Difesa Personale- Come Allenarsi A Reagire Negli Spazi Stretti

Difesa Personale- Come Allenarsi A Reagire Negli Spazi Stretti

Video Tutorial Per Esercitarsi A Non Soccombere In Un’aggressione Dentro Un Ascensore

Sapresti reagire da un attacco alla tua incolumità nello spazio ristretto di un ascensore?
Anche i tuoi compagni lo sanno che ti sai muovere bene con i tuoi pugni e calci in palestra, ma sapresti gestire a tuo favore una situazione di pericolo dentro uno striminzito bagno pubblico?
Come devi reagire quando vieni attaccato da un malintenzionato e non hai il posto per muoverti agevolmente, per poter utilizzare il spazio a tuo favore? 
Tutti i bravi combattenti lo sanno, il miglior modo per lottare è utilizzare la distanza in modo intelligente e proficuo.
Di fronte ad un aggressore forte, veloce, e tecnicamente preparato l’unica cosa che puoi controllare è la distanza.

  • Puoi forse chiedergli di essere meno forte?
  • Puoi forse chiedergli di essere meno veloce?
  • Puoi forse chiedergli di essere meno bravo a combattere?

Certo che no.
Se sei troppo vicino sei il bersaglio preferito dei suoi pugni e calci, una ricetta micidiale per un bel pestaggio ai tuoi danni.
L’unica cosa che puoi controllare è la distanza fra te e lui:

  • se lui si avvicina puoi allontanarti,
  • se lui si allontana puoi avvicinarti,
  • puoi spostarti di lato se è necessario,
  • puoi scappare se è l’unica cosa possibile per salvarti.

La distanza tra te e lui è quella realtà oggettiva che puoi gestire sapientemente, in modo brillante per poterti posizionare nel punto migliore per coprirti e colpire.

Se lui è a Roma e tu sei a Torino, tu sei al sicuro ma se te e lui state dividendo lo spazio angusto di un corridoio di un piccolo appartamento e lui ti vuole fare del male, la situazione diventa critica.

LEGGI ANCHE: DIFESA PERSONALE, MEGLIO ESSERE GROSSI O VELOCI?

La migliore difesa personale è la prevenzione, lo dicono i migliori esperti del settore, ma se ormai i giochi sono fatti devi essere capace di cavartela.
In quel frangente, dove lo spazio è raro come l’acqua nel deserto, non puoi certo utilizzare i tuoi calci girati imparati nel tuo dojo.

LEGGI ANCHE: COME APPLICARE LA TUA ARTE MARZIALE IN STRADA

LEGGI ANCHE: IL CALCIO MIGLIORE PER LA DIFESA PERSONALE

Se sei un grappler esperto, l’aggressore non può dire che quella è la sua giornata più fortunata ma se sei uno striker

(pugile, kickboxer, esperto in discipline che utilizzano colpi) può essere dura quando lo spazio per i tuoi pugni non c’è più.

Se non sei né l'uno né l'altro devi essere almeno preparato per reagire meglio che puoi provando l'esercizio del video con un compagno.

Esercizio per assorbire la forza dell’avversario e utilizzarla a tuo favore negli spazi stretti
In questo tutorial video vi mostriamo un esercizio per imparare a gestire la forza dell’avversario, partendo da una spinta, con i vari avanzamenti di difficoltà dell’esercizio.

L’importante è avere un buon compagno che vi aiuti e un po’ di pazienza, perché soprattutto all'inizio non sarà subito facile.

(Esercizio tratto dal Sistema Wing Fight)


Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati