(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Difesa Personale (Wing Fight)- Workout dei 10 Round Per Diventare Un Vero “Osso Duro”

data di redazione: 13 Novembre 2016 - data modifica: 15 Novembre 2016
Difesa Personale (Wing Fight)- Workout dei 10 Round Per Diventare Un Vero “Osso Duro”

Ecco quello che serve per diventare veramente tosti con un Workout da 10 Round (a due livelli)

Magari non sarai mai pronto per entrare nella gabbia contro Conor McGregor, ma potrai “farti il mazzo” con questa routine di allenamento per diventare un combattente tosto, un bell’osso duro da masticare per un possibile avversario in strada.

Come ben sai non basta fare solamente allenamenti tecnici (propriocezione, simulazioni con compagno, vuoti allo specchio, lavori di coordinazione, ecc..) per diventare forti e tosti, ma devi anche essere condizionato ed avere una maggior resistenza cardiovascolare.

Il Wing Fight, come ogni buon sistema di difesa personale ha delle caratteristiche uniche per essere un ottimo metodo di combattimento, ma un streetfighter lo sa che deve essere anche preparato atleticamente oltre che tecnicamente.

Questo allenamento cardio adrenalinico non solo aiuta a bruciare calorie e grassi, ma migliora i livelli complessivi di condizionamento e di resistenza per una maggiore prestazione atletica in palestra e fuori in strada in caso di bisogno.
Prova il nostro Workout
Quindi inserisci nella tua routine settimanale questo semplice circuito da 10 round che coinvolgerà tutto il corpo, e mi raccomando non risparmiare, ma spingi il gas fino in fondo!
Prendi nota di questi 10 esercizi, magari provali prima se non li hai mai fatti e falli a tutto gas con solamente 45 secondi di riposo tra ogni round.

WORKOUT DEI 10 ROUND

Ora hai bisogno di un sacco, una corda per saltare ed un timer per completare il tuo allenamento.

COMBINAZIONI AL SACCO PESANTE
Esegui qui una combinazione a tuo piacimento di braccia e gambe (magari quella che stai studiando nel tuo microciclo)
Principianti: 15 secondi
Atleti avanzati: 2 minuti

CORDA PER SALTARE

Principianti: 15 secondi
Atleti avanzati: 2 minuti

JUMPING JACKS

Principianti: 10 ripetizioni

Atleti avanzati: 20 ripetizioni




SQUAT THRUST

)
Principianti: 10 ripetizioni
atleti avanzati: 20 ripetizioni

MOUNTAIN CLIMBERS
Principianti: 10 ripetizioni
Atleti avanzati: 20 ripetizioni

PUSH-UP

Principianti: 10 ripetizioni
Atleti avanzati: 20 ripetizioni

Vuoti allo specchio: Jab- Diretto- Gancio- Montante
Principianti: 15 secondi
Atleti avanzati: 2 minuti

Calci: Frontale- circolare- laterale- ginocchiata
Principianti: 15 secondi
Allenatori avanzate: 2 minuti

Ricordate che una buona tecnica non supportata da un corpo condizionato è come una Ferrari senza ruote.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Muay Thai - 4 Esercizi con le Rubber Band per il Potenziamento dei Colpi
08 Settembre 2016

Muay Thai - 4 Esercizi con le Rubber Band per il Potenziamento dei Colpi

In questo articolo, corredato da tutorial video, vi proporremo 4 esercizi da effettuarsi con le rubber band o big tubing per migliorare la potenza dei colpi.

Box Squat per Migliorare i Take Down
07 Novembre 2018

Box Squat per Migliorare i Take Down

Per progredire veramente e ottenere dallo squat la forza necessaria per eseguire take down esplosivi è necessario allenarsi con questo esercizio con carichi pesanti, e per fare ciò è fondamentale avere una tecnica impeccabile ed evitare errori comuni come quello di spostare le ginocchia troppo in avanti.

Ultimi post pubblicati

AFFONDI LATERALI A CORPO LIBERO ALTERNATI
20 Novembre 2018

AFFONDI LATERALI A CORPO LIBERO ALTERNATI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

ROTAZIONI DEL BUSTO CON PIEGAMENTO LATERALE
20 Novembre 2018

ROTAZIONI DEL BUSTO CON PIEGAMENTO LATERALE

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.