(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Wado ryu

data di redazione: 23 Febbraio 2015
Wado ryu

Storia e filosofia di uno dei maggiori stili di karate più diffusi

Il fondatore della scuola giapponese di karate wodo ryu fu Hironori Otsuka (1892-1982).

 

Egli all’età di 6 anni intraprese l’allenamento di shindo yoshin ryu e a 30 cominciò ad allenarsi sotto la supervisione di Gichin Funakoshi (il fondatore del karate-do), prima di dare vita alla scuola di Wado ryu nel 1939.

Il wado ryu è uno dei quattro maggiori stili giapponesi di karate più diffusi al mondo.

 

Nel 1939 Otsuka fondò la Federazione Nazionale giapponese Wado Kai e il Quartier Generale Mondiale per la Scuola Wado Ryu.

Nel 1967 fu il primo karateka ad essere premiato con il Quinto Ordine di merito del sacro tesoro imperiale del Giappone, come riconoscimento dei suoi successi. Dopo la sua morte nel 1982, il figlio Jiro divenne il capo istruttore della scuola di wado ryu.

Oggi, c’è una nutrita schiera di esperti e onorati rappresentanti di wado ryu in Giappone, i quali sono anche capi delle rispettive federazioni o associazioni.

Caratteristiche del karate wado ryu

Per i praticanti di wado ryu, la filosofia essenziale è migliorare il proprio comportamento dentro e fuori la disciplina.

Questo è uno degli scopi principali del budo (arte marziale), che esalta il rispetto, la disciplina e la comprensione sia a livello fisico che mentale.

La finalità condiziona il nostro atteggiamento verso noi stessi e verso gli altri nella vita quotidiana, nel lavoro e nelle attività sociali.

Mostrarsi aggressivi all’esterno, perfino durante le sessioni di allenamento, è vivamente sconsigliato.

 

Il nome wado ryu tradotto significa più o meno “il cammino pacifico”.

Un’altra peculiarità del wado ryu è che gli ampi movimenti ingiustificati sono ridotti al minimo. L’accento è posto sulla velocità e l’efficacia nei movimenti attraverso i quali ciascuna tecnica si esprime, piuttosto che sulla forza o sull’apparente sforzo fisico.

Gli esponenti del wado ryu privilegiano decisamente la coordinazione dei movimenti del corpo usando tecniche specifiche.

Questo principio si ritrova in molte altre arti marziali, come il ju-jitsu, l’aikido e il kendo.

 

La coordinazione viene evidenziata in tutte le fasi dell’insegnamento, dall’esecuzione di tecniche di base fino all’applicazione di combinazioni avanzate nel combattimento libero.

 

Abbigliamento e attrezzatura nel wado ryu

I praticanti di karate indossano una divisa di cotone bianco, che può essere leggera, semi-leggera o pesante. La giacca è tenuta chiusa da una cintura che distingue il livello del praticante.

Il distintivo del club o un simbolo sono mormalmente cuciti sul lato sinistro della giacca. I pantaloni bianchi sono dotati di un cordoncino a mo’ di cintura che favorisce le imprescindibili condizioni di comodità, praticità e sicurezza.

Le protezioni vengono impiegate nel karate sia da uomini che da donne, specialmente nel combattimento libero e nelle gare.

I praticanti devono inoltre essere sempre puliti e ordinati, come segno di rispetto verso la disciplina, il maestro e il compagno di allenamento.

 

Buon allenamento da ABC

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Il Taekwondo Per lo Sviluppo Psicofisico ed Educativo dei Bambini
15 Febbraio 2016

Il Taekwondo Per lo Sviluppo Psicofisico ed Educativo dei Bambini

Il modello del campione ad ogni costo è controproducente se solo pensiamo che il bambino non è un adulto "in formato bonsai", infatti responsabilità e pressioni eccessive...

La "Forbice" Del Vovinam Viet Vo Dao
01 Luglio 2015

La "Forbice" Del Vovinam Viet Vo Dao

La tecnica spettacolare di questa arte marziale

Le "forbici" sono le tecniche che tradizionalmente rappresentano il Vovinam Viet Vo Dao, ma non solo, infatti le possiamo trovare anche in altre discipline puramente Vietnamite, e anche seppur in forma leggera le possiamo trovare anche in altri stili non originari del Vietnam.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.