(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Terminologia Muay thai

data di redazione: 18 Febbraio 2015
Terminologia Muay thai

Tecniche principali ed il suo nome originale

Oggi si parla tanto della Muay Thay. Uno dei motivi potrebbe essere perché le sue tecniche sono largamente impiegate nelle MMA per migliorare le gomitate e le ginocchiate e non solo.

 

Pochi conoscono i nomi e i significati delle tecniche in Thailandese, non è certo importante saperli  ad ogni costo però un po’ di cultura in più fa più non guasta mai.

 

Gli indumenti tradizionali della Muay Thai

 

Un lottatore Thai tradizionale indossa pantaloni corti ed ampi e una maglietta senza maniche, in modo da tenere più libere braccia e gambe.

 

Il Mongkol, che si indossa in testa, e il prapajeat, che invece si mette al braccio, sono un segno distintivo dell'allievo di Muay Thay, segno che il maestro ha approvato che l'allievo stesso possa far parte della sua scuola.

 

Tutt'ora, questi due particolari indumenti possono essere di colori diversi, e indicano il grado del Thai boxer.

 

Il bendaggio alle mani, copre le stesse e tutto l'avambraccio, e anticamente era in corda, e nelle occasioni, anche se raramente, veniva imbevuto con resine e coperto con schegge di ceramica o vetri rotti.

 

Tecniche principali della Muay Thai e i suoi nomi originali

KWAD TORANEE

Questa tecnica di gamba, significa in sostanza "pulire il suolo con una grande scopa", ed è il comune low kick.

 

PASHEE SABAT YANG

Rimaniamo sempre nelle tecniche di gamba, e in pratica si tratta di calci circolari consecutivi alle costole, in sostanza il middle kick, e in tailandese significa "il cavallo trottando gioca con le sue zampe".

 

KA JIG KHAI

Entrando nelle tecniche di pugno, questo è il diretto al volto, e in lingua originale significa "ll corvo becca le uova". 

 

WANORN HAK DAN

In pratica il gancio, il colpo di pugno circolare alla mandibola, "la scimmia rompe la grande muraglia"

 

PRAPAI LOMSINKRON

Questa è la combinazione di braccia, un doppio colpo di pugno, uno al viso e l'altro nella bocca dello stomaco, "il forte vento muove il grande tronco"

 

CHAP KOR KRADOD TI KAO

Presa al collo con il colpo in salto con tutte e due le ginocchia, "rompere il collo dell'elefante"

 

NGOO LAI TOOKFAE

"Il cobra corre dietro alla salamandra", la ginocchiata circolare alle costole.

 

THANG PA 

Questa è la micidiale gomitata circolare a 45° dall'alto al basso colpendo il volto, "disboscare con la katana"

 

FA LAN

Sempre nel campo delle gomitate, questa è quella circolare a 90° alla mandibola, "saetta della tempesta"

 

SAI LUEW LANG

"il cervo guarda all'indietro da destra a sinistra", sono le gomitate circolari di ritorno ad destra e da sinistra consecutivamente.

 

Scommetto che molti degli addetti ai lavori non lo sapevano!

 

Buon allenamento da ABC!

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

​Mushin e Awase, Una Combinazione Perfetta nelle Arti Marziali
15 Ottobre 2015

​Mushin e Awase, Una Combinazione Perfetta nelle Arti Marziali

Mushin e Awase. Si sono spesi fiumi di parole per descrivere ed esaltare il significato di questi due principi molto importanti nelle arti marziali.

Wado ryu
23 Febbraio 2015

Wado ryu

Storia e filosofia di uno dei maggiori stili di karate più diffusi

Fondato da un certo Otsuka il wado ryu è uno degli stili di karate più diffusi al mondo; oggi, c’è una nutrita schiera di esperti e onorati rappresentanti di wado ryu in Giappone, i quali sono anche capi delle rispettive federazioni o associazioni.

Ultimi post pubblicati

Speciale Allenamento Deltoidi
20 Ottobre 2018

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.