ABC Allenamento
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Arm Bar

data di redazione: 14 Ottobre 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Arm Bar

Esecuzione pratica di una delle tecniche più comuni ed efficaci

È comunemente chiamata Arm Bar quella leva che iperestende l'articolazione del gomito.

 

E' un tipo di sottomissione che si usa in diverse discipline (Brazilian ju jitsu, Ju jitsu, Judo, Submission, ecc,) con lo scopo preciso di indurre l'avversario ad arrendersi per timore di subire un infortunio; è abbastanza frequente vedere incontri di MMA o di Grappling concludersi per sottomissione tramite questo tipo di tecnica, che per un praticante esperto risulta più facile applicarla piuttosto di altre leve un pò più complesse nell'esecuzione quali l'omoplata la  knee-bar o la ankle lock.

 

Essendo una delle tecniche più comuni chiunque, dell'ambiente la conosce e pensa di saperla fare, la realtà però è che per applicarla in modo corretto è complesso e necessita di uno studio frequente e metodico di tutti i passaggi.

 

Le posizioni dalle quali avviene più di frequente l'attacco per sottomissione tramite arm bar sono molte, alcune delle quali la monta, quando ci si in guardia chiusa, e la 100 chili, ed è proprio da quest'ultima che ne analizzeremo l'esecuzione.

 

  1. È necessario in primo luogo stabilizzare la posizione che avete guadagnato
  2. il secondo passaggio sarà quello di focalizzare una finalizzazione, nel vostro caso l'arm bar, avendo già in mente un paio di opzioni di riserva
  3. isolategli il braccio, in questo caso quello più vicino alle vostre ginocchia e bloccatelo saldamente (1)
  4. esercitate pressione sul vostro avversario sollevandogli leggermente la spalla del braccio che avete bloccato per piazzargli  subito dopo il vostro piede sotto
  5. a questo punto passate le vostra gamba scavalcando il vostro opponente all'altezza del suo collo avendo cura di esercitare pressione su di lui in modo costante (2)
  6. ora sedetevi attaccati alla sua spalla non lasciando spazi e chiudendo gli adduttori 
  7. assicuratevi di avere ben salda la presa sulla sua mano che girerete con il pollice verso l'alto e tenetela con pressione attaccata al vostro pettoper ultimo tenendo questa posizione ci stendiamo con la schiena a terra fino a raggiungere l'iperestensione del suo braccio (3)
 
Buon allenamento da ABC


Potrebbe interessarti anche

Brazilian jiu jitsu:
16 Settembre 2018

Brazilian jiu jitsu: "ginocchio sullo stomaco", come ribaltare la situazione

Tecnica illustrata di atterramento dalla posizione svantaggiosa di ”ginocchio sullo stomaco”

Un esperto lottatore, da questa posizione mette facilmente in crisi l'avversario, facendo pressione sullo stomaco o sullo sterno, nel caso del Brazilian jiu jitsu ancor più facilmente perché con le prese al kimono riesce a bloccarlo con più facilità.

Brazilian jiu jitsu- leva al piede dalla posizione di back-position
16 Settembre 2018

Brazilian jiu jitsu- leva al piede dalla posizione di back-position

Tecnica spiegata e illustrata

Nel Brazilian Jiu Jitsu come nel Grappling, la posizione di monta posteriore (back-mount) e quella in cui chi controlla si trova a schiena a terra (back-position) sono fra le posizioni migliori sotto il punto di vista del controllo sull'avversario.

Ultimi post pubblicati

Scheda Di Allenamento Push Pull Leg Da Casa
21 Gennaio 2021

Scheda Di Allenamento Push Pull Leg Da Casa

Aumenta la massa muscolare a casa con questo programma

La premessa di un set gigante è che eseguirai quattro o più esercizi uno dopo l'altro, con un riposo minimo tra ciascuno. I giant sets o serie giganti non sono da confondere con i circuiti. I circuiti servono per migliorare la condizione atletica dell'atleta, le serie giganti servono invece per aumentare la massa muscolare e migliorare la composizione corporea.

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural
21 Gennaio 2021

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural

Vuoi Aumentare La Massa Muscolare e Costruire il Fisico Dei Tuoi Sogni?

Quando il muscolo viene chiamato ad un impegno super, sarà ovviamente richiesto un maggiore apporto di ossigeno e nutrienti per continuare a sostenere le contrazioni. Ed ecco il caro "pump".