Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Oktagon - Bellator: Alessio Sakara Perde a Firenze

data di redazione: 10 Dicembre 2017
Oktagon - Bellator: Alessio Sakara Perde a Firenze

Oktagon - Bellator: Alessio Sakara Perde a Firenze

ll nostro Alessio Sakara, ieri sera, ha perso contro Rafael Carvalho, l'incontro valevole per il titolo mondiale dei pesi medi per la promozione Bellator al Nelson Mandela Forum di Firenze. Ricordiamo che Alessio ha debuttato in Bellator nell'aprile del 2016 affrontando l'americano Brian Rogers all'evento "Bellator 152" con una vittoria a metà del secondo round per Ko. Il 10 dicembre a "Bellator 168" vinse sempre per Ko al primo round anche contro Joey Beltran, annunciando di seguito il 27 aprile di quest'anno la finale appena combattuta per il titolo al limite degli 84 Kg. Giova precisare che Alessio Sakara è arrivato dove davvero pochi atleti sono riusciti, contando che ha 36 anni e che per questa finale ha dovuto affrontare un consistente taglio del peso, arrivando nel giorno di questa prova preliminare dell'incontro, un pò provato dalla dieta ferrea.

L'avversario, Rafael Carvalho, brasiliano e più giovane di Sakara di 5 anni aveva combattuto l'ultima volta l'8 aprile a Torino contro Melvin Manhoef vincendo per Ko con un Head Kick al quarto round. Un avversario ostico, nel pieno delle sue forze, che segna con questo incontro la sua quindicesima vittoria consecutiva nelle MMA, di cui ben 12 per Ko.

La sfida si è conclusa nelle prime fasi del match, quando Carvalho assesta prima una combinazione calcio-diretto destro che Alessio accusa indietreggiando, per poi proseguire con una ginocchiata al volto e un gancio che stendono il Legionario. A nostro avviso non era l'Alessio di sempre, probabilmente il taglio del peso ci ha messo del suo (sono 4 anni che Alessio non combatte in questa categoria) e l'avversario è comunque un combattente di spessore, fatto sta che il Legionario non riesce a superare neanche la prima ripresa. Sicuramente la delusione è palpabile, c'è chi si aspettava di più. Ci sarà chi critica e chi no, ma il Legionario è e rimane sempre un esempio e un simbolo per tutti noi italiani nel mondo del combattimento, in particolare delle Arti Marziali Miste, sia in Italia che oltre confine.

TI POTREBBERO INTERESSARE I SEGUENTI ARTICOLI DI ABC ALLENAMENTO:

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

MMA - La Settimana Tipo di Allenamento
16 Settembre 2018

MMA - La Settimana Tipo di Allenamento

Come allenarsi durante la settimana nelle MMA

L'appellativo Mixed martial art's, deriva dal fatto che originariamente queste competizioni erano state concepite come un confronto diretto fra discipline differenti, sebbene nel corso degli anni i praticanti abbiano progressivamente iniziato ad adattare al nuovo scenario le tecniche più efficienti di ogni singola arte marziale, combinando stili diversi fra loro e mettendo a punto strategie innovative e funzionali al contesto.

I Circuiti CrossFit sono utili per le Arti Marziali e Sport di Combattimento?
02 Ottobre 2014

I Circuiti CrossFit sono utili per le Arti Marziali e Sport di Combattimento?

Il Mondo CrossFit sta contagiando un pò tutti i settori dell'allenamento da palestra: dal body builder alla ricerca di un tipo di allenamento decisamente più realistico e di prestazione, dal salutista a 360° sino al marzialista e combattente di M.M.A che sfruttano i circuiti CrossFit per le loro preparazioni.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.