ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Savate o Boxe Francese

data di redazione: 04 Aprile 2015
Savate o Boxe Francese

L'Arte Marziale dell'Occidente

La Savate è l'arte di combattimento ufficiale della Francia. Le radici più antiche della savate sembra arrivino dall’antico Pancrazio Greco, ma abbiamo notizie certe di combattimenti in stile Street Fighting utilizzati in Francia durante la fine del 17 ° secolo. La Boxe francesce, nome alternativo utilizzato per identificare il savate, è stata fondata nel 1838 da Charles Lecour.


Prima di allora, due stili di combattimento erano popolari in Francia:.

  • La savate
  • Le chausson


Il primo era un sistema di combattimento prettamente da strada che utilizzava tutte le parti del corpo per colpire. Mentre il secondo era più improntato al discorso sportivo e quindi regolamentato. Charles Lecour dopo aver perso uno sparring amichevole, con il boxer inglese Owen Swift, è stato ispirato per combinare le chausson con la boxe inglese.

Quindi la Savate è un’arte marziale che, contrariamente alla maggior parte di queste discipline, non nasce in Oriente, da cui però si ispira, ma bensì in Francia dove è molto diffusa e praticata. Questo sport unisce i movimenti delle gambe provenienti da judo e karate ed altre discipline orientali con i movimenti delle braccia tipici della boxe. L’allenamento è intenso migliorando elasticità, agilità e velocità.

Nonostante la sua grazia e la bellezza, il savate è un metodo efficace di auto-difesa. E 'stata descritta come una scherma che utilizza le mani ed i piedi. Un tempo erano previsti: Calci, pugni, prese e lotta e l’addestramento con le armi. Oggi, il sistema comprende solo tecniche di pugno e calci. Le altre competenze dello stile vengono insegnate separatamente con nomi diversi.

La Savate prevede un’ abbigliamento particolare, denominato Accademica, che prevede l’utilizzo delle scarpe, paradenti,  guantoni e conchiglia, mentre  paratibie e casco vengono utilizzati solo in alcune categorie. La Savate ricorda match della Kick Boxing, mentre alcuni colpi come i ganci, montanti e combinazioni di più colpi , sono presi proprio dalla boxe classica inglese.

 

L’ALLENAMENTO TIPO DELLA SAVATE

 

L’Allenamento tipo si compone di 30 o 40 minuti di ginnastica a corpo libero con esercizi del collo, delle braccia e delle gambe, si passa poi agli esercizi sulle gambe anche a coppie e con gli appoggi alla spalliera e infine ginnastica di potenziamento a terra. La sessione continua con 20 minuti di tecniche di savate con colpi in riga intercalati da due riprese di un minuto e mezzo di savate a vuoto. Poi riprese da due minuti: tre di sole braccia e tre di braccia e gambe. Infine stretching.


REGOLE DELLA SAVATE


A differenza di discipline affini come Full Contact, Kick Boxing, Muay Thai e Taekwondo, dove si combatte a piedi nudi, nella savate si usano delle scarpe senza tacco con suola e punta rinforzate. I colpi vengono portati con il collo, con la punta del piede e con i talloni.. Si può colpire l’avversario ovunque tranne che sulla nuca o nel triangolo genitale, mentre un colpo portato sulla schiena non viene richiamato dall’arbitro ma non comporta nessun punteggio per chi lo sferra. I colpi non hanno tutti lo stesso valore: i calci al viso, e in generale tutti quelli portati con le gambe (tranne quelli bassi) valgono di più di una serie infinita di colpi portati con le braccia.


COMPETIZIONI DELLA SAVATE

Assalto: si sviluppa in tre riprese da un minuto e mezzo; i tiratori sono tenuti a portare i colpi affondandoli leggermente. In caso di colpo non controllato l’atleta interessato viene richiamato dall’arbitro; al terzo richiamo il tiratore viene squalificato. Il vincitore viene decretato dai giudici di gara, che valutano solo i colpi portati a segno e soprattutto lo stile dell’atleta.

Precombat: il combattimento di seconda serie si sviluppa in tre riprese da due minuti. Il contatto è pieno e il KO è valido. Il vincitore dell’incontro viene decretato dai tre giudici ai lati del ring in base alla potenza e alla precisione dei colpi.

Combattimento di prima serie: questo tipo di competizione non prevede l’uso di caschetto e paratibie, le riprese sono cinque; è riservato ad atleti esperti o da professionisti.

Buon ABC Allenamento



Potrebbe interessarti anche

Arti Marziali: Maestro si nasce o si diventa?
03 Marzo 2015

Arti Marziali: Maestro si nasce o si diventa?

Cosa vuol dire essere Maestro

Insegnare qualcosa, soprattutto un’arte marziale, è l'arte di riuscire a trasmettere la propria passione a altri. Mentre tutti possono essere dei praticanti non tutti possono essere adatti all’insegnamento, neanche un buon combattente.

Psicologia dell’Agonismo
17 Gennaio 2015

Psicologia dell’Agonismo

La condizione mentale per affrontare le sfide agonistiche e non

L’ansia da prestazione, “la paura di vincere” sono due degli aspetti negativi di una condizione di disagio in atleti dilettanti e non solo.

Ultimi post pubblicati

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo
07 Aprile 2021

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo

La routine di allenamento PHAT è stata progettata da Layne Norton bodybuilder e powerlifter. Il programma PHAT combina routine di bodybuilding e powerlifting in un unico programma di allenamento settimanale.