(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Kung Fu - Lo Stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord

data di redazione: 25 Agosto 2015
Kung Fu - Lo Stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord

Uno Stile di Kung Fu nato dalla Fusione di 2 Arti Marziali

Durante la dinastia Ming, un monaco di nome Li ChuenLi Chuen cambiò il sistema dell'Aquila del Nord.Egli combinò le rare tecniche dell'Artiglio di Ngok Fei, composte principalmente da movimenti stazionari di mano, col suo sistema Fan Tzi.

Questa metamorfosi diede vita ad un sistema di Kung Fu più completo, dotato di:

  • artigli
  • parate
  • atterramenti
  • applicazioni di soffocamento
  • spazzate di gambe
  • combattimento a terra

Così naque lo Ying Jow Faan Tzi Moon, ovvero il più comunemente chiamato stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord.

Oltre alle artigliate, famosa tecnica di questo stile, vi sono le leve ai punti vitali di pressione e come una delle tecniche fondamentali le tecniche dei palmi taglienti.

La particolarità di quest'ultima tecnica sta nell'efficacia, visto che i movimenti delle mani utilizzando questi attacchi sono più difficili da intercettare.

La mano agisce come una lama, creando un effetto a mulinello che sferza implacabilmente l'avversario. Questo stile prevede uno speciale tipo di allenamento che si chiama "palmo di cotone".

Questo tipo di allenamento ha lo scopo di rendere queste tecniche micidiali, infierendo all'avversario danni agli organi interni, muscoli e vene, mantenendo allo stesso tempo mani e dita soffici come il cotone, ed impedendo all'opponente di ritirarsi e contrattaccare.

L'efficacia di questa letale tecnica dipende dal mantenimento della leggerezza di mani e dita mentre si permette al chi di scorrere attraverso le punte. Le maggiori tecniche del palmo nell'Artiglio dell'Aquila sono:

  • Il palmo dritto
  • Il palmo sospeso
  • Il palmo tagliente
  • Il palmo pressante
  • Il palmo continuo

La bellezza di questo sistema di combattimento la si ammira nella tecnica chiamata "fiore che cammina".

Questa prevede il movimento dei palmi in un moto circolare camminando allo stesso tempo seguendo un percorso simile.

Lo spostamento delle braccia distrae l'avversario, ignaro del fatto che voi vi apprestate ad eseguire una leva o un attacco a sue spese.

Per avere una discreta conoscenza con questo stile bisogna conoscere anche delle tecniche un pò più avanzate, divise in 4 livelli:

Il blocco ed attacco; Blocco con il palmo ed attacco con tecniche di palmo, pugni e calci.

Blocco ed attacco simultanei; Uguale a quello precedente ma con simultaneità

Attacco senza bloccaggio; Attacco all'avversario senza incorrere in bloccaggi di alcun tipo

Attacco e difesa continui; Questo è il livello più avanzato, dove il praticante ha già confidenza con i livelli precedenti e può destreggiarsi con naturalezza contro l'avversario in continuità

Il palmo tagliente non è la tecnica principale del sistema, ma è sicuramente una delle tecniche più letali ed efficaci, e rendono quest'arte una delle più dure e combattive nei sistemi di Kung Fu.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Difesa Personale - La Prima Tattica del Wing Fight
09 Maggio 2017

Difesa Personale - La Prima Tattica del Wing Fight

La strategia è l’obiettivo delle tue azioni belliche individuali, la prima tattica ne è la realizzazione

Un’arte marziale che non ha una strategia non insegna a difendersi. Perché? Un esercito che ha un generale senza le idee chiare ha già perso la guerra. Cosa serve per portare a termine la strategia?

Wing Fight Revolution e Sifu Victor Gutierrez
28 Aprile 2017

Wing Fight Revolution e Sifu Victor Gutierrez

Sifu Victor Gutierrez è da sempre stato un'icona dei praticanti europei di WT

Victor Gutierrez è uno dei Maestri di spicco nel panorama mondiale del Wing Chun. Oggi ha fondato un nuovo sistema basato sul wing chun ma orientato e influenzato dalle MMA: il Wing Revolution

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4