di gomma; Minoru Mochizuki amalgamò con successo l’aikido con le altre arti marziali all’interno della Federazione Internazionale di Arti Marziali; e Koichi Tohei diede vita all’aikido shin-shin toitsu, che si focalizza sul concetto di ki. Tutti questi discepoli, dopo aver appreso gli insegnamenti di Ueshiba se ne allontanarono, elaborando ciascuno un’idea differente della disciplina.

 

Comunque non importa a quale corrente tu faccia parte, i benefici nella pratica non cambiano. 

Buon allenamento da ABC.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

La forza vitale nelle Arti Marziali
01 Ottobre 2014

La forza vitale nelle Arti Marziali

Il "chi", è definita così l'energia vitale sprigionata nella pratica dalle arti marziali interne

I punti vitali menzionati dai fautori delle arti marziali interne sono gli stessi dell'agopuntura. La posizione di questi punti è segreta ma lo storico orientalista britannico Needham ha verificato con alcuni medici legali le conseguenze dei colpi inferti in alcuni di questi punti

Capoeira
05 Maggio 2019

Capoeira

Il Tesoro degli Schiavi

La Capoeira, questa incredibile dimostrazione di potenza fisica, coordinazione e talento, è un Arte Marziale Brasiliana che è riuscita a catturare l'attenzione degli amanti delle arti marziali e sport da combattimento del mondo.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.