Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Esercizi a Corpo Libero o Allenamento con i Pesi per gli Sport da Combattimento?

data di redazione: 30 Luglio 2016
Esercizi a Corpo Libero o Allenamento con i Pesi per gli Sport da Combattimento?

Per l'atleta di sport da combattimento la parte dell'allenamento che riguarda la forza è necessario, per una serie di ragioni, prima fra tutte l'incremento delle prestazioni. Questo deve essere l'obiettivo primario per il combattente.

È chiaro che per questa categoria di atleti questo genere di allenamento è solo una piccola parte di un programma molto vario e complesso; l'allenamento per la forza deve essere in linea di massima breve e di qualità, e deve tenere conto di alcuni aspetti importanti. Un atleta, un lottatore, un pugile per esempio, sarà completo se ha lavorato minuziosamente sulla forza resistente, su quella massimale, su quella veloce e non per ultima su quella esplosiva.

Stiamo parlando di una piccola parte, anche se molto importante, di un più vasto programma che riguarda la preparazione di dell'atleta, quindi l'allenamento della forza non dovrebbe superare le due o tre sessioni nell'arco della settimana, in sostanza non dovrebbe rubare troppo tempo all'atleta per dar lui modo di poter allenare tutte le altre sfaccettature del combattimento.

Come allenarla?

Non tutti gli allenatori sono d'accordo (rimanendo nella filosofia dell'allenamento a corpo libero), ma l'allenamento con i pesi è una delle metodologie migliori per allenare la forza.

In ogni caso rimane un punto di vista; ci sono famosissimi combattenti che hanno ottenuto eccellenti risultati con l'allenamento a corpo libero e altri che si affidano completamente all'allenamento con le macchine.

Sappiate che la forza dei colpi è dovuta a molti fattori, tutti conoscono ormai la formula “forza = massa x accelerazione”, il prodotto finale (la forza) è dato sia dalla massa che dall’accelerazione, molti lottatori non riescono ad esprimere la loro forza massima perché concentrati solo sulla massa del muscolo e non sulla sua accelerazione.

  • I colpi tirati al punto tale da essere potenti, sono il risultato della giusta combinazione tra forza e velocità.
  • Per il lavoro della forza bisogna allenare quelle che sono le tre fasi della contrazione muscolare: “concentrica, eccentrica e statica”.
  • La prima che prevede l’avvicinamento dei capi articolati è quella più allenata solitamente, mentre vengono considerate meno la fase eccentrica del movimento, che prevede l’allontanamento dei capi articolari e quella statica chiamata anche isometrica dove la distanza tra i capi articolari rimane invariata.


L’allenamento con i pesi ti rallenta?

Falso


Diventi lento se alleni solo la forza massimale e l’ipertrofia (l’aumento della massa muscolare), tipico del body-building.


In realtà dovresti sollevare il peso per l’intero arco di movimento concesso dalle articolazioni.

Dovresti allenare la forza esplosiva, la velocità-rapidità e la mobilità articolare.

Ci sono pugili americani che passano alle categorie superiori, quindi aumentando di peso, senza sacrificare la velocità, grazie ad opportuni programmi routines di forza+routines di velocità.

Detto questo è possibile diventare più potenti con solo esercizi a corpo libero? Secondo noi la risposta è NI: Sì e No. Le Gambe soffrirebbero molto della mancanza di esercizi quali Squat e Stacco, è possibile allenarle solo con salti ed affondi?

Come contorno sì, ma sarebbe una limitazione.

Inoltre ultimamente moltissimi atleti stanno utilizzando i grandi movimenti olimpici come slancio e strappo, i quali si eseguono con il bilanciere, perché si è vista la loro bonta nell'aumentare la forza e soprattutto potenza degli atleti.

Secondo noi è bene fare il classico mix dove ad uno slancio o strappo unirete una panca piana e magari una trazione; oppure ad uno stacco e/o squat, un rematore ed una serie di piegamenti sulle braccia.

Il problema principale è quando l'istruttore di arti marziali e sport da combattimento è poco esperto di allenamento pesi, ecco che è necessario, a nostro avviso, costituire dei veri e propri team dove ogni istruttore ha il suo compito: non si può eccellere in tutto, e non si può catalizzare tutta la preparazione ad una persona.

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

10 Esercizi Killer Per Gli Sport Da Combattimento Con la Sandbag
24 Novembre 2018

10 Esercizi Killer Per Gli Sport Da Combattimento Con la Sandbag

Nel video Funk Roberts propone 10 esercizi killer da eseguirsi con 1 sandbag ideali per l'allenamento di marzialisti, fighter, grappler o per tutti coloro che vogliono effettuare un allenamento dinamico che non sia eseguito con i pesi classici.

MMA Circuito per la Resistenza
02 Ottobre 2014

MMA Circuito per la Resistenza

Circuito semplice ma efficace per la resistenza muscolare in vista di un incontro

Nell'articolo un semplice allenamento per la resistenza muscolare, da fare nel mese antecedente l'incontro; da eseguire con una frequenza di due volte a settimana.

Ultimi post pubblicati

La Guida Definitiva Per Scolpire i Tuoi Addominali
03 Giugno 2020

La Guida Definitiva Per Scolpire i Tuoi Addominali

Guida definitiva e risolutiva che vi darà una grossa mano per scolpire i vostri addominali. Nella guida avrete utili consigli su cosa mangiare, su quali esercizi scegliere ed effettuare, su quali integratori assumere, su come fare la doccia e altri piccoli suggerimenti utili.

Allenamento e Dieta Attuali di Mike Tyson
03 Giugno 2020

Allenamento e Dieta Attuali di Mike Tyson

A 53 anni suonati l'ex campione dei pesi massimi vuole rientrare a combattere (anche se solo per beneficenza): alla riscoperta di un eroe maledetto che non ha mai smesso di cercare sè stesso. Il grande ritorno pare sarà solo per beneficenza e solamente per una manciata di round. Anche l’avversario sembra ormai deciso: Evander Holyfield, il nemico di sempre.