(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Avambracci Enormi Senza Farli

data di redazione: 27 Settembre 2016 - data modifica: 23 Luglio 2018
Avambracci Enormi Senza Farli

Per avambraccio si intende quella parte compresa tra il gomito e il polso, a differenza della parte compresa tra la spalla e il gomito, definita braccio. L’avambraccio è formato da diversi muscoli che per comodità sono stati suddivisi in due compartimenti:

1) Muscoli anteriori:

Sono disposti su quattro piani sovrapposti

  • Flessore radiale del carpo
  • Palmare lungo
  • Pronatore rotondo
  • Flessore ulnare del carpo
  • Flessore superficiale delle dita
  • Flessore profondo delle dita
  • Pronatore quadrato
  • Flessore lungo del pollice;

2) Muscoli posteriori:

Sono disposti su due piani sovrapposti

  • Estensore delle dita
  • Estensore del mignolo
  • Estensore ulnare del carpo
  • Abduttore lungo del pollice
  • Estensore breve del pollice
  • Estensore lungo del pollice
  • Estensore dell’indice
  • Supinatore, Anconeo) e a questi si aggiungono tre muscoli laterali (Brachioradiale, Estensore radiale lungo del carpo, Estensore radiale breve del carpo).

L’avambraccio è attraversato da tre nervi importanti:

  1. nervo ulnare
  2. nervo mediano
  3. nervo radiale.

Inoltre è attraversato anche da vasi sanguigni e legamenti. Fatta questa premessa di natura anatomica, è chiaro, evidente che in ogni esercizio dove si impugna un attrezzo che sia un bilanciere, manubrio o sbarra, i muscoli dell'avambraccio lavorano. E' anche vero che alcune persone hanno uno sviluppo di questi muscoli degno di nota, con avambracci grossi e carnosi, mentre altri hanno avambracci secchi, sproporzionati con il resto del braccio e corpo.

Voi direte, basta allenarsi con esercizi specifici per svilupparli no?

  1. Quanti di voi hanno lo spazio nel proprio allenamento per inserire esercizi specifici che allenino i muscoli dell'avambraccio?
  2. Quante persone sono disposte a rinunciare ad esercizi per dorsali, pettorali, bicipiti, tricipiti, trapezi e spalle per allenare i muscoli dell'avambraccio?

Diciamo questo perché è la verità, solo il 5% (forse meno) delle persone che si allenano in palestra effettuano esercizi per i flessori ed estensori degli avambracci, perché materialmente dopo un'ora e passa di esercizi, non si ha tempo e voglia per dedicarsi a questi muscoli.

IL CONSIGLIO CHE DIAMO E' QUELLO DI ALLENARLI IN MANIERA INDIRETTA

Non dovete più pensare ad allenare gli avambracci con esercizi diretti, perché mentre allenerete Dorsali, Tricipiti, Bicipiti, Spalle, Trapezi e Pettorali allenerete anche gli avambracci in modo tale che diventino più forti e più grossi.

Qui di seguito vi elencheremo i migliori esercizi adibiti a tale scopo con un comodo video tutorial esplicativo:

  • STACCO DA TERRA CON BILANCIERE DI DIAMETRO SUPERIORE (consigliamo serie lunghe da 15 ripetizioni in sù per tenere gli avambracci sotto tensione per un tempo superiore)
  • FARMERS CARRY CON MANUBRI
  • SCROLLATE CON MANUBRI DI DIAMETRO SUPERIORE
  • ESERCIZI CON LA CORDA - ROPE CLIMB -
  • BICIPITI CON LE KETTLEBELL
  • FARMERS CARRY CON PIASTRE
  • CURL CON BILANCIERE DI DIAMETRO SUPERIORE CON VARIE PRESE
  • TRICIPITI CON PALLINE DA TENNIS ALLE ESTREMITA' DELLE CORDE O SBARRA
  • TRAZIONI ALLA SBARRA AVENTE UN DIAMETRO SUPERIORE
  • TRAZIONI CON CORDE e/o ASCIUGAMANI
  • ESERCIZI DI DISTENSIONE CON LE KETTLEBELL
  • ESERCIZI DI DISTENSIONE E TRAZIONE AGLI ANELLI
  • ALZATE LATERALI e/o FRONTALI CON PIASTRA AL POSTO DI MANUBRI
  • TIRATE AL MENTO CON KETTLEBELL O BILANCIERE DI DIAMETRO SUPERIORE

Ci sono numerosi esercizi che hanno una finalità diversa che servono per sviluppare al massimo anche i vostri avambracci. Come aumentare il diametro del vostro bilanciere? Basta un asciugamano o un pezzo di tappetino, ritagliato e sagomato, il quale può essere inserito in maniera fissa e definitiva con del nastro americano.

Bisogna effettuare tali esercizi in modalità EXTRA o Sostituire gli esercizi già esistenti?

Consigliamo di sostituire alcuni esercizi delle vostre attuali routine di allenamento con questi esercizi in modo tale da dare un overboost alla crescita dei vostri avambracci.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Consigli sulla Scheda di Allenamento con Esercizi per Tricipiti e Bicipiti
14 Febbraio 2019

Consigli sulla Scheda di Allenamento con Esercizi per Tricipiti e Bicipiti

Quali e quanti esercizi inserire nella propria scheda di allenamento delle braccia

I Tricipiti sono i muscoli delle braccia adibiti a tutti i movimenti di spinta,  lavorano tantissimo con le distensioni su panca piana con bilanciere e manubri e nelle varie distensioni per i deltoidi. I Bicipiti invece sono i muscoli delle braccia, adibiti a tutti i movimenti di trazione, lavorando in qualità di muscoli ausiliari negli esercizi per la schiena.

Kettlebell - Allenamento per Bicipiti ed Avambracci Enormi
23 Luglio 2018

Kettlebell - Allenamento per Bicipiti ed Avambracci Enormi

Il kettlebell viene introdotto negli allenamenti di molti atleti, per diversificare il classico lavoro con i pesi, al fine di inserire componenti nuove in grado di agire sia sulla motivazione che sul sistema fisiologico

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2