(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

COS'È UN DRILL (NEL WING CHUN E NON SOLO)

data di redazione: 23 Aprile 2017 - data modifica: 27 Gennaio 2019
COS'È UN DRILL (NEL WING CHUN E NON SOLO)

Se entri in una palestra di arti marziali sentirai sicuramente prima o poi parlare di Drill

Se frequenti un corso di arti marziali sentirai sicuramente prima o poi parlare di Drill

Cos'è un Drill?

Se avete la pazienza di leggere, in fondo alla pagina vi propongo un video di un esempio di DRILL DEL WING CHUN.

DEFINIZIONE DI DRILL: “Drill” è un termine inglese, ha diversi significati, tra i quali “esercizio”, “prova”, “addestramento”, ma anche “inculcare”, “trivellare” e “trapano”.

“Esercitazione” e “prova”, come termine ci sta, ma anche se al primo impatto, la traduzione letterale “trapano” e “inculcare” sembra impropria, ma proprio IMPROPRIA NON LO È.


Cosa c’entra un trapano con un esercizio eseguito in palestra?

Siccome fonti certe sul perché questo tipo di esercizi si chiamano "DRILL" non esistono, quello che sto per dirvi ora è frutto di una mia ricerca, ma rimane sempre una supposizione.

Nella pratica delle arti marziali , ma anche negli sport di combattimento si eseguono sempre degli esercizi per poter comprendere dei concetti e poterli applicare nella realtà e nelle prove libere o nello sparring.

Ci sono due categorie di esercizi:

  • ESERCIZI APERTI
  • DRILL

In pratica i drill sono esercizi CHIUSI, che non lasciano spazio alla creatività.

Come ben sappiamo lo sparring e le prove libere lasciano spazio alla fantasia e danno la possibilità di poter mettere in pratica ciò che si è appreso con un compagno poco o per nulla collaborativo.

Ma per poter acquisire un’abilità efficiente bisogna praticare tante ore sia ESERCIZI APERTI sia DRILL.

ESEMPIO DI ESERCIZIO APERTO IN TECNICA DI ATTERRAMENTO (take down).

  • Un compagno ti proverà a portare a terra e tu proverai a fare lo sprawl.
    Alle prime armi, il compagno A fa la tecnica di take down, ed il compagno B risponde con l’annullamento della tecnica di A con uno sprawl.
  • Questo è un esercizio aperto, che consiste in un’azione con un inizio ed una fine.
  • Questo tipo di esercizio insegna a dare una certa risposta ad un certo attacco, una determinata reazione in risposta ad una determinata azione( cioè, il mio compagno mi ha provato a portare al suolo ed io non glielo ho permesso).
  • Gli esercizi aperti sono i più praticati perché danno la possibilità di farlo in diverse modalità;

  • un esercizio aperto ha la possibilità di trasformarsi in un esercizio più INTENSO con l’eventualità di fallire (il compagno B non riesce a fare lo sprawl), oppure in una prova con diverse possibilità di finalizzazione (reagire con uno sprawl oppure con pugno o una ginocchiata al volto).

COS'È UN ESERCIZIO CHIUSO (DRILL)

Probabilmente il concetto di trapano si potrebbe tradurre come "un approfondimento dell’esperienza tramite la ripetizione continua ed instancabile di una sequenza", inculcandoci in testa in concetti con prepotenza come farebbe la punta di un trapano.

Per riprodurre all’infinito un’azione si imposta un DRILL in modo tale che i due compagni tramite un meccanismo di domanda e risposta eseguano un percorso sequenziale a ciclo chiuso.


MODALITÀ DI ESECUZIONE DI UN DRILL

Ci sono diverse modalità di esecuzioni in un drill.
A VELOCITÀ RIDOTTA
. Permette di ripetere un’azione di combattimento all’infinito alla velocità di una lumaca: in questo modo abbiamo la possibilità di soffermarci sui dettagli e lavorarci a fondo.
A VELOCITÀ SOSTENUTA.
In questo modo si velocizzano i riflessi e la velocità di risposta.
AD ALTA INTENSITÀ
. Si può dare al drill una connotazione agonistica cercando di portare il compagno nelle condizioni di non poter continuare, cercando di essere più efficace, più veloce oppure più potente del compagno (questo si chiama sparring condizionato).

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Primi passi per utilizzare il Tonfa come arma di difesa personale
29 Gennaio 2019

Primi passi per utilizzare il Tonfa come arma di difesa personale

Possedere un’arma di facile reperibilità e di semplice utilizzo può essere utile per l’autodifesa

Il Tonfa è un'arma molto semplice ed essenziale nel suo aspetto, tuttavia, è un'arma molto versatile che richiede anni di pratica per padroneggiarla bene - ma una volta apprese le tecniche di base, si tratta di un arma incredibilmente efficace.

Difesa Personale - La Prima Tattica di ABC Safe
13 Gennaio 2019

Difesa Personale - La Prima Tattica di ABC Safe

La strategia è l’obiettivo delle tue azioni belliche individuali, la prima tattica ne è la realizzazione

Un’arte marziale che non ha una strategia non insegna a difendersi. Perché? Un esercito che ha un generale senza le idee chiare ha già perso la guerra. Cosa serve per portare a termine la strategia?

Ultimi post pubblicati

INTRA ROTAZIONE CON ELASTICO IN PIEDI
22 Febbraio 2019

INTRA ROTAZIONE CON ELASTICO IN PIEDI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

EXTRA ROTAZIONI CON ELASTICO IN PIEDI
22 Febbraio 2019

EXTRA ROTAZIONI CON ELASTICO IN PIEDI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.