ABC Allenamento
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

MMA Circuito a Fasi

data di redazione: 14 Ottobre 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
MMA Circuito a Fasi

Un allenamento a circuito strutturato per la preparazione all'incontro nella gabbia

Il circuito a più fasi e' utilizzato da fighter di diverse discipline ma a maggior ragione nelle MMA è necessario per le numerose distanze di combattimento di cui è composta.

 

Ha lo scopo di allenare l'atleta ai ritmi il più possibile simili a quelle del match che dovra' affrontare, in più avrà bisogno della collaborazione di più sparring partner riposati in modo da metterlo continuamente sotto pressione durante il rolling e le sessioni di sparring e schermaglia.

 

In sostanza questo tipo di allenamento ci permetterà di:

 
  1. abituare l'atleta ai ritmi del match andando anche oltre i tempi normali dei round che dovrà affrontare
  2. aumenterà esponenzialmente la resistenza muscolare 
  3. aumenterà il fiato 
  4. lo abituerà a utilizzare le tecniche in condizioni di stress muscolare e respirazione affannosa
 
Ovviamente l'atleta soprattutto se non esperto dovrà essere seguito nelle varie fasi e sollecitato ad usare le tecniche studiate in precedenza per districarsi dai tentativi di attacco del suo sparring partner che per allenarlo dovrà cercare di sopraffarlo.
 
È sufficiente un ambiente piccolo ma ben attrezzato, dei compagni di allenamento almeno di pari livello e un timer.  
 
Teniamo presente che siccome l'MMA prevede tutte e 5 le distanze il circuito sarà composto da altrettante stazioni, spezzando ogni fase con scatti della durata di 30' che coprono la distanza di 20 metri (è sufficiente mettere due basi alla distanza di 20 metri l'una dall'altra e fare gli scatti avanti e indietro).
l circuito è strutturato in questo modo:
 
scatti 30 sec 
 
prima fase 2 minuti 
   --stazione al sacco; combinazioni libere da lunga distanza, diretti ganci calci frontali low kick middle kick e high kick (l'atleta deve tenere un buon ritmo).
 
scatti 30 sec
 
seconda fase 2 minuti 
  --stazione ai colpitori; solo la fase della media distanza che comprende diretti ganci montanti ginocchiate e clinch è molto importante che chi lo allena lo faccia muovere simulando il match (è una delle differenze sostanziali tra il lavoro al sacco e i colpitori) passando di frequente tra la lunga e la media e lo abituerà al cambio di distanze. Questa fase ha anche lo scopo di correggere gli errori che riguardano la stabilita' durante l'esecuzione dei colpi, le uscite e quindi il lavoro di gambe.
 
scatti 30 sec
 
terza fase 2 minuti
  --stazione al sacco a pera o simile; combinazioni solo alla corta distanza quali ganci montanti gomitate e ginocchiate, non si allunga mai la distanza ed è un lavoro di continua pressione sull'avversario (in questo caso il sacco), il ritmo deve essere alto!
 
scatti 30 sec
 
quarta fase 2 minuti
  --lavoro di schermaglia; questo allenamento deve essere fatto al limite delle proprie forze, lo sparring partner che sarà fresco di energie lo costringerà ad usare la tecnica per non subire gli attacchi continui di take down, e a sua volta deve cercare da questa distanza del corpo a corpo di atterrare l'avversario e finire in posizione favorevole e sucessivamente stabilizzare la posizione. Questa stazione andrebbe bene allenarla contro una parete imbottita (o in caso di una palestra attrezzata dentro la gabbia contro la rete).
 
scatti 30 sec
 
quinta fase 2 minuti
  --dalla posizione di guardia chiusa e quindi a schiena a terra deve cercare di attaccare l'avversario tentando tecniche di finalizzazzione; (che da questa posizione potrebbero essere un'arm bar la kimura o un triangolo) subendo gli attacchi continui anche con tecniche da percussione del suo sparring partner. Questa è solo una posizione di partenza e il nostro fighter tenterà tutto il repertorio di finalizzazzioni che conosce provando i ribaltamenti e i passaggi di guardia, in pratica è combattimento libero in condizioni di affaticamento essendo l'ultima stazione contro un avversario riposato.
 
Questo circuito dopo un buon riscaldamento può essere ripetuto 2 o 3 o 4 volte a seconda delle condizioni fisiche dell'atleta che stiamo preparando.  
  
Buon allenamento da ABC


Potrebbe interessarti anche

Allenamento di Randy Couture
08 Marzo 2019

Allenamento di Randy Couture

In questo articolo vi forniremo un allenamento utilizzato dal grande Randy Couture per migliorare potenza ed esplosività. Pensate agli sport da combattimento come le MMA, Boxe o Muay Thai; essere veloci, esplosivi e potenti significa fare del proprio corpo un'arma letale; significa sovrastare in ogni singolo istante del combattimento l'avversario sotto tutti gli aspetti. 

Round Martial Wod
10 Febbraio 2019

Round Martial Wod

Wod per il Condizionamento nelle Arti Marziali

Round martial wod è composto da 4 esercizi da effettuarsi in maniera consecutiva per 3 minuti, come la durata di un round di boxe; al termine del wod è previsto un periodo di recupero, che può essere variabile a seconda della forma fisica dell'atleta e poi si ripete per almeno 3 giri, sino a 5-6 giri per gli atleti maggiormente condizionati ed allenati.

Ultimi post pubblicati

Scheda Di Allenamento Push Pull Leg Da Casa
21 Gennaio 2021

Scheda Di Allenamento Push Pull Leg Da Casa

Aumenta la massa muscolare a casa con questo programma

La premessa di un set gigante è che eseguirai quattro o più esercizi uno dopo l'altro, con un riposo minimo tra ciascuno. I giant sets o serie giganti non sono da confondere con i circuiti. I circuiti servono per migliorare la condizione atletica dell'atleta, le serie giganti servono invece per aumentare la massa muscolare e migliorare la composizione corporea.

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural
21 Gennaio 2021

Il Segreto Del BodyBuilding Anche Natural

Vuoi Aumentare La Massa Muscolare e Costruire il Fisico Dei Tuoi Sogni?

Quando il muscolo viene chiamato ad un impegno super, sarà ovviamente richiesto un maggiore apporto di ossigeno e nutrienti per continuare a sostenere le contrazioni. Ed ecco il caro "pump".