(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Forza Muscolare negli Sport da Combattimento

data di redazione: 08 Marzo 2014 - data modifica: 05 Aprile 2016
La Forza Muscolare negli Sport da Combattimento

L'allenamento della forza coinvolge l'uso di esercizi di resistenza allo scopo di incrementare la forza. La forza può essere allenata con diversi strumenti :

  • corpo libero
  • pesi con bilancieri, manubri o macchine
  • kettlebell

Ognuno ha la sua formula per aumentare la forza muscolare che sia anche funzionale. Molti preparatori odiano i pesi e pensano che siano inutili, però conosco atleti di lotta ad alto livello nazionale ed europeo che usano tantissimo i pesi in modo classico e tradizionale (squat, stacco, trazioni con la corda, panca piana, girata al petto).

Quando si pensa all’allenamento pesi si pensa ad Arnold Schwarzenegger, ma l’allenamento pesi non è solo Body Building.

Ovviamente l'allenamento pesi negli sport di combattimento deve considerarsi come una INTEGRAZIONE all'allenamento standard del fighter o grappler, in quanto l'atleta deve avere le energie necessarie per affrontare anche l'allenamento tecnico.

Cosa importante è che l'allenamento pesi non deve essere invasivo a livello muscolare, le serie non devono essere portate al cedimento in quanto i doms del giorno dopo pregiudicherebbero l'allenamento tecnico. Un combattente si allena 5 volte la settimana e quindi saper dosare gli allenamenti è importante.

Un combattente non deve fare le gare d estetica, deve sostenere un incontro e quindi bisogna sapere cosa vogliamo dall'allenamento pesi. In un fighter serve la forza esplosiva e quindi un paio di esercizi con la tecnica del BUFFER potrebbero migliorare questa fase, e magari al termine si trasforma il tutto con l'uso dei pads, sacco, sparring.

Per i colpi sono utili le distensioni su panca piana con bilanciere e come complementare per allenare anche gli antagonisti le trazioni alla sbarra e magari per le gambe uno squat a corpo libero ad alta intensità.

In un grappler sono utili gli stacchi da terra, girate al petto, panca piana e anche squat magari in sedute separate per ridurre il volume di lavoro .

Molti allenatori della vecchia scuola rabbrividiscono al pensiero del sollevamento pesi, visto che la loro interpretazione di ciò coincide col bodybuilding. In loro l'espressione 'sollevare pesi' produce automaticamente l'immagine di un grosso, lustro bodybuilder.

Ma il combattente non si allenerà mai con i pesi in stile body building; non farà serie ad esaurimento per pompare all’estremo pettorali deltoidi o bicipiti in quanto al combattente non servono muscoli gonfi all’inverosimile, al combattente però serve la forza.

Un fattore importante che ogni allenatore deve osservare è quello di non distruggere il proprio atleta con ripetuti allenamenti con massimali su esercizi di pesistica.

Dovete vincere una gara di panca? oppure un incontro di M.M.A?

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

MMA Dieta e Allenamento
02 Ottobre 2014

MMA Dieta e Allenamento

Per avere dei risultati di rilievo anche nelle MMA è necessario adottare un programma completo e strutturato che preveda una pianificazione dei numerosi allenamenti e altresì preveda un regime alimentare idoneo alla causa. Bisogna adottare un regime alimentare consono allo sport effettuato e cercare di adottare un programma di allenamento settimanale omogeno e ben strutturato in modo da poter recuperare e migliorare le proprie prestazioni .

UFC Conor McGregor Campione dei Pesi Piuma
29 Luglio 2015

UFC Conor McGregor Campione dei Pesi Piuma

Il Fighter da Battere nelle MMA

Conor McGregor, soprannominato Notorious, irlandese puro, è uno dei combattenti del momento, un fortissimo striker, con una pugilistica "alla irlandese", un pò sporca ma assolutamente efficace

Ultimi post pubblicati

Brazilian Jiu Jitsu Kids
20 Gennaio 2019

Brazilian Jiu Jitsu Kids

Fa Davvero Bene Ai Bambini?

Il bjj è perfetto per i bambini e le bambine perché in giovane età gli effetti positivi sul corpo e sulla mente sono amplificati; in più al gioco si unisce un sistema di autodifesa non violento, immediato e completo. In poco tempo i bambini aumenteranno la loro forza negli arti e nel tronco, la schiena e le articolazioni si rinforzeranno e diventeranno più flessibili, aumenterà la loro coordinazione e sia l’apparato respiratorio che quello cardiocircolatorio ne trarranno beneficio.

Terminator 6 con Arnold Schwarzenegger
20 Gennaio 2019

Terminator 6 con Arnold Schwarzenegger

La nuova storia si collegherà direttamente a T2, aprendo a un interessante (e non di poco conto) interrogativo: come sarà risolto il "problema età" di Arnold? Quando Arnold Schwarzenegger ha girato Terminator 2 - Il Giorno del Giudizio aveva 44 anni. Oggi l'attore ne ha 71 anni già compiuti e, per quanto se li porti benissimo, il suo aspetto è (inevitabilmente) diverso da quello che aveva nel 1991. Ma a quanto pare, la cosa non preoccupa James Cameron.