(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Aratro con Sandbag

data di redazione: 01 Maggio 2017 - data modifica: 16 Settembre 2018
Aratro con Sandbag

Ottimo Esercizio per Lottatori

L'efficienza del lottatore dipende certamente dalla sua abilità tecnica, ma in buona parte anche dal suo livello di preparazione fisica. Chiamarla semplicemente preparazione fisica sarebbe riduttivo, infatti se vogliamo essere più precisi dobbiamo parlare di preparazione fisica specifica, frutto di una programmazione adatta allo sport praticato.

In primo luogo il lottatore per essere efficiente in gara deve avere un'accurata preparazione aerobica di base, dove il "fiato" riveste un ruolo alquanto importante. Se l'atleta eccelle in questo senso, permetterà al suo cuore di lavorare con un battito cardiaco di gran lunga inferiore a confronto di un soggetto invece poco allenato, con il risultato che avrà una minore predisposizione all'affaticamento.

ALLENAMENTO SPECIFICO

Ma se il lottatore non affianca al lavoro aerobico, uno specifico allenamento muscolare, si troverà con tanto fiato ma poca forza e resistenza, e sarebbe un grosso svantaggio visto che gli atleti di questa disciplina devono immancabilmente disporre di forza nelle gambe, braccia, dorsali e soprattutto nel Core.

La preparazione fisica di base del lottatore deve rispettare le richieste e l'impegno fisico che richiede la lotta e non una una maratona, tanto per intenderci, e la sua muscolatura deve essere forte ed elastica, in modo tale da poter sopportare gli strattoni e le situazioni limite imposte dalle fasi di lotta.

Ed è qui che entrano in gioco gli esercizi specifici, in quanto questi preparano il corpo del lottatore al movimento specifico che utilizzerà in combattimento ma con finalità di preparazione e rinforzo muscolare. Uno di questi è l'aratro con la sandbag.

ARATRO CON LA SANDBAG

L'aratro con la Sandbag permette all'atleta di compiere il gesto specifico compiuto nelle fasi di lotta, utilizzandolo però più con finalità di potenziamento che tecniche, ed in particolare questo esercizio è ottimo per rinforzare gli addominali. 

Questo genere di esercizi vengono spesso utilizzati anche nei WOD di CrossFit o in allenamenti funzionali.

Esecuzione dell'Esercizio

  • Mettetevi a sedere afferrando saldamente la Sandbag dalle maniglie e mettendo in appoggio i piedi,
  • Datevi un minimo di slancio e tenendo le ginocchia leggermente piegate portate la Sandbag dietro la testa,
  • A questo punto tornate indietro alla posizione di partenza lasciando i piedi sempre ben appoggiati alla sandbag.

Focus dell'esercizio:

  • Mobilità
  • Flessibilità
  • Equilibrio

Distretti muscolari interessati:

  • Gambe
  • Spalle
  • Collo
  • Schiena

E' un esercizio da inserire nel vostro allenamento del core, prima di passare a esercizi muscolari pesanti come squat, girate al petto, stacchi, distensioni, trazioni e rematori.

Scritto da: Davide Ursillo

Potrebbe interessarti anche

Addome da Lottatore
20 Maggio 2017

Addome da Lottatore

Come Costruire un Addome o meglio CORE da lottatore

L’errore più grave per un atleta impegnato negli sport da combattimento, sarebbe quello di ispirarsi all’allenamento classico del body builder, dove la maggior parte degli esercizi sono svolti da seduti, sdraiati ed in modalità di isolamento muscolare.

I Vantaggi Del Sollevamento Olimpico Per Il Lottatore
17 Settembre 2016

I Vantaggi Del Sollevamento Olimpico Per Il Lottatore

I sollevamenti olimpici sono uno di quegli esercizi che prediligono un'esecuzione tecnica diciamo perfetta, di più di altri esercizi. Saperlo eseguire correttamente vi aiuterà a sollevare una quantità di carico maggiore e quindi a migliorare le vostre prestazioni come lottatore.

Ultimi post pubblicati

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso
15 Febbraio 2019

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso

Programma di allenamento per dimagrire con esercizi di forza, cardio, protocolli HIIT e consigli alimentari perchè senza una buona alimentazione non si va da nessuna parte.

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti
14 Febbraio 2019

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti

Il termine pilaf di per sè, contrariamente al significato che ha acquisito per metonimia in italiano e in altre lingue, non si riferisce al riso, ma alla maniera di cucinarlo: pilaf è la cottura del riso, non il riso in sè.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4