ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La strategia delle posizioni nel ju-jitsu brasiliano e nel Submission Grappling

data di redazione: 14 Ottobre 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
La strategia delle posizioni nel ju-jitsu brasiliano e nel Submission Grappling

Nei match di Grappling è importante la posizione prima della sottomissione... ecco perché

Una delle chiavi del successo del ju-jitsu brasiliano negli eventi di MMA, ed allo stesso modo nel Submission Grappling è la sua enfasi sull'ottenimento e il mantenimento di una buona posizione in tutti i momenti di un combattimento.

 

Facendo questo si neutralizzerà l'offensiva del proprio avversario e si appronterà la propria. Si tratta di un approccio al combattimento a percentuale assai alta di successo in un contesto di colpi, poiché cerca di ridurre le possibilità dell'avversario di attaccarvi, e di massimizzare la probabilità che i vostri colpi vadano a segno.

Spesso si discute su quali tra le due principali abilità nel grappling, l'abilità della posizione o quella della sottomissione, sia la più importante. L'abilità di sottomissione concerne la capacità di finalizzare il combattimento con l'avversario (costringendolo a sottomettersi) per mezzo di qualche leva o soffocamento. L'abilità di posizione è connessa con la capacità di conquistare e mantenere una posizione dominante in una situazione di corpo a corpo al suolo.

Se avete solo delle abilità di sottomissione, sarà difficile impiegarle con successo, dato che esse generalmente richiedono la capacità di acquisire e mantenere una buona posizione per un tempo abbastanza lungo da poterle applicare. D'altro canto, se avete solo delle abilità di posizione e siete carenti nelle sottomissioni, sarete in grado di controllare l'avversario ma non avrete i mezzi per finalizzare il combattimento in modo preciso ed efficiente.

E' chiaro pertanto che bisogna averle entrambe!

Pur non avendo la natura attraente delle sottomissioni, le abilità di posizione sono comunque essenziali, e sono le più importanti, poiché quasi sempre l'ottenimento di una buona posizione è il prerequisito per sottomettere un avversario. Inoltre, è estremamente difficile applicare efficacemente una presa di sottomissione su un avversario che vi sta dominando nella posizione.

Da considerazioni come queste deriva spesso l'opinione secondo la quale "la posizione precede la sottomissione". Allo scopo di precisare la strategia di posizione è in seguito opportuno prendere in considerazione le posizioni fondamentali del grappling al suolo quali la monta, la posizione trasversale, il ginocchio sull'ombelico, quella sulla schiena dell'avversario, la posizione di guardia e derivate. Di queste ultime vi rimandiamo ad altri articoli del sito.
Buon allenamento da ABC



Potrebbe interessarti anche

Lottare Per Dimagrire
30 Agosto 2021

Lottare Per Dimagrire

Chi si immerge nel mondo della lotta, che sia Brazilian Jiu Jitsu, Submission Grappling oppure Greco Romana, lo fa spesso per motivazioni precise che riguardano la disciplina, la difesa personale oppure per una questione puramente agonistica. Un aspetto che vogliamo approfondire in questo articolo e che rimane per ovvie ragioni in secondo piano è che lottare fa anche dimagrire.

MMA e Grappling: come strutturare la preparazione atletica prima dell'incontro.
15 Settembre 2021

MMA e Grappling: come strutturare la preparazione atletica prima dell'incontro.

La preparazione atletica dell'atleta di Sport Da Combattimento non va fatta a caso. Il preparatore segue schemi precisi, con periodiche predefinite e con uno scopo: l'atleta deve arrivare il giorno della gara al massimo delle sue performance sia psicologicamente che fisicamente. L'articolo spiega un punto di vista di un preparatore di MMA, Grappling uno degli sport da combattimento più diffusi del momento.

Ultimi post pubblicati

Musica da corsa, le migliori canzoni per allenarsi al giusto ritmo
27 Ottobre 2021

Musica da corsa, le migliori canzoni per allenarsi al giusto ritmo

Ascoltare musica quando si va a correre è ormai diventata la normalità per ognuno di noi. Fare una corsetta con un’ottima melodia che risuona nelle orecchie non solo aiuta a staccare completamente la spina, ma spinge a dare il massimo e rimanere concentrati su ciò che stiamo facendo.