Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

The Protector - La legge dei Muay Thai

data di redazione: 23 Gennaio 2019
The Protector - La legge dei Muay Thai

The Protector - La legge dei Muay Thai

Il giovane Kham è cresciuto nella giungla tailandese dove gli è stato insegnato a rispettare e addestrare gli elefanti, venerati per la loro straordinaria potenza fisica. 

Quando una banda criminale rapisce dall'allevamento della famiglia di Kham un elefante adulto e un cucciolo per venderli di contrabbando in Australia, il ragazzo parte alla volta di Sydney per salvare e riportare a casa i suoi animali. 

Giunto sul posto, Kham, con l'aiuto di un suo connazionale agente della polizia australiana, dovrà vedersela con le alte sfere della mafia tailandese.

Tony Jaa, Surin, 5 febbraio 1976, è:

  • un artista marziale
  • attore
  • stuntman
  • regista thailandese. 

Specializzato in modo particolare:

  • Muay Thai
  • Krabi Krabong
  • taekwondo
  • tecniche di spada

Tony Jaa, al secolo Panom Yeerum, ha cominciato a praticare Mae Mai Muay Thai a 6 anni, e crescendo ha poi approfondito l'essenza del Thai, studiando Muay Kard Chiek, Krabi Krabong e i vari Wai Kru e Ram Muay. 

Ventenne si iscrive al College di Educazione Fisica di Maha Sarakham dove poi diviene maestro di ginnastica artistica e approfondisce ulteriormente lo studio del Krabi Krabong e del Silat.

Nato nella provincia di Surin, a circa 200 chilometri da Bangkok, nella Thailandia Nord-orientale, si appassiona sin da bambino alle arti marziali, ispirato da star del cinema come Bruce Lee, Jackie Chan, Phillip Rhee e Jet Li. 

Si allena con Panna Rittikrai, regista e coreografo di arti marziali e si iscrive al College di Educazione Fisica di Maha Sarakham, dove si specializza in molte arti marziali, soprattutto nel Krabi Krabong, l'arte marziale tradizionale thailandese che contempla l'uso di tutte le armi bianche e nel taekwondo. 

È specializzato in Muay Thay, Mae Mai Muay Thay, Kraby Krabong, Taekwondo e nell'arte della spada, ha una conoscenza anche di Karate, Judo, Kiusko e Ju-Jitsu.

Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Filosofia del Combattimento del Kendo
02 Ottobre 2014

Filosofia del Combattimento del Kendo

Nel Kendo la forza non gioca un ruolo decisivo come in altre arti marziali o soprattutto sport da combattimento come la lotta olimpica. L'intuizione che proviene dallo spirito e dalla tecnica giocano un ruolo decisivo

La Dimensione “Estetica” delle arti marziali
01 Settembre 2016

La Dimensione “Estetica” delle arti marziali

Utilità e bellezza sono aspetti contrapposti?

Se osserviamo attentamente le manifestazioni plastiche dell’arte orientale, troveremo come costante un modo d’intendere la mimesi artistica, la rappresentazione della Natura attraverso l’astrazione e, nella figura umana, la rappresentazione del gesto, dell’azione attraverso una rigorosa codificazione del rituale.

Ultimi post pubblicati

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare
16 Ottobre 2019

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare

Per massimizzare i risultati ottenibili tramite l’allenamento in palestra, è necessario porre estrema attenzione sulla propria dieta, in quanto alimentarsi in maniera sbagliata può rallentare di molto il raggiungimento dei propri obiettivi relativi alla crescita muscolare e al miglioramento della propria composizione corporea.

Personal Trainer Sì o No?
27 Settembre 2019

Personal Trainer Sì o No?

I personal trainer sono atleti avanzati, magari anabolizzati? Questa è una credenza popolare anni 90 che in questo post sarà smentita. Affidarsi ad un personal trainer vuol dire scegliere di fare il giusto ingresso in una palestra; vuol dire approcciarsi correttamente al mondo dell’allenamento fitness.