Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Bicipite Anatomia e Allenamento

data di redazione: 21 Febbraio 2014 - data modifica: 23 Luglio 2018
Bicipite Anatomia e Allenamento

Bicipite Anatomia e Allenamento

L'anatomia del Muscolo Bicipite e l'Allenamento da svolgere.

Dopo aver parlato nello scorso articolo di allenamento e anatomia del muscolo tricipite, voglio dare il giusto spazio anche ad un altro muscolo importantissimo del braccio, ovvero il bicipite brachiale.

E’ forse il primo o al massimo il secondo muscolo più allenato dalla fauna maschile presente in palestra, d’altronde è un muscolo molto bello da vedere e, se ben allenato, crescerà molto velocemente dando al braccio quella sensazione di esplosività che nessun altro muscolo offre.


A livello anatomico il bicipite brachiale è il più grande muscolo della parte anteriore del braccio e si compone di due capi:

 

  • Capo lungo;
  • Capo breve.

 

Entrambi questi capi originano dalla scapola, anche se in punti diversi e, dopo essersi uniti, hanno come punto di inserzione la tuberosità bicipitale del radio.

Le azioni principali di questo muscolo sono quella di flettere l’avambraccio sul braccio, e il braccio sulla spalla. 

Oltre a queste il bicipite brachiale partecipa durante i movimenti di extrarotazione del braccio. I capi nello specificano partecipano anche all’adduzione del braccio (azione svolta dal capo breve), e all’abduzione del braccio (azione svolta dal capo lungo).

 

Dopo aver visto brevemente l’anatomia di questo muscolo parliamo del suo allenamento.
Per quanto riguarda l’allenamento di questo muscolo ci si può considerare fortunati, in quanto ci sono davvero moltissimi esercizi utili al suo sviluppo.


Che siano d’isolamento o meno molti esercizi con bilanciere e manubri possono fare al caso nostro se il nostro desiderio è quello di far crescere ancora di più il nostro bicipite.


L’esperienza mi ha insegnato che per questo muscolo in particolare ci si può muovere in due modi:

 

  1. lo si può allenare in un workout specifico, magari insieme al tricipite;
  2. lo si può allenare in multi frequenza, diminuendo il numero di esercizi, ma allenandolo due volte a settimana.


Cosa scegliere di fare allora?

Dipende da voi e dalle risposte che danno i vostri bicipiti all’allenamento.

Credeteci o no ma ho conosciuto persone che i bicipiti li allenavano solamente due volte al mese e, nonostante ciò, li avevano incredibilmente sviluppati, come se in realtà dedicassero a questo muscolo ben quattro sedute settimanali.

Come sempre dunque la genetica gioco un ruolo fondamentale ma visto che la maggior parte di noi fa parte della categoria degli hard gainer dovremo dare allo sviluppo delle braccia la giusta importanza.

Vi mostro brevemente alcuni esempi di allenamento che faranno lavorare le vostre braccia, e in particolare i vostri bicipiti, rendendoli d’acciaio, suddividendoli in base al vostro obbiettivo.

Visto che si tratta di esempi di workout da eseguire una sola volta a settimana, vi consiglio di allenare bicipiti e tricipiti insieme.

 

ES. WORKOUT BRACCIA IN FASE DI MASSA

  • Curl con barra EZ presa stretta 3x 8
  • SUPER SERIE (recupero di 2’ tra una super serie e l’altra)
  • Curl Zottman con manubri in piedi 3 x 8
  • French press alla fronte con barra EZ 3x 8
  • SUPER SERIE (recupero di 2’ tra una super serie e l’altra)
  • Distensioni su panca piana presa stretta 3x 8

 

ES. WORKOUT BRACCIA IN FASE DI AUMENTO FORZA

  • Curl con bilanciere alla panca Scott 5x 4 (rec. 2’)
  • Manubrio dietro la testa da seduti 5x 4 (rec. 2’)
  • Curl a martello con manubri 5x 4 (rec. 2’)
  • Parallele per tricipiti con sovraccarico 5x 4 (rec. 2’)

 

ES. WORKOUT BRACCIA IN FASE DI DEFINIZIONE

  • Push Down con corda 3x 12-10-8 (serie in stripping con abbassamento del peso)
  • Curl cavo basso 3x 12-10-8 (serie in stripping con abbassamento del peso)
  • French press panca inclinata 3x 12-10-8 (serie in stripping con abbassamento del peso)
  • Curl concentrato 3x 12-10-8 (serie in stripping con abbassamento del peso)

 

Spero che questi esempi possano tornarvi utile a costruire il vostro workout perfetto per le braccia.

Buon abc allenamento!

Massimo Valente

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

La Migliore Scheda di Body Building per Ottenere Braccia Enormi
14 Febbraio 2019

La Migliore Scheda di Body Building per Ottenere Braccia Enormi

Il Braccio è composto da diversi muscoli: il Gruppo muscolare dei Tricipiti, il Gruppo muscolare dei Bicipiti ed il Gruppo dei muscoli che interessano gli avambracci.

Scheda in Super Serie per la Massa delle Braccia
12 Giugno 2017

Scheda in Super Serie per la Massa delle Braccia

Come aumentare la massa muscolare delle braccia con la tecnica delle super serie

Dopo l’allenamento non riuscite ad avere le braccia pompate come vorreste? Leggete l'articolo.

Ultimi post pubblicati

7 Vantaggi dello Squat e Varianti da Fare
29 Maggio 2020

7 Vantaggi dello Squat e Varianti da Fare

Squat a casa o in palestra, i vantaggi del farlo

Lo squat è un esercizio di allenamento dinamico della forza che richiede che diversi muscoli della parte superiore e inferiore del corpo lavorino contemporaneamente. Molti di questi muscoli aiutano a svolgere attività quotidiane come camminare, salire le scale, piegarsi o trasportare carichi pesanti. Aiutano anche a svolgere attività legate all'atletica.

Il vero significato della Competizione nel Bodybuilding e nel Fitness
25 Maggio 2020

Il vero significato della Competizione nel Bodybuilding e nel Fitness

Conoscete il vero significato che dovrebbe avere la competizione nel bodybuilding e nel fitness, ma anche nello sport? Molto spesso nel mondo del fitness, così come in quello più specifico del bodybuilding, ci si imbatte in soggetti che sembrano vivere esclusivamente in funzione dell’ammirazione che suscitano negli altri. È un po’ come se per certe persone la loro stessa presenza in palestra fosse giustificata esclusivamente dal desiderio di essere superiori alla media.