(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Kung Fu

data di redazione: 27 Settembre 2015
Kung Fu

Sviluppi Storici ed Implicazioni Filosofiche

Quando si parla di arti marziali e soprattutto di KUNG FU è impossibile non nominare Bruce Lee perché il suo primo merito è proprio quello di aver aperto al pubblico occidentale le segrete arti orientali per mezzo delle sue produzioni cinematografiche Hollywoodiane. In questo articolo vi daremo qualche cenno storico, filosofico e pratico del kung fu.

Il Kung Fu è l'arte marziale cinese per eccellenza: la parola kung fu in cinese significa "abilità acquisita faticosamente" (Duro Lavoro) e non "arte marziale" come in genere si pensa.

La parola che significa "arte marziale" in cinese è Wu-shu, e solo il pugilato viene chiamato Kung Fu (chuan fa).

Il Wu-shu ha origini antichissime; le prime notizie risalgono al 2700 A.C., quando il leggendario Imperatore Giallo vinse un'importante battaglia grazie al chiou-ti, un particolare tipo di Kung-Fu.

Nel 190 A.C., abbiamo notizia di un medico, Hua Tò, che inventò una ginnastica salutare ispirata ai movimenti di 5 animali:

  • orso
  • tigre
  • scimmia
  • cervo
  • gru

Figura fondamentale nel kung fu è quella del monaco indiano BODHIDARMA, chiamato in cinese TA-MO, che verso il 500 d.C, arrivò nel monastero di Shaolin alla falde del monte Song, nel Nord della Cina, e qui fondò una corrente ispirata al Buddismo, chiamata Ch'an (in giapponese Zen).

Ta-mo elaborò tre tipologie di esercizi per i suoi monaci:

  1. YISINJING
  2. XI-SUIJING
  3. LUOHAN SHIBASHOU

A dire il vero furono in seguito i monaci Shaolin a rendere famoso il kung fu grazie alle loro imprese contro gli invasori mongoli a sostegno della dinastia Ming.

Un'altra fondamentale scuola dell'antica Cina, quasi in contrapposizione a quella di Shaolin è quella dei monti Wu tang dove si trovava un eremo taoista. Qui fu elaborato il primo stile interno da cui derivano:

La principale distinzione degli stili del kung è tra stili esterni ed interni.

STILE ESTERNO

Derivano da shaolin e sono improntati soprattutto sull'allenamento della forza fisica e quindi i movimenti sono potenti e veloci. L'allenamento al combattimento è preponderante. Il capostipite degli stili esterni è il monastero di Shaolin


STILE INTERNO

Gli stili interni invece si concentrano sullo sviluppo della forza interiore attraverso il controllo del respiro e dell'energia (Chi) . L'applicazione al combattimento è ritenuta di secondaria importanza.

La bontà del kung fu è che nel tempo queste filosofie si sono miscelate in uno stile puro.

92 STILI DI KUNG FU

Oggi abbiamo 92 stili di Kung Fu, i quali sono i seguenti (in ordine alfabetico):

  1. Bafaquan - Eight Methods
  2. Baguazhang (Bagua Zhang) - Eight Trigrams Palm
  3. Bajiquan - Eight Extremes Fist
  4. Bak Mei - White Eyebrow
  5. Black Tiger Kung Fu
  6. Chaquan - Cha Fist
  7. Changquan - Long Fist
  8. Chuo Jiao - Poking Feet
  9. Chow Gar - a form of Southern Praying Mantis
  10. Choy Gar - also known as Rat Kung Fu
  11. Choi Lei Fut
  12. Dachengquan - Great Achievement Boxing (Yiquan)
  13. Ditangquan - Ground-Prone Fist, Ground Tumbling Boxing
  14. Do Pi Kung Fu
  15. Dragon Kung Fu (Lung Ying)
  16. Duan Quan - Short Range Boxing
  17. Emeiquan (O Mei Ch'uan)
  18. Fanziquan - Overturning Fist, Tumbling Boxing
  19. Feng Shou - Hand of the Wind
  20. Five Ancestors - Wuzuquan or Ngo Cho Kun
  21. Five Animals
  22. Fujian White Crane
  23. Fu Jow Pai - Tiger Claw System (also titled Black Tiger Kung Fu or Hark Fu Moon)
  24. Fut Gar - Buddhist Palm
  25. Gouquan - Dog Fist
  26. Hong Cha
  27. Hop Gar
  28. Houquan - Monkey Fist
  29. Drunken Monkey
  30. Heihuquan: see Black Tiger Kung Fu
  31. Hsing-i Ch'uan: see Xingyiquan
  32. Huaquan - China Fist
  33. Hung Fut - Hung and Buddha style kung fu
  34. Hung Gar( also known as Hung Ga or Hung Kuen) - Shaolin Style and ancestor to many southern styles
  35. I Liq Chuan - Mind-Body Art, founded by Chin Lik Keong of Malaysi
  36. Jeet Kune Do - Way of The Intercepting Fist
  37. Jing Wu Men - Jing Wu, a famous school founded in Shanghai that teaches several different styles.
  38. Jing Quan Do - a modern synthetic style
  39. Jow-Ga Kung Fu - Jow family style Kuntao - Way of the Fist
  40. Kuen-Do - Way of The Fist
  41. Lau Gar - Lau family style
  42. Lai-Ga-Sau - A recently created separate branch based in the United Kingdom
  43. Lai Tung Pai - Shaolin Style that mixes long and short fist
  44. Lama Pai
  45. Leopard Kung Fu
  46. Li (Lee) Family - Li Family or Lee Family styl
  47. Liu Seong Kuntao (also Liu Seong Gung Fu, Liu Seong Chuan Fa) - A Chinese art with Indonesian influence, practiced primarily in the United States
  48. Liuhebafa Chuan (Liu He Pa Fa, Lok Hup Ba Fa) - Six Harmonies, Eight Methods or Water Boxing
  49. Luohan Quan Arhat Boxing, Law Horn Kuen
  50. Mei Hua Quan (Plum Blossom Fist)
  51. Mian Quan (Cotton Boxing)
  52. Mizongyi (Mízōngquán) - Lost Track Fist (also known as My Jong Law Horn)
  53. Mok Gar - Mok family style
  54. Monkey Kung Fu see Houquan
  55. Nam Pai Chuan
  56. Nan Quan - Southern Fist
  57. Northern Praying Mantis
  58. Northern Shaolin - Bak Sil Lum
  59. Pai lum - White Dragon, Pai Family Method, a modern style based on Kenpo with Chinese influences found mainly in the US and Canada
  60. Paochui - Cannon Fist, Sanhaung Paochui
  61. Piguaquan - Chop-Hitch Fist, Axe-hitch boxing
  62. Praying Mantis: see either Northern or Southern Praying Mantis
  63. Sanda or Sanshou - Free Fighting
  64. San Soo
  65. Shaolin Nam Pai Chuan - Southern Shaolin Boxing
  66. Shaolin Quan
  67. Shen Lung Kung Fu - Modern variations of Southern style Chinese martial arts based in the United States
  68. Shequan - Snake Fist
  69. Shuai Chiao (Shuaijiao) - Chinese Wrestling
  70. Southern Praying Mantis
  71. Tai Chi Chuan (Tai Chi Chuan, Taijiquan) - Supreme Ultimate Boxing
  72. Chen style tai chi chuan
  73. Yang style tai chi chuan
  74. Wu/Hao style tai chi chuan
  75. Wu style tai chi chuan
  76. Sun style tai chi chuan
  77. Tantui - Spring Leg style
  78. Tibetan White Crane
  79. Tien Shan Pai
  80. Tongbeiquan - Through-the-Back Fist
  81. White Crane: see either Fujian White Crane or Tibetan White Crane
  82. Wing Chun
  83. Wudangquan
  84. Wu Wei Gung Fu - "The Spontaneous Movement of the Gung Fu". A modern composite style containing elements of Jeet Kune Do, Wing Chun and other martial arts
  85. Xingyiquan (Hsing-i Chuan) - Form-Intent Fist
  86. Yau Kung Mun - Flexible-Power Style
  87. Yingzhaoquan - Eagle Claw Fist
  88. Yuejiaquan - Yue family Fist/Boxing
  89. Yiquan ( I Ch'uan) - Mind Boxing
  90. Zhuan Shu Kuan - A modern composite style containing elements of Tae Kwon Do, Muay Thai and Changquan. It is based in the United Kingdom
  91. Zi Ran Men - Natural Boxing or "fist of nature"
  92. Zui Quan - Drunken Fist


LA DIFESA PERSONALE NEL KUNG FU

Vediamo in sintesi i 5 punti che caratterizzano il kung fu:

Bloccare un pugno è quasi impossibile

  • Un pugno eseguito a velocità reale di attacco è praticamente impossibile da bloccare afferrandolo.
  • Le tecniche delle forme che prevedono una presa ad un polso o un braccio dell’avversario non vanno applicate pensando ad un pugno da afferrare.
  • I pugni vanno intercettati colpendo, una volta che le braccia sono a contatto con il corpo del rivale si può lavorare con le prese.
  • Sperimentando simulando una situazione reale si può comprendere molto facilmente questa dinamica.

Le posizioni tradizionali sono un allenamento

  • Fare Kung Fu implica studiare le forme che caratterizzano lo stile e di conseguenza eseguire delle tecniche in posizioni tradizionali.
  • Tali posizioni sono faticose ed allenanti e servono per potenziare la muscolatura, la scioltezza e la capacità di tenere la fatica.
  • Quando si passa all’applicazione reale la postura cambia e le gambe devono proteggere la parte del corpo che va dalla zona genitale ai piedi mantenendo il corpo in equilibrio durante il combattimento.

Nel Kung Fu le parate non servono

  • Non significa che non si devono bloccare i colpi che arrivano, ma che è necessario associare ai movimenti che intercettano i colpi avversari a tecniche che potremmo definire di attacco.
  • In questo senso le parate fini a se stesse non servono.
  • La tecnica deve essere composta da una simultaneità che contempla l’unione di attacco e difesa.

Il tempo del combattimento non è infinito

  • Il combattimento da strada dura poco e dobbiamo allenarci ad essere in grado di reagire ad un ipotetico attacco in pochi secondi, senza riscaldamento e con gli abiti che abbiamo al momento

Non esistono formule magiche, solo principi

  • Spesso si sente la frase “sfruttare la forza dell’avversario”.
  • Non significa che magicamente la propria forza cresce con l’aumentare della potenza dell’avversario.
  • Ancora una volta si parla di principi. Esistono dei metodi di esecuzione delle tecniche che diminuiscono notevolmente l’incidenza che la forza fisica ha sull’esito del combattimento.
  • Più è grande l’abilità di esecuzione maggiore diventa la possibilità di uscire vincitori dal confronto con un avversario strutturalmente importante.
  • Come insegna l’yin yang si contrappone il morbido al duro eseguendo le tecniche con morbidezza, simultaneità, equilibrio e soprattutto adattandosi ai movimenti del rivale.

Le posizioni tradizionali sono un allenamento

  • Fare Kung Fu implica studiare le forme che caratterizzano lo stile e di conseguenza eseguire delle tecniche in posizioni tradizionali.
  • Tali posizioni sono faticose ed allenanti e servono per potenziare la muscolatura, la scioltezza e la capacità di tenere la fatica.
  • Quando si passa all’applicazione reale la postura cambia e le gambe devono proteggere la parte del corpo che va dalla zona genitale ai piedi mantenendo il corpo in equilibrio durante il combattimento.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

L'arte delle donne Samurai
02 Ottobre 2014

L'arte delle donne Samurai

Quando l'addestramento all'uso della Naginata entrò a far parte della donna samurai

L'alabarda in tempo di pace cominciò a poco a poco ad essere considerata arma da donna, da usare per proteggere la casa. La sua lama affilata e ricurva dava alle donne più possibilità di movimento e più potenza al colpo a differenza della spada.

Savate o Boxe Francese
04 Aprile 2015

Savate o Boxe Francese

L'Arte Marziale dell'Occidente

La Savate è l'arte di combattimento ufficiale della Francia. Le radici più antiche della savate sembra arrivino dall’antico Pancrazio Greco, ma abbiamo notizie certe di combattimenti in stile Street Fighting utilizzati in Francia durante la fine del 17 ° secolo. La Boxe francesce, nome alternativo utilizzato per identificare il savate, è stata fondata nel 1838 da Charles Lecour.

Ultimi post pubblicati

CURL ALLA PANCA SCOTT 1 MANUBRIO PRESA NEUTRA
14 Dicembre 2018

CURL ALLA PANCA SCOTT 1 MANUBRIO PRESA NEUTRA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Tortino di Patate Dolci Super Proteico
13 Dicembre 2018

Tortino di Patate Dolci Super Proteico

Mono porzione di Tortino da 35 grammi di Proteine

Le patate dolci americane sono ricercatissime per questa loro capacità di rilasciare energia lentamente, senza provocare aumenti dei livelli di zucchero nel sangue, e per questo motivo che rappresentano una scelta ottimale anche per chi è a dieta, fornendo un apporto costante di energia, ma con un basso contenuto di zuccheri e grassi.
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 1