(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Bjj: La Posizione di Guardia

data di redazione: 14 Ottobre 2014 - data modifica: 13 Marzo 2016
Bjj: La Posizione di Guardia

Vantaggi e svantaggi di una delle posizioni più frequenti nel Ju-jitsu brasiliano

Una delle principali caratteristiche del ju-jitsu brasiliano, o brazilian ju jitsu è l'importanza della posizione di guardia. E' la posizione nella quale si ha l'avversario tra le gambe e ci si trova sulla schiena e sui glutei (vedi foto qui a fianco).

Potreste pensare che si tratti di una situazione assai svantaggiosa, in quanto l'avversario sta sopra di voi e sembra avere la possibilità di dare pugni, strangolare o dare testate a volontà. Tuttavia, quando tenete l'avversario in guardia avete a disposizione un gran numero di prese di sottomissione con cui potrete efficacemete finalizzare il combattimento mentre state sulla schiena, al di sotto dell'avversario.

Per di più, da tale posizione è possibile utilizzare numerosi ribaltamenti con cui raggiungere una posizione migliore (come quella di monta). Occorre poi dire che un abile impiego della posizione di guardia può rendere estremamente difficili colpi come pugni o testate da parte dell'avversario. Pertanto, malgrado stia sotto, colui che sa usare bene la guardia può impiegare questa posizione per difendersi e lavorare per una presa di sottomissione o una posizione utleriormente vantaggiosa.

Spesso si ritiene che la guardia sia una posizione difensiva, tuttavia, coloro che sanno usarla spesso la impiegano in maniera nettamente offensiva, assumendo l'iniziativa contro l'avversario e attaccando ogni volta che se ne presenti la possibilità. Non c'è alcuna necessità di considerarla una manovra puramente difensiva o passiva.

La descrizione iniziale della guardia, come quella di ogni altra posizione in cui ci si trova sulla schiena o sui glutei, è stata intenzionalmente generica.

La posizione della guardia si effettua in molti modi.

E' possibile sdraiarsi e incrociare i piedi dietro la schiena dell'avversario. Questa posizione viene spesso chiamata "guardia chiusa". Si possono tenere i piedi non incrociati e collocati sulle anche, sui bicipiti, sulle cosce dell'avversario o a terra. Ogni volta che i piedi non sono incrociati la posizione prende il nome di "guardia aperta". Il grande vantaggio della posizione di guardia sta nel fatto che permette a un uomo più piccolo e debole di battersi con un avversario molto più prestante e più aggressivo, e di vincerlo.

Ogni volta che combattete con qualcuno più prestante e frorte è abbastanza normale finire sotto di lui nel corso del combattimento. Per la maggior parte delle persone ciò risulta disastroso, mentre l'abile praticante di ju-jitsu può trarre vantaggio dalla situazione e impiegare con intelligenza la posizione di guardia per controllare e finalizzare la lotta.

La guardia risulta preziosa anche quando combattete con qualcuno che è più abile di voi negli atterramenti (chiamati anche take down nel gergo delle MMA). Tale enfasi sulla posizione di guardia è una delle caratteristiche principali del ju-jitsu brasiliano, e conferisce ad esso un tratto particolarmente distintivo. Si osserva spesso che la posizione di guardia è vulnerabile alle leve al ginocchio.

Un praticante abile in tali leve rappresenta sicuramente un pericolo per colui che adotta con scarsa esperienza o con trascuratezza la posizione di guardia; tuttavia, vi sono modi per difendere le gambe da attacchi del genere. Le leve al ginocchio sono consentite nelle competizioni di ju-jitsu brasiliano e nelle competizioni di Submission Grappling ma i concorrenti spesso si guardano dall'applicarle, poiché vi è in esse un rischio superiore alla norma.

Generalmente hanno un successo spettacolare o portano alla perdita di posizione nel momento in cui l'avversario reagisce. Quando vi trovate nella guardia dell'avversario (cioè quando egli avvolge le sue gambe intorno a voi), avete la possibilità di colpirlo. Ciò però non è molto efficace, dato che l'avversario può difendersi prontamente utilizzando la guardia.

Potete tentare una presa di sottomissione sull'avversario, generalente sotto forma di una di leva al ginocchio, o in altro modo. Ciò è accettabile. Tuttavia, la difficoltà di applicare una presa di sottomissione o un colpo contro un avversario che vi trattiene nella sua guradia rende preferibile l'opzione di svincolarsi dalle sue gambe e di lavorare per raggiungere una posizione più vantaggiosa, quale la trasversale o il ginocchio sull'ombelico.

Questa manovra per oltrepassare le gambe dell'avversario e acquisisre una posizione migliore prende il nome di "passaggio di guardia", e rappresenta una delle più importanti abilità posizionali del ju-jitsu brasiliano. Nel corso del tentativo di passare la guardia di un avversario accade spesso che si raggiunga una posizone nella quale l'avversario ha le sue gambe avvinghiate a una sola delle vostre. Non avete una piena posizione trsversale su di lui, poiché ha ancora una delle vostre gambe intrappolate, né egli ha una piena guardia su di voi, in quanto una delle vostre gambe è libera e vi state avvicinando alla posizione trasversale. Questa posizione viene definita come "mezza guardia", e rappresenta una situazione neutra in cui nessuno ha un vantaggio significativo.

Entrambi i lottatori possono adottare prese di sottomissione. Colui che sta sopra cerca generalmente di continuare a passare finché non abbia raggiunto una netta posizione trasversale, mentre colui che sta sotto mira soprattutto a tener l'avversario nella sua guardia. Esistono comunque altre opzioni, che il vostro insegnante vi saprà sicuramente mostrare.

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Arm Bar
01 Ottobre 2014

Arm Bar

Esecuzione pratica di una delle tecniche più comuni ed efficaci

Esecuzione di' un tipo di sottomissione che si usa in diverse discipline con lo scopo preciso di indurre l'avversario ad arrendersi per timore di subire un infortunio.

Brazilian Jiu Jitsu, il Berimbolo
16 Settembre 2018

Brazilian Jiu Jitsu, il Berimbolo

Storia di una delle tecniche che ha rivoluzionato il Brazilian Jiu Jitsu

"Berimbolo" è il nome creato da André Galvão, almeno così riporta un sito Americano di Brazilian Jiu Jitsu, come riferimento ad un movimento specifico di questo sport da combattimento, e questa tecnica consente di girare letteralmente a "testa in giù" in un movimento di rotazione, nel tentativo di rompere l'equilibrio dell'avversario e terminare in una posizione nettamente più vantaggiosa, tipo a schiena.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.