(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Qualità Fisiche Da Allenare Nelle MMA

data di redazione: 14 Ottobre 2014 - data modifica: 10 Maggio 2018
Qualità Fisiche Da Allenare Nelle MMA

Come Allenarsi Fisicamente Nelle MMA

MMA o arti marziali miste: è lo sport da combattimento a contatto pieno più completo che esiste nell'ambito delle discipline marziali e sdc.

Questa disciplina combina le tecniche di numerose arti marziali permettendo così all’atleta un infinita varietà di possibili combinazioni per vincere l’avversario. 

Si svolge sia in piedi che a terra, con l’utilizzo di tecniche di grappling (strangolamenti, portate a terra, leve articolari) e di striking (calci, pugni, ginocchiate, gomitate).

L’atleta di MMA gareggia in una disciplina sportiva dove il corpo viene utilizzato in maniera globale. La necessità di utilizzare sia colpi in piedi che la lotta corpo a corpo impongono all’atleta la necessità di sviluppare numerosi aspetti della proprie capacità fisiche.

La preparazione atletica risulta pertanto fondamentale per rendere un atleta di MMA capace di eccellere sul ring.

In una disciplina a così elevato impegno organico la semplice preparazione tecnica non consente all’atleta di raggiungere il massimo del suo potenziale, per fare ciò è indispensabile pianificare una adeguata preparazione atletica da sviluppare nell’arco dell’intera stagione.

Come premesso, andando ad analizzare da un punto di vista atletico le qualità fisiche utilizzate nell’MMA, possiamo verificare che questi atleti utilizzano il corpo in molteplici situazioni che spaziano appunto dalla lotta al combattimento in piedi. 

Per questo motivo è possibile individuare numerose qualità atletiche che vengono impegnate durante un incontro, ciascuna delle quali deve essere allenata tramite esercizi specifici.

Le capacità atletiche da condizionare nell’MMA 

La forza assoluta 

La forza assoluta è la massima forza che l’atleta riesce a sviluppare. Essa è fondamentale nelle fasi di lotta, per spostare, afferrare, sopraffare e evitare l’avversario soprattutto a terra.

esercizi consigliati

  • Deadlift, squat, 
  • ripetizioni
  • 1 / 8

La forza esplosiva 

La forza esplosiva è una manifestazione di forza massima sprigionata con estrema rapidità. Si può definire come accelerazione della forza ossia capacità di imprimere una forza elevata in tempi brevi. 

Essa è indispensabile per colpire efficacemente l’avversario, per afferrarlo e dominarlo nella lotta a terra e per liberarsi dalle prese. 

La forza esplosiva si manifesta e si allena con gesti particolarmente veloci, ma è inevitabilmente influenzata dalla forza massimale. 

esercizi consigliati

  • Snatch, power snatch, clean, jerk, balzi 
  • ripetizioni
  • 2 / 20

la forza veloce 

Per forza veloce si intende la capacità di superare resistenze moderate con un’elevata velocità di contrazione. 

La forza veloce è alla base delle tecniche di calcio e pugno utilizzate durante l’incontro.

esercizi consigliati

  • Burpee, skip, calci e pugni con sovraccarichi ed elastici, saltelli con ostacoli
  • ripetizioni
  • 10 / 20

La forza resistente 

La forza resistente è la capacità del muscolo di produrre forza per un tempo prolungato, essa viene utilizzata dall’atleta durante la lotta, in quanto in questa fase del combattimento il continuo contatto con l’avversario obbliga l’atleta a molteplici contrazioni muscolari per impedire di essere sopraffatti. 

esercizi consigliati

  • Deadlift, squat, bench press, windmill, rope climbing, chin up, renegade, ring training, circuiti
  • ripetizioni
  • 15 / 30 

La resistenza alla forza veloce 

la resistenza alla forza veloce è la capacità di esprimere elevati livelli di forza veloce usata nelle tecniche di calcio e pugno per un tempo lungo. 

Risulta indispensabile se l’incontro si sviluppa prevalentemente con scambi di colpi in piedi per garantire l’adeguata velocità all’atleta. 

esercizi consigliati

  • Sprint, jerk, push up, slitte 
  • ripetizioni
  • 15 / 50, 30/ 60 secondi

La forza speciale 

La forza speciale o forza specifica rappresenta la forza espressa nei gesti atletici specifici dell’MMA che pertanto si sviluppa nei colpi e nella lotta. 

La forza speciale rappresenta la capacità dell’atleta di utilizzare il proprio corpo al meglio durante ogni incontro. 

esercizi consigliati

  • Torsion, rope wave, hammer
  • ripetizioni
  • 10 / 30 secondi

La reattività 

La reattività consiste nella capacità dell’atleta di eseguire movimenti e sviluppare forze in tempi rapidi, corrisponde alla capacità di rispondere nel minore tempo possibile alle differenti situazioni che si evolvono durante l’incontro. 

Se siete appassionati continuate a leggere i nostri articoli di MMA

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

UFC 219, Grande Attesa Per L'Evento Di Fine Anno
29 Dicembre 2017

UFC 219, Grande Attesa Per L'Evento Di Fine Anno

Le grandi MMA tornano protagoniste negli ultimi giorni del 2017. Nella notte tra sabato 30 e domenica 31 dicembre UFC 219 chiuderà l'anno con un evento da urlo, ricco di match-up interessantissimi. Nell'occasione, FOX Sports trasmetterà l'evento per intero (qui l'analisi dei match della main card). Attesa alle stelle soprattutto per il ritorno di Marvin Vettori, che tornerà in azione dopo la vittoria su Vitor Miranda dello scorso 25 giugno.

I 7 Migliori Esercizi per le M.M.A.
17 Luglio 2015

I 7 Migliori Esercizi per le M.M.A.

Quali Esercizi Effettuare per Rafforzare il Fisico nelle M.M.A.

Forza e condizionamento sono di vitale importanza per il successo di un lottatore di MMA, sia che gareggi all'interno delle gabbie, sia che pratichi le MMA per puro divertimento in palestra. In questo sport non bisogna avere punti deboli e quindi bisogna potenziare tutto il corpo indistintamente. Quando ti alleni per le MMA, devi solo ricordarti che sei un combattente e non un body builder. Infatti non tutti fighter sono grossi muscolosi e definiti. ma questo non significa che non abbiano colpi micidiali di una velocità e potenza inaudita, anzi, uno su tutti? Fedor Emelianenko. Il senso della questione è che gli obiettivi dell'allenamento pesi nelle M.M.A. sono diversi.

Ultimi post pubblicati

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali
10 Dicembre 2018

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali

Il migliore metodo per evitare un doloroso infortunio ai flessori della coscia è la prevenzione. Spesso accade che gli atleti, quando sono in forma, tendono a strafare e spesso e volentieri sono gli eccessivi carichi di lavoro a produrre questo genere di infortunio.

FLESSORI AVAMBRACCI CON BILANCIERE SEDUTI SU PANCA
09 Dicembre 2018

FLESSORI AVAMBRACCI CON BILANCIERE SEDUTI SU PANCA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.