Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

L'origine del Kendo

data di redazione: 14 Ottobre 2014 - data modifica: 02 Ottobre 2014
L'origine del Kendo

La sciabola in Giappone nell'antichità rappresentava qualcosa in più che un semplice strumento di morte

Dal primo bastone o osso, le prime asce e lance di pietra e più tardi quelle in metallo, le armi si sono evolute, e con loro il modo di utilizzarle, passando da movimenti puramente istintivi e casuali a tecniche complicate o oggetto di studio, che consentono di attaccare gli avversari e difendersi con le maggiori garanzie di successo.

Il Kendo o scherma giapponese

Inizialmente chiamato Kenjutsu (arte della sciabola), nacque a partire dall'evoluzione  naturale delle numerose tecniche d'uso della sciabola, unite a componenti mistiche e filosofiche. Per capire lo spirito del Kendo in profondità, bisogna considerare che in Giappone la sciabola ha rappresentato qualcosa di più di un semplice strumento di morte, essendo parte integrante nella tradizione mistica e spirituale di questo paese

Le differenze tra il Kendo e la scherma occidentale sono importanti. In Occidente le armi (spada, fioretto e sciabola) si impugnano con una sola mano e il corpo è posto lateralmente rispetto a quello dell'avversario. Nel Kendo la sciabola viene invece afferrata con le due mani e la posizione dei combattenti è frontale, in quanto i colpi di punta hanno un ruolo secondario.

Si tratta di dare il minor numero di colpi possibile, di essere capaci di finire l'avversario con un solo movimento rapido, preciso e definitivo. L'allenamento del Kenjutsu era volto a sviluppare questa tecnica, ai tempi in cui il saper usar bene la sciabola era questione di sopravvivenza e non un semplice sport.

Le mentalità differenti si fanno sentire anche negli attacchi e nelle difese; infatti non dobbiamo dimenticare che tanto el tecniche della scherma quanto quelle del Kendo derivano da esperienze di combattimenti autentici di popoli con caratteristiche che differiscono in maniera anche notevole le une dalle altre, sia sul piano mentale che su quello fisico.

Le armi sono state create dall'uomo come un utensile che deve soddisfare una concreta necessità: la difesa e l'attacco, in principio contro gli animali ed in seguito contro i suoi stessi simili. Con il passare del tempo, le armi si perfezionano, si specializzano e vanno differenziandosi; in questo modo si arriva ad una delle armi senza dubbio più utilizzate nel corso deio secoli dagli uomini, nelle loro lotte corpo a corpo: la sciabola.

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

La vita in un monastero
06 Febbraio 2015

La vita in un monastero

Vita e regole nel luogo spirituale dei monaci Zen

Per essere ammessi come membri del monastero, in principio bisogna superare una prova e dimostrare di essere il discepolo di un maestro. Quando l’aspirante monaco arriva al monastero, come di costume gli si nega l’entrata.

La Dimensione “Estetica” delle arti marziali
01 Settembre 2016

La Dimensione “Estetica” delle arti marziali

Utilità e bellezza sono aspetti contrapposti?

Se osserviamo attentamente le manifestazioni plastiche dell’arte orientale, troveremo come costante un modo d’intendere la mimesi artistica, la rappresentazione della Natura attraverso l’astrazione e, nella figura umana, la rappresentazione del gesto, dell’azione attraverso una rigorosa codificazione del rituale.

Ultimi post pubblicati

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.