Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Aumentare le Dimensioni dei Bicipiti Enfatizzando la Supinazione del Vostro Curl

data di redazione: 15 Maggio 2016 - data modifica: 23 Luglio 2018
Aumentare le Dimensioni dei Bicipiti Enfatizzando la Supinazione del Vostro Curl

Nonostante il bicipite sia un muscolo piccolo in confronto ad altri gruppi muscolari più grandi come dorsali o pettorali, ogni frequentatore delle palestre fitness, chiede al proprio istruttore, come sia possibile sviluppare braccia degne di nota, da poter mostrare in estate indossando una polo griffata all'ultima moda. Per capire come agire su questi muscoli tanto ambiti, bisogna capire il loro funzionamento e poi allenarsi di conseguenza.

La funzione di base del bicipite è la flessione del gomito. Questo termine in inglese è denominato "curling" ove l'avambraccio viene portato verso la parte superiore del braccio. Da qui nasce il nome dell'esercizio base per i bicipiti: CURL.

Ci sono vari modi di effettuare il curl, che sono da considerare esercizi complementari per i bicipiti, in quanto gli esercizi base per i bicipiti sono tutti gli esercizi di trazione e remata che allenano i dorsali e trapezi. Ogni volta che si esegue qualsiasi esercizio di base per i vostri dorsali avrete sicuramente utilizzato un certo grado di flessione del gomito. Quindi i bicipiti hanno lavorato abbondantemente, pertanto basterà qualche movimento complementare tecnico per terminare il lavoro sui vostri muscoli preferiti.

Sebbene la maggior parte della gente pensa che il bicipite serva solo per flettere il gomito, c'è anche una seconda funzione primaria che svolgono questi muscoli: la supinazione della mano. In altre parole il braccio si torce fino a quando il palmo viene rivolto verso l'alto. Per questo motivo, l'allenamento dei bicipiti non è completo senza un esercizio di curl che incorpori anche la supinazione dell'avambraccio come movimento.

L'esercizio che tutti conoscono che incorpora anche la supinazione della mano è il curl con i manubri da qualsiasi posizione dove l'atleta volutamente ruota il polso in ogni ripetizione.

  1. E' l'esercizio migliore?
  2. Ci sono delle varianti, diciamo "diverse"?

CURL CON MANIGLIE E CATENA

I curl con i manubri sono uno dei migliori esercizi per isolare e far lavorare al meglio i bicipiti effettuando sia il movimento di flessione del braccio, che quello di rotazione del polso ed avambraccio. Ci sono però delle versioni, "diverse", che sono da provare sostituendo il vecchio e caro curl con i manubri. Vi consigliamo i CURL CON LA CATENA, vediamo come effettuarli:

  • Prendete una catena

  • Agganciate alle due estremità 2 moschettoni

  • Agganciate nelle due estremità 2 maniglie adibite all'allenamento ai cavi.

Il vostro attrezzo per il curl con catena è pronto. Ora avete varie possibilità per utilizzare un carico di lavoro per effettuare tale variante di curl.

CURL CON CATENA AL CAVO BASSO

  • Inserite la catena in mezzo ad un moschettone grande, il quale deve essere collegato ad un cavo basso di un pacco pesi qualsiasi.
  • Da questa posizione impugnate le maniglie con una presa prona
  • Ora flettete le braccia ruotando completamente i polsi quando salite con il carico
  • Le maniglie con la catena danno una libertà enorme di movimento e quindi riuscirete ad effettuare una completa rotazione del polso contraendo in maniera perfetta i vostri bicipiti
  • Inoltre questo esercizio beneficia della tensione continua dei cavi e quindi un movito in più per provarlo.

CURL CON CATENA E KETTLEBELL

  • Stesso procedimento dell'esercizio precedente, solamente che invece di utilizzare un pacco pesi, utilizzerete una kettlebell pesante in mezzo alla catena.
  • Questo è il classico esercizio per coloro che non hanno piastre, bilancieri e che vogliono isolare meglio i muscoli bicipiti con quello che hanno a disposizione in casa, come ad esempio le kettlebell.
  • Inserite una kettlebell in mezzo alla catena ed eseguite il vostro curl con maniglie, catena e kettlebell

CURL CON CATENA E PIASTRE

  • Stesso discorso, se inserite delle piastre da bilanciere olimpionico con foro 50 mm, in mezzo alla catena come sovraccarico.

Consigliamo questa tipologia di esercizi dopo un lavoro di base per i dorsali con trazioni e rematori, come movimenti di isolamento puro dei bicipiti.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Volete Tricipiti Più Grossi? Invertite La Presa!
23 Luglio 2018

Volete Tricipiti Più Grossi? Invertite La Presa!

Volete Tricipiti Più Grossi? Se avete allenato i tricipiti nello stesso modo per mesi, potrebbe essere il momento di cambiare le cose. Provate ad aumentare la vostra massa muscolare dei tricipiti con questo allenamento a presa inversa. Il braccio per definirsi grosso deve essere completo, con uno sviluppo armonico di bicipiti e tricipiti.

Il Segreto per Aumentare la Massa Muscolare dei Tricipiti
23 Luglio 2018

Il Segreto per Aumentare la Massa Muscolare dei Tricipiti

Esercizi, Consigli e Metodo per Incrementare il Volume delle vostre Braccia

In questo articolo daremo qualche consiglio su come approcciarsi in palestra per allenare in modo "sensato" i tricipiti, con il fine di ingrossarli senza disintegrarli.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.