(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Kung Fu - Lo Stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord

data di redazione: 25 Agosto 2015
Kung Fu - Lo Stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord

Uno Stile di Kung Fu nato dalla Fusione di 2 Arti Marziali

Durante la dinastia Ming, un monaco di nome Li ChuenLi Chuen cambiò il sistema dell'Aquila del Nord.Egli combinò le rare tecniche dell'Artiglio di Ngok Fei, composte principalmente da movimenti stazionari di mano, col suo sistema Fan Tzi.

Questa metamorfosi diede vita ad un sistema di Kung Fu più completo, dotato di:

  • artigli
  • parate
  • atterramenti
  • applicazioni di soffocamento
  • spazzate di gambe
  • combattimento a terra

Così naque lo Ying Jow Faan Tzi Moon, ovvero il più comunemente chiamato stile dell'Artiglio dell'Aquila del Nord.

Oltre alle artigliate, famosa tecnica di questo stile, vi sono le leve ai punti vitali di pressione e come una delle tecniche fondamentali le tecniche dei palmi taglienti.

La particolarità di quest'ultima tecnica sta nell'efficacia, visto che i movimenti delle mani utilizzando questi attacchi sono più difficili da intercettare.

La mano agisce come una lama, creando un effetto a mulinello che sferza implacabilmente l'avversario. Questo stile prevede uno speciale tipo di allenamento che si chiama "palmo di cotone".

Questo tipo di allenamento ha lo scopo di rendere queste tecniche micidiali, infierendo all'avversario danni agli organi interni, muscoli e vene, mantenendo allo stesso tempo mani e dita soffici come il cotone, ed impedendo all'opponente di ritirarsi e contrattaccare.

L'efficacia di questa letale tecnica dipende dal mantenimento della leggerezza di mani e dita mentre si permette al chi di scorrere attraverso le punte. Le maggiori tecniche del palmo nell'Artiglio dell'Aquila sono:

  • Il palmo dritto
  • Il palmo sospeso
  • Il palmo tagliente
  • Il palmo pressante
  • Il palmo continuo

La bellezza di questo sistema di combattimento la si ammira nella tecnica chiamata "fiore che cammina".

Questa prevede il movimento dei palmi in un moto circolare camminando allo stesso tempo seguendo un percorso simile.

Lo spostamento delle braccia distrae l'avversario, ignaro del fatto che voi vi apprestate ad eseguire una leva o un attacco a sue spese.

Per avere una discreta conoscenza con questo stile bisogna conoscere anche delle tecniche un pò più avanzate, divise in 4 livelli:

Il blocco ed attacco; Blocco con il palmo ed attacco con tecniche di palmo, pugni e calci.

Blocco ed attacco simultanei; Uguale a quello precedente ma con simultaneità

Attacco senza bloccaggio; Attacco all'avversario senza incorrere in bloccaggi di alcun tipo

Attacco e difesa continui; Questo è il livello più avanzato, dove il praticante ha già confidenza con i livelli precedenti e può destreggiarsi con naturalezza contro l'avversario in continuità

Il palmo tagliente non è la tecnica principale del sistema, ma è sicuramente una delle tecniche più letali ed efficaci, e rendono quest'arte una delle più dure e combattive nei sistemi di Kung Fu.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Bruce Lee praticava wing chun
28 Aprile 2017

Bruce Lee praticava wing chun

Gli inizi Marziali di Bruce Lee

E vista la bravura con cui le eseguiva capiamo come il Wing Chun costituisse sempre la base della sua arte. Il Jeet Kune Do non era uno stile di combattimento ma solo un nome il cui significato si traduceva in Bruce Lee stesso.

Wing chun Vs Wing Fight
08 Gennaio 2016

Wing chun Vs Wing Fight

Sono due stili differenti?

Wing Chun e Wing Fight messi a confronto per far capire al lettore quanto sono diversi e quanto invece fanno parte l'uno dell'altro.

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2