Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Il Collo negli Sport Da Combattimento

data di redazione: 13 Novembre 2016 - data modifica: 19 Gennaio 2019
Il Collo negli Sport Da Combattimento

Affina le tue abilità difensive irrobustendo i muscoli del collo

Mentre puoi affinare le tue capacità difensive lavorando sulla tecnica, sulla velocità e sulla resistenza, purtroppo non puoi fare molto per migliorare la tenuta per i colpi che arrivano al mento. Ma questo non vuol dire che non c'è nulla da fare.

In realtà se rinforzi i muscoli del collo sarai in grado di creare una sorta di resistenza quando incassi i pugni.

Quando vieni colpito con una forza sufficientemente alta sul mento, il tuo collo ruota così rapidamente che il tuo cervello rimbalza nelle pareti del cranio, e a volte le conseguenze possono essere fatali. Spesso il Knock-Out sopraggiunge per questo motivo.

Avere un collo forte può aiutare ad assorbire l'impatto di un pugno duro, un collo ben stabile e forte non gira più così facilmente, e di conseguenza si riduce l'effetto negativo del colpo preso.

Nel caso si finisse lo stesso al tappeto, il collo potrebbe sopportare meglio il colpo perché i muscoli più forti lo aiuteranno meglio a stabilizzarsi, e si sarà meglio in grado di rialzarsi e tornare a combattere.

Tenete presente che, indipendentemente dal tipo e dalla quantità di allenamento che si fa, un colpo preciso e tempestivo può battere chiunque. Oltre a rinforzare la muscolatura quindi continuate pure a lavorare sulle vostre capacità difensive più di ogni altra cosa.

Gennady Golovkin, pugile kazako, peso medio non è mai stato messo al tappeto nella sua carriera. Si pensa per le sue ottime qualità difensive, ma anche per la sua resistenza ad incassare perfezionata anche da una serie di esercizi per il collo che fa puntualmente nei suoi allenamenti. Sicuramente è una cosa che ha sempre fatto sin da giovane età e si è consolidata negli anni.
Esercizi utili per rinforzare il collo del combattente da inserire nella tua routine di allenamento

Resistenza con le corde del ring

Se ti alleni in una palestra di boxe puoi utilizzare la corda del ring per creare resistenza. Come Golovkin nel video, posizionati un asciugamano piegato sopra la corda del ring e spingi la testa su e giù con la corda che fa resistenza. 

Poi prosegui mettendo l'asciugamano sotto la corda e fai le estensioni del collo spingendo ripetutamente la testa verso il soffitto.
Sollevamenti del collo senza l’ausilio delle mani da proni

Questo sembra il più duro di tutti, per una corretta esecuzione, metti ora l’asciugamano a terra, posizione la fronte sullo stesso e poni le mani dietro la schiena; è essenziale utilizzare solo il collo ed i piedi per bilanciare il corpo mentre spingi in alto fianchi.

Sollevamenti del collo utilizzando una struttura mobile con il peso
Questo è l'esercizio più conosciuto per rinforzare il collo. Mike Tyson e Anthony Joshua utilizzavano questo attrezzo per intensificare la muscolatura della cervice.

Sollevamenti della testa sulla panca
Con l’ausilio di una piastra puoi allenare il collo posizionandoti su una panca mettendoti supino lasciando fuori il collo e la testa. Con le mani posizioni la piastra sulla fronte ed esegui tante ripetizioni quante ne riesci a fare. Allo stesso modo ti posizioni prono sulla panca ed esegui l’esercizio inverso per gli antagonisti.

In questo video, Golovkin esegue alcuni di questi esercizi eseguiti in alte ripetizioni per migliorare la forza e la resistenza del collo.

Altri esercizi per il collo

Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Box Squat per Migliorare i Take Down
07 Novembre 2018

Box Squat per Migliorare i Take Down

Per progredire veramente e ottenere dallo squat la forza necessaria per eseguire take down esplosivi è necessario allenarsi con questo esercizio con carichi pesanti, e per fare ciò è fondamentale avere una tecnica impeccabile ed evitare errori comuni come quello di spostare le ginocchia troppo in avanti.

Wing Chun: scheda per l'allenamento di resistenza alla rapidità
02 Ottobre 2014

Wing Chun: scheda per l'allenamento di resistenza alla rapidità

Resistenza alla rapidità; cos'è e come si allena

La resistenza alla rapidità è la capacità che consente di protrarre più a lungo azioni rapide da parte dell'atleta, oppure di eseguire un maggior numero di colpi, in un'azione di combattimento che si protrae per diversi secondi

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.