La Storia Del Vale Tudo

La Storia Del Vale Tudo

La Storia Del Vale Tudo

Il Vale Tudo o Free Fight è uno sport da combattimento estremo che permette ai praticanti di diverse discipline di confrontarsi con regolamenti minimi, una definizione sommaria di tale disciplina interstile è quella di combattimento libero che unisce il combattimento in piedi della Thai Boxe e con la tecnica della lotta a terra del Brazilian Jiu Jitsu. Gli eventi vale tudo (o valetudo) sono un tipo di incontro di combattimento di a mani nude e a contatto pieno, si pratica in Brasile fin dagli inizi del '900 dove gli atleti provenienti da vari stili si affrontavano in questa forma di combattimento estremo con regolamenti limitati.

La storia del Vale Tudo può risalire al 1914, quando "Conde Koma" Mitsuyo Maeda sbarcò sulle rive di Porto Alegre, in Brasile, per una serie di esibizioni di arti marziali. Conde Koma" Mitsuyo Maeda era un combattente navigato e dopo qualche mese si stabilì a Belem dove aprì la sua palestra, da cui iniziò a insegnare judo e jiu-jitsu giapponese alla gioventù locale. Nel 1917, Carlos Gracie, quindicenne, si iscrisse nella sua accademia e si allenò quotidianamente con Maeda per quasi tre anni.

Carlos trasmise le abilità apprese ai suoi fratelli: Oswaldo, Gastao Jr., George e persino il giovane e malaticcio Helio, una volta diventato abbastanza forte e si guadagnarono da vivere insegnando alle masse. La famiglia tornò a Rio de Janeiro nel 1922, e appena tre anni dopo, Carlos aprì la prima palestra Gracie nel suo cortile in via Marques de Abrantes 106, nel quartiere di Flamengo.

La famiglia Gracie adottò una politica pubblicitaria abbastanza spinta per diffondere la propria disciplina marziale e questo ha portato sfidanti di molte discipline per sfidare gli Atleti della scuola di Gracie, dalla capoeira al karate, dalla lotta al pugilato. Il successo in queste sfide "trasversali" garantì alla famiglia Gracie una pubblicità e notorietà enormi in tutto il Brasile. 

E' stato proprio il giovane e un tempo fragile, Helio Gracie, a diventare il Campione della famiglia. Helio Gracie è uno dei primi eroi sportivi della storia brasiliana; è stato nominato uomo dell’anno nel 1997 dalla rivista statunitense di arti marziali Black Belt Magazine. Helio Gracie terminata la carriera agonistica, consegnò la corona al nipote Carlson Gracie che grazie alle sue vittorie divenne il nuovo campione di famiglia. Dal 1980 al 1996, gli studenti di Carlson hanno goduto del dominio completo nelle competizioni di jiu-jitsu.

E' stato il brasiliano Rorion Gracie, della famiglia Gracie, che emigrando negli Stati Uniti introdusse il vale tudo negli U.S.A., fondando nel 1993 l’Ultimate Fighting Championship (UFC). L’enorme successo dell’UFC creò un’esplosione del vale tudo in tutto il mondo, particolarmente in Giappone, e una rinascita e un ritorno di popolarità di questo sport in Brasile dove furono creati due circuiti di vale tudo, il World Vale Tudo Championship (WVC) e l’International Vale Tudo Chanpionship (IVC). Contemporaneamente in Giappone si diffuse lo Shooto e il successivo "Vale tudo Japan", che Rickson Gracie vinse nel 1994 e nel 1995, la cui popolarità crescente diede origine nel 1997 all'organizzazione Pride Fighting Championships.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati