(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

M.M.A. Scheda di Potenziamento Pesi di Chuck Liddell

data di redazione: 30 Gennaio 2015 - data modifica: 27 Gennaio 2015
M.M.A. Scheda di Potenziamento Pesi di Chuck Liddell

Come si allenava Chuck Liddell, il Grande Campione dell'UFC

Chuck Liddell, nato il 17 dicembre 1969 a Santa Barbara (California) Stati Uniti d'America è un ex Campione di MMA, alto 188 centimetri per 93 kg di peso.

 

È stato campione dei pesi mediomassimi UFC, tra il 2005 ed il 2007, sconfiggendo il campione Randy Couture e difendendo poi il titolo per 4 volte consecutive fino alla sconfitta patita contro Quinton "Rampage" Jackson. E’ il secondo fighter che ha difeso il titolo di categoria più a lungo, dopo l'altro americano Tito Ortiz.

 

Chuck Liddell ha iniziato il suo cammino marziale studiando Koei-Kan Karate all'età di 12 anni, anche se è meglio conosciuto come Kempo Karate, stile insegnato da John Hackleman. Si è poi allenato per diversi anni nella Kick Boxing e ha studiato anche Brasilian Jiu Jitsu conquistando la cintura viola, ma nonostante ciò, nei suoi incontri ha sempre preferito lo scambio di colpi in piedi, cercando di evitare i takedown

 

Il 18 aprile 2009, il presidente Dana White ha annunciato che Liddell si sarebbe ritirato dall’agonismo, dopo aver perso contro il brasiliano Mauricio Shogun a Montreal, Canada per il torneo UFC 97.

 

Che allenamento pesi effettuava Chuck Liddell per potenziare il suo fisico di 93 kg?

 

Liddell si allenava con i pesi 3 volte alla settimana, a giorni alterni, con routine di allenamento veloci non portate al cedimento muscolare, prediligeva i tri-set dove abbinava in modo sapiente gli esercizi.  

 

La sua splite routine era la seguente:

  1. Esercizio Funzionale Globale + braccia + Core
  2. Gambe + Core
  3. Spalle + Busto + Core

 

SCHEDA DI ALLENAMENTO DI CHUCK LIDDELL

 

 

GIORNO 1

2 TRISET

  1. HAMMER CURL MANUBRI 15 REPS
  2. CURL PRESA INVERSA BILANCIARE 15 REPS
  3. CURL CON BILANCIERE 15 REPS

2 TRISET

  1. FRENCH PRESS 15 REPS
  2. ESTENSIONI DIETRO IL COLLO CON MANUBRIO 15 REPS
  3. PUSH DOWN CON CORDA 15 REPS

2 TRISET

  1. LEG RAISE SU PANCA 25 REPS
  2. TWIST SU PANCA ROMANA 25 REPS
  3. GRAPPLER TWIST CON BILANCIERE 25 REPS TOTALI

note : il grappler twist consiste nel posizionare un bilanciere in un angolo di un muro e fare delle rotazioni a destra e sinistra mantenendo con le mani un lato dell'attrezzo caricato con alcune piastre. Se avete uno snodo T-Bar Row è meglio in quanto avrete una postazione più stabile e professionale su cui lavorare

 

GIORNO 2

 

2 TRISET

  1. SQUAT BILANCIERE 15 REPS
  2. AFFONDI IN MOVIMENTO 15 REPS
  3. AFFONDI LATERALI BILANCIERE 15 REPS

2 SUPER SET

  1. STACCO DA TERRA 15 REPS
  2. LEG CURL 15 REPS

2 TRISET

  1. LEG RAISE SU PANCA 25 REPS
  2. TWIST SU PANCA ROMANA 25 REPS
  3. GRAPPLER TWIST CON BILANCIERE 25 REPS TOTALI

GIORNO 3

 

  • ALZATE FRONTALI 2 SET x 10 REPS
  • CLEAN AND PRESS CON KETTLEBELL 3 SET x 15 REPS

2 TRISET 

  1. LAT MACHINE AVANTI AL PETTO 12 REPS
  2. PULLOVER BILANCIERE EZ 12 REPS
  3. REMATORE BILANCIERE EZ PRESA INVERSA 12 REPS

2 TRISET

  1. PANCA PIANA 12 REPS
  2. CROCI CON MANUBRI 12 REPS
  3. PUSH UP PLYO - MAX REPS

2 TRISET

  1. LEG RAISE SU PANCA 25 REPS
  2. TWIST SU PANCA ROMANA 25 REPS
  3. GRAPPLER TWIST CON BILANCIERE 25 REPS TOTALI

 

note :

 

  1. Chuck era solito terminare il lavoro con i pesi in meno di 40 minuti, per fare ciò teneva i recuperi tra le triserie al minimo, mantenendo il minuto come recupero ottimale.
  2. Effettuava 4 settimane di allenamento, dove nella 5 effettuava una sorta di scarico, almeno dall'allenamento pesi.
  3. Il volume di allenamento, come avrete notato, non era altissimo, anzi piuttosto basso, ma cercava di tenere alti i pesi, anche se li effettuava ad alto numero di ripetizioni ed in triserie.
  4. Per quanto riguarda il Core aveva adottato questa triserie molto dura ma efficace dove aveva inserito esercizi con torsione i quali servono molto negli sport lottatori e di combattimento.

 

Buon ABC Allenamento

 

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Come impostare un Circuito a Tempo in stile MMA
19 Novembre 2014

Come impostare un Circuito a Tempo in stile MMA

Il Timing Circuit è stato ispirato dal lavoro effettuato con le kettlebell, si tratta di una tipologia di allenamento a circuito dove non si contano serie e ripetizioni, ma il fattore base è unico : IL TEMPO

Dieta e Allenamento di Fedor Emelianenko
13 Novembre 2017

Dieta e Allenamento di Fedor Emelianenko

Come si allena e come mangia un lottatore di MMA

Fedor è senza dubbio uno dei lottatori di MMA che ha incassato più titoli e che ha incantato gli appassionati di questa disciplina con la sua tecnica pugilistica e di lotta al suolo.

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2