ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Il montante nel Wing Chun

data di redazione: 14 Ottobre 2014 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Il montante nel Wing Chun

Il wing chun non è solo pugni a catena...

Jau-chong-kuen, il montante nello stile Wing Chun, lo troviamo nella seconda forma all'inizio della seconda parte. Il significato dal Cantonese indica l'idea di "frustare", di "sbucare dal mezzo" e "percuotere"; dalla traduzione, sebbene grossolana rende già l'idea di cosa stiamo parlando.

 

Nello stile Wing Chun il montante è una tecnica che non viene usata molto di frequente ma che in alcuni casi può essere molto risolutiva.

 

È un colpo che viene sferrato dalla corta distanza e viene usato come tecnica pura di percussione ed evasione.

  • Il suo obiettivo è per lo più il mento dell'avversario e può essere molto efficace in quanto a parità di forza fa molto più danni di un semplice pugno diretto.

 

Il montante non viene sferrato infatti di punto in bianco dall'esecutore a sua discrezione, ad esempio se vede un buco proprio nella guardia dell'aggressore, ma viene portato a segno quando l'opponente sta invadendo con la sua forza lo spazio vitale con forza ed irruenza. La mossa vincente la fa il passo di uscita (passo d'evasione) e la ciliegina sulla torta lo fanno proprio le braccia con la messa a segno del colpo dal basso verso l'alto.


Il montante nel Wing Chun è solitamente meno lungo di quello della boxe, ma la sua forza e potenza viene dall'uso corretto delle anche che con l'ausilio del core trasferiscono il movimento esplosivo della massa corporea ad un solo punto (il pugno), e considerando il punto sensibile in cui va a colpire di solito (mento, naso, gola), si può considerare per la maggior parte delle volte risolutivo.

 


Tenendo conto che questo colpo spesso apre la porta sulla guardia dell'avversario, conquista velocemente il punto cieco aprendo la strada ad altri colpi fuori dalla visuale e dalla difesa dell'avversario, quindi se anche esso singolarmente non risulta sufficiente per il KO, può bastare ad aprire il varco ad altri colpi e di conseguenza alla vittoria.

 

La forza del montante nel wing chun è quella di seguire una traiettoria semicircolare all'indietro sfruttando anche lo snodo del polso e ... ricordiamoci che stiamo combattendo a mani nude, quindi il nostro opponente non indossa i guantoni da pugile, un aspetto da non trascurare, perché anche solo questo.... lo rende difficilissimo da intercettare.

 

Buon allenamento da ABC



Potrebbe interessarti anche

Kung Fu - Lo Stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord
25 Agosto 2015

Kung Fu - Lo Stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord

Uno Stile di Kung Fu nato dalla Fusione di 2 Arti Marziali

Durante la dinastia Ming, un monaco di nome Li Chuen cambiò il sistema dell'Aquila del Nord.Egli combinò le rare tecniche dell'Artiglio di Ngok Fei, composte principalmente da movimenti stazionari di mano, col suo sistema Fan Tzi.

Wing chun Vs Wing Fight
08 Gennaio 2016

Wing chun Vs Wing Fight

Sono due stili differenti?

Wing Chun e Wing Fight messi a confronto per far capire al lettore quanto sono diversi e quanto invece fanno parte l'uno dell'altro.

Ultimi post pubblicati

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo
07 Aprile 2021

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo

La routine di allenamento PHAT è stata progettata da Layne Norton bodybuilder e powerlifter. Il programma PHAT combina routine di bodybuilding e powerlifting in un unico programma di allenamento settimanale.