(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Grappling, Sottomissione in Triangolo partendo dal tentativo in Arm Bar

data di redazione: 07 Aprile 2015 - data modifica: 16 Settembre 2018
Grappling, Sottomissione in Triangolo partendo dal tentativo in Arm Bar

Tecnica illustrata

Ciò che differenzia un lottatore alle prime armi da uno più esperto è proprio la capacità del secondo di saper passare da una tecnica all'altra in modo fluido ed istintivo, l'esperto ha già in mente diverse possibilità di finalizzazione da una determinata posizione, e quindi sa trasformare le difese dell'avversario in ulteriori occasioni per attaccare di nuovo.

Vi presentiamo una tecnica illustrata di sottomissione, che parte con lo scopo di piazzare un arm bar, e che come conseguenza alla sua difesa si trasforma in triangolo.

IL TRIANGOLO

Non è altro che un soffocamento, con le gambe allacciate che formano una figura simile al 4, infatti chiamata "figura 4", intorno alla testa e al braccio dell'avversario, che provoca un arresto del flusso sanguigno dell'arteria carotide.

TECNICA ILLUSTRATA

A è in guardia chiusa e per prima cosa isola e blocca il braccio dell'avversario B (1)

A slaccia la guardia e con un movimento uniforme sale con la gamba destra per bloccare in posizione obbligata B, per tentare la finalizzazione in arm bar. (2)

(notare che a questo punto basterebbe che A passasse la gamba oltre la testa di B per chiudere con successo l'arm bar)

B per evitare la sottomissione in arm bar ritrae il braccio destro con forza, e a questo punto A ne approfitta passando la gamba sulla spalla dell'avversario e chiudendo la guardia. (3)

Per evitare che B si alzi, A si prende con la mano la caviglia e si sistema la posizione con uno spostamento di bacino in modo da poter allacciare comodamente il triangolo (4).

Scritto da: Davide Ursillo

Potrebbe interessarti anche

Può la Tecnica Vincere sulla Potenza?
07 Luglio 2015

Può la Tecnica Vincere sulla Potenza?

Quando Royce Gracie dimostrò al mondo la "potenza della sua tecnica"

Questo è un'argomento battutissimo nei forum di arti marziali, chi dedica la sua vita a queste discipline ovviamente crede in quello che fa e di conseguenza risponderà in modo affermativo a questa domanda. Chi è del mestiere, sa bene che la tecnica bisogna padroneggiarla davvero per metterla in pratica nella realtà, saperla applicare in situazioni diverse e al momento giusto non è facile, e quando entrano in gioco anche fattori determinanti come lo stress tutto si fa così maledettamente complicato.

Alexander Karelin Lotta Greco Romana
01 Ottobre 2014

Alexander Karelin Lotta Greco Romana

Il Grande Campione Russo

Tredici anni di imbattibilità internazionale ed un paniere titoli maestoso, sono il passaporto che gli hanno permesso di entrare nella leggenda e nel cuore dei russi, che lo considerano quasi una “divinità” da venerare, una divinità laica, come nella tradizione della vecchia cultura sovietica.

Ultimi post pubblicati

Grande Pettorale
15 Ottobre 2018

Grande Pettorale

Origine, inserzione ed Azione

Il grande pettorale unitamente al muscolo piccolo pettorale, al muscolo succlavio e al muscolo dentato anteriore, costituisce i muscoli toracoappendicolari (muscoli estrinseci del torace).

WHOODCHOPPER CON 1 MANUBRIO
15 Ottobre 2018

WHOODCHOPPER CON 1 MANUBRIO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.