MMA - Un Viaggio Tra Le Principali Federazioni in Italia

MMA - Un Viaggio Tra Le Principali Federazioni in Italia

MMA - Un Viaggio Tra Le Principali Federazioni in Italia

Le MMA o meglio Mix Martial Arts, al giorno d'oggi sono senza dubbio lo sport da combattimento che attira di più. 

Per questo, molto spesso, palestre o Maestri di altre discipline che con le MMA non hanno niente a che vedere, pubblicizzano i loro corsi e li spacciano per Arti Marziali Miste, screditando in questo modo chi esercita seriamente questo affascinante sport da combattimento. 

MMA significa combattimento in piedi, corpo a corpo, combattimento al suolo. 

Nessun corso o disciplina che non comprenda una di queste distanze si può chiamare MMA. 

Bisogna diffidare di chi si autoproclama "Maestro" di MMA ma non sa lottare, o viceversa di chi non conosce neanche le basi del combattimento in piedi e del corpo a corpo. 

Questa sorta di confusione senza controllo che si è creata negli ultimi anni non fa altro che allontanare e mettere in cattiva luce una disciplina che è invece estremamente affascinante.

Una volta trovato un corso di Arti Marziali Miste che si rispetti, chi ha intenzioni agonistiche si addentrerà nella giungla delle federazioni presenti in Italia, organizzazioni più o meno serie e che vista la popolarità di tale disciplina nascono come funghi, a discapito della serietà e della tutela degli atleti.

Vediamo allora, con l'ausilio del web, alcune organizzazioni presenti in Italia a cui ci si può affidare per compiere i primi passi nel mondo agonistico delle MMA.

L’UFC è senza ombra di dubbio l’organizzazione di MMA professionistiche più importante e prestigiosa al mondo; al riguardo l’IMMAF è l’unica Federazione Internazionale di MMA dilettantistiche, riconosciuta e supportata dall’UFC. 

A sua volta la FIGMMA è l’unica Federazione Italiana riconosciuta dall’IMMAF.


La FIGMMA è l’unica Federazione Italiana che dà la possibilità ai propri atleti di entrare a far parte della Nazionale Italiana e di partecipare al Campionato Mondiale di MMA dell’IMMAF che si svolge ogni anno a Las Vegas all’interno dell’UFC Fan Expo, nota vetrina per i migliori dilettanti del mondo e trampolino di lancio per essere ingaggiati dalle più importanti sigle professionistiche mondiali. 


Si possono citare, ad esempio, atleti del calibro di Alessio Di Chirico, Campione Mondiale IMMAF nel 2014 e oggi sotto contratto con l’UFC, e Micol Di Segni, Campionessa Mondiale IMMAF nel 2015 e oggi sotto contratto con l’EFC.

Altro circuito interessante è l'ADCC-SHOOTO Italia. La descrizione di tale circuito la troviamo nel loro sito ufficiale.

ADCC Italia è l’ente che disciplina il Submission Wrestling che è una disciplina lottatoria di nascita recente che velocemente si è imposta a livello mondiale anche per merito della spettacolarità del gesto sportivo e della sua capacità di aggregazione sportiva tra diversi stili: il Submission Fighting è infatti uno stile ibrido di lotta corpo a corpo senza kimono che richiama atleti di varie discipline lottatorie (Brazilian Jiu Jitsu, Judo, Ju Jitsu, Sambo, Lotta Libera o Greco Romana) e che, tramite una regolamento ormai collaudato che media tra le caratteristiche tecniche delle varie disciplne lottatorie, permette il confronto agonistico tra i diversi stili. 

Solitamente gli atleti che partecipano alle competizioni di Submission Fighting hanno i loro fondamenti tecnici in una sola arte lottatoria oppure svolgono un allenamento misto in diverse discipline lottatorie (Brazilian Jiu Jitsu, Judo, Ju Jitsu, Sambo, Lotta Libera, Lotta Greco Romana, Luta Livre, Shootwrestling, Pancrase) al fine di raggiungere una preparazione tecnica completa nelle varie aree specifiche (lotta in piedi e proiezioni, lotta a terra, tecniche di controllo e sottomissione). 

Lo Shooto è invece uno sport da combattimento giapponese nato nella metà degli anni ottanta e dal 1989 è anche una delle prime e più importanti organizzazioni di arti marziali miste professionistiche, nonché un ente che determina il regolamento utilizzato alle varie promozioni che si appoggiano ad esso.

L'unione tra questi due enti ha dato vita ad un proprio circuito tutt'ora presente in Italia, all'interno del quale si può combattere sia nella disciplina del Grappling che dentro la gabbia.

Altro circuito degno di rispetto è la Combat League, molto conosciuta e sviluppata nel nostro paese, del tutto autonoma ed organizzata, con manifestazioni ed eventi sia in campo nazionale che internazionale. 

La Combat League comprende diverse discipline ed organizza i Word Championship, durante i quali partecipano atleti di varie specialità, sempre in ambito di combattimento ovviamente.

A nostro avviso anche la Fight 1 è una federazione alla quale ci si può appoggiare tranquillamente per avvicinarsi al mondo agonistico delle MMA. 

Questa federazione, come del resto anche altre, concepisce il percorso sportivo dell'atleta con una serie di attività che portino il dilettante ai maggiori campionati internazionali amatoriali per poi proseguire con l'attività professionistica. 

Nella Fight 1 il contatto leggero è concepito come attività propedeutica e preparatoria a quella successiva a contatto pieno, per cui non è previsto il KO, quindi con occhio attento al dilettantismo.

Per finire c'è l'IKSA International, una federazione a livello mondiale che raggruppa tutti gli sport da combattimento ed è presente in 4 continenti con 25 paesi membri. 

Iksa Italia è la branca italiana di Iksa International ed è presente in 14 regioni italiane e raccoglie centinaia di Istruttori e migliaia di atleti. 

Iksa organizza un proprio campionato italiano, campionati regionali, interregionali, coppa italia e seleziona una propria nazionale per partecipare a campionati ed eventi internazionali.

Siete appassionati di MMA? Continuate a leggere gli articoli redatti dai nostri esperti di settore. CLICCA QUI


Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati