Braccia Enormi - Le Regole di Base per avere Successo

Braccia Enormi - Le Regole di Base per avere Successo
data 2013-06-22 21:44:37
data 22 2013

Aumentare la massa muscolare delle braccia è il sogno di ogni body builder e sportivo in genere, in quanto due belle braccia sono sinonimo di vigore fisico, salute e sono l'icona del fisico maschile. Due belle braccia muscolose e magre fanno la loro figura indossando una t shirt sportiva, pertanto molti ragazzi pensano che eseguire decine e decine di ripetizioni ai vari esercizi di body building, quali i curl per i bicipiti o spinte in basso per i tricipiti, possano sviluppare braccia da campione, ma purtroppo non è così, ricordate che i muscoli bicipiti e tricipiti sono muscoli piccoli e che intervengono in altri esercizi della parte superiore del corpo, dovete tenerne conto di questo fattore in quanto è determinante per recuperare pienamente, aumentando così la massa muscolare delle vostre braccia.

Alcuni fanno la loro solita routine di allenamento, magari allenando pettorali, dorsali o spalle e al termine aggiungono spesso e volentieri qualche esercizio di body building per bicipiti o tricipiti, anche se durante la settimana li hanno già allenati, giusto per pompare nuovamente le braccia, a nostro avviso questa pratica rovina il recupero delle medesime ed invece di aumentarne la massa muscolare, vi è una decrescita muscolare e probabilmente entrerete in uno stato di sovrallenamento cronico. Un conto è farlo una a tantum, un conto è macinare in ogni allenamento ripetizioni di curl per i bicipiti e distensioni per i tricipiti.

Il concetto di base è quello di allenare i muscoli delle braccia una volta la settimana eseguendo globalmente tre allenamenti di body building a giorni alterni. Cercate di adottare un regime che preveda un buon recupero muscolare di tutti i distretti per buona parte dell'anno.

La divisione muscolare anche detta splite routine è importante e determinante per ottenere risultati tangibili. Alcuni dividono il corpo in questo modo:

  • giorno 1: pettorali, deltoidi laterali e tricipiti
  • giorno 2: dorsali, lombari, deltoidi posteriori e bicipiti
  • giorno 3: quadricipiti, femorali, polpacci.

Questa è un eccellente splite routine dove i muscoli di spinta compresi i tricipiti hanno una settimana di recupero, altrettanto recupero hanno i bicipiti nel giorno 2 e le gambe nel giorno 3.

E' chiaro che dopo aver allenato pettorali e dorsali seriamente basteranno pochi esercizi per terminare il lavoro di stimolazione muscolare delle braccia.

Ad esempio se allenate il petto con panca piana, spinte manubri e croci e dopo le spalle con lento avanti e alzate è chiaro che basteranno un paio di serie alle parallele e qualche serie ai cavi per sfinire ogni fibra muscolare dei tricipiti.

Come nel giorno 2 se fate molte serie di rematori e trazioni basterà qualche pompata con i manubri, in quanto i bicipiti avranno già dato. Altri avendo pettorali e dorsali enormi hanno un approccio diverso per quanto riguarda la suddivisione muscolare e dividono il corpo in un modo diverso sfruttando il metodo diretto ed indiretto.

  • Nel giorno 1 inseriscono pettorali e dorsali
  • Nel giorno 2 le gambe
  • Nel giorno 3 spalle tricipiti e bicipiti

Allenerete i muscoli delle braccia in modo indiretto in quanto con panca e rematori si usano i muscoli delle braccia. A metà settimana allenate le gambe, così intanto le braccia recuperano e al termine della settimana allenerete le braccia in modo diretto colpendole con esercizi di body building specifici.

Diciamo che tutti e due i metodi sono validi, molto dipende dal periodo della vostra preparazione e obiettivo.

La prima splite routine è molto utile nel periodo di forza e aumento massa muscolare globale, mentre la seconda splite routine è molto utile in un periodo di definizione muscolare dove il pompaggio dei muscoli, in modo sensato è determinante in questa fase.


Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati