(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Brazilian ju jitsu: chiave al polso dalla guardia chiusa

data di redazione: 11 Marzo 2015
Brazilian ju jitsu: chiave al polso dalla guardia chiusa

Spiegazione illustrata di una finalizzazione

Dalla guardia chiusa abbiamo un'infinità di finalizzazioni, e sappiamo bene che un buon lottatore si trova spesso più a suo agio combattendo con la schiena a terra, e oggi analizziamo una tecnica di sottomissione con una chiave al polso da questa posizione.

 

In genere questi tipi di tecniche in gara sono ammesse dalla cintura blu in poi, e sono da effettuare con estrema attenzione perché arrivare oltre il limite è un attimo, ed è facilissimo, anche in allenamento, incorrere a spiacevoli infortuni.

 

Siccome è facile e istantanea la difesa da questi tipi di attacchi, non è male fingere o tentare altri tipi di finalizzazione, per poi sferrare quest'ultima tecnica di sorpresa e con maggiori possibilità di riuscita.

 

COME MONTARE LA TECNICA

  • A è a schiena a terra in guardia chiusa e immobilizza il braccio di B (figura 1).
  • A comincia l'attacco in arm-lock, che B con una buona posizione e facendo pressione con la testa neutralizza, impedendo ad A di passare la gamba oltre la testa.

 

  • A salendo con le gambe chiude la sua guardia chiusa, immobilizzando B, per poi focalizzarsi sul braccio.

 

  • B difenderà il braccio sotto attacco afferrandosi con l'altra mano, in modo da impedire ad A di mettergli in leva il gomito (fig. 2).

 

 

 

 

 

  • A con la mano sinistra blocca il polso di B e con l'altra mano conclude la chiave di polso con successo (fig. 3).

 

 

 

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Brazilian Jiu Jitsu: La Preparazione é Indispensabile?
16 Settembre 2018

Brazilian Jiu Jitsu: La Preparazione é Indispensabile?

Una preparazione tecnica, atletica e mentale specifica nel periodo che precede le gare sia essenziale per ogni agonista, dal neofita al più esperto. Questo periodo di allenamento deve portare l'atleta al meglio della forma e della concentrazione, deve inculcargli un obiettivo preciso, tutti fattori che gli permetteranno di ottenere il massimo dalla sua prestazione.

Jigoro Kano, un innovatore delle Arti Marziali di Contatto
01 Ottobre 2014

Jigoro Kano, un innovatore delle Arti Marziali di Contatto

Il fondatore del Judo vide che non ci si poteva impegnare in sessioni quotidiane di pratica libera con colpi a piena potenza, quindi intuì e propose qualcosa di innovativo nell'allenamento.

Kano introdusse il Randori: tramite esso, gli allievi potevano praticare il corpo a corpo a piena potenza riducendo al massimo il rischio di lesioni, ottenendo quindi un'esperienza cruciale nell'applicazione delle tecniche su un contendente che poteva rispondere.

Ultimi post pubblicati

INTRA ROTAZIONE CON ELASTICO IN PIEDI
22 Febbraio 2019

INTRA ROTAZIONE CON ELASTICO IN PIEDI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

EXTRA ROTAZIONI CON ELASTICO IN PIEDI
22 Febbraio 2019

EXTRA ROTAZIONI CON ELASTICO IN PIEDI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.