(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Quando Si Possono Allenare i Bicipiti con i Pettorali ed i Tricipiti con i Dorsali e Quando Invece è Sbagliato?

data di redazione: 17 Agosto 2015
Quando Si Possono Allenare i Bicipiti con i Pettorali ed i Tricipiti con i Dorsali e Quando Invece è Sbagliato?

La Giusta Collocazione dei Muscoli delle Braccia per Farli Crescere e Non Bruciarli

I muscoli delle braccia sono sempre visibili tutto l'anno, basta infatti indossare una t-shirt, per verificarne lo stato di forma. Per tale motivo bicipiti e tricipiti sono tra i distretti muscolari più ambiti ed allenati dal pubblico maschile di ogni età, classe sociale ed esperienza di allenamento. Non tutti però conoscono i meccanismi, se pur semplici, dell'allenamento pesi e spesso, la troppa voglia di fare, è deleteria. Partiamo subito con una affermazione che è una sorta di regola del bodybuilding:

  1. Gli Esercizi di Distensione per Pettorali e Spalle sono da considerarsi esercizi base per i Tricipiti
  2. Gli Esercizi di Trazione ( Tirate alla lat o alla sbarra e Rematori vari) sono da considerarsi esercizi base per i Bicipiti

Fatta questa premessa è chiaro che dopo un allenamento pesante per pettorali e/o spalle (sia assieme che separati) basteranno poche serie in puro isolamento per terminare il lavoro a carico dei tricipiti. Stesso discorso vale per quanto riguarda la schiena: dopo trazioni e rematori vari i bicipiti saranno esausti e quindi basteranno poche ripetizioni di qualche curl per terminare il lavoro a carico di questi piccoli muscoli.

 

Diciamo questo perché molti avventori, spesso e volentieri, tengono separati, in modo molto marcato i vari distretti muscolari, dimenticandosi che c'è connessione tra di loro; questa dimenticanza però è deleteria perché i muscoli invece di crescere come dovrebbero si esauriscono, catabolizzando molta più massa muscolare di quella che si riuscirà a ricostruire. 

 

 

L'articolo in questione chiede: " Quando si possono allenare i bicipiti con i pettorali ed i tricipiti con i dorsali e quando è sbagliato?". Terminando il discorso del primo paragrafo quando allenate i tricipiti dopo pettorali e/o spalle sappiate che basteranno poche serie, magari ad alto numero di ripetizioni, per finire il lavoro; stessa cosa vale per i bicipiti dopo la schiena.

 

Inanzittutto i muscoli piccoli vanno sempre e comunque allenati dopo un grande distretto muscolare, e quindi i bicipiti vanno allenati sempre e comunque dopo i pettorali ed i tricipiti dopo i dorsali. Seconda questione riguarda la distanza temporale che date a questi due allenamenti. Non pensiate che un giorno di riposo sia sufficiente perché siete sulla cattiva strada.

 

Se Allenate Pettorali e Bicipiti il lunedì, potrete allenare Dorsali e Tricipiti al giovedì e/o venerdì. A metà settimana è logico allenare le gambe, per far riposare a livello fisico (ma non ormonale) i muscoli della parte superiore del corpo. Diciamo che queste combinazioni muscolari (petto+bicipiti/ schiena+tricipiti) se hanno molti esercizi di isolamento al loro interno, non sono il massimo in un contesto di allenamento "in squadro" come lo intendiamo noi, c'è poca sinergia tra i muscoli e bisogna per forza inserire molti esercizi nella scheda per stimolare i muscoli a dovere. Invece se vi allenate con molti esercizi base, molto produttivi, anabolici, dove spingerete grossi carichi, anche tra muscoli antagonisti: allora il discorso cambia, anche se bisogna sempre e comunque dare riposo tra le sessioni di allenamento della parte superiore.

 

CONCLUSIONI

 

Quindi i muscoli bicipiti non possono mai essere allenati dopo i pettorali se il giorno seguente avete i dorsali da allenare. Perché? I muscoli bicipiti saranno stanchi, non vi daranno ausilio per i rematori e trazioni ed inoltre non cresceranno di un centimetro in quanto saranno ancora sotto stress, invece di avere il meritato riposo. Stessa cosa vale per i tricipiti che se allenati il martedì, dopo l'allenamento di pettorali e spalle, saranno dilaniati. 

 

Invece se riuscite a combinare la splite routine, nel modo giusto, rispettando tutti i canoni dell'allenamento sarà possibile allenare i bicipiti dopo i pettorali ed i tricipiti dopo i dorsali, avendo enormi guadagni in termini di incremento della massa muscolare. Queste strategie servono anche per cambiare la solita routine e per dare nuovo stimolo ai muscoli e anche alla mente

 

UN ESEMPIO DI POSSIBILE COMBINAZIONE

 

Lunedì : PETTORALI TRAPEZI BICIPITI

  • PANCA PIANA BILANCIERE
  • CROCI
  • PANCA INCLINATA MANUBRI
  • TRAZIONI PRESA INVERSA O HAMMER ALLA SBARRA
  • TIRATE AL MENTO CON BILANCIERE
  • CURL CON MANUBRI

mercoledì: GAMBE

  • La vostra routine preferita per le gambe

venerdì : SCHIENA SPALLE TRICIPITI

  • STACCO DA TERRA CON BILANCIERE
  • TRAZIONI ALLA SBARRA PRESA PRONA
  • REMATORE CON MANUBRIO O MACCHINA HAMMER STRENGHT
  • MILITARY PRESS IN PIEDI 
  • DIP ALLE PARALLELE 
  • FRENCH PRESS DIETRO IL COLLO (MANUBRIO, CAVO, BILANCIERE EZ)

 

E' solo una delle tante combinazioni che potete sviluppare, bisogna avere un pò di inventiva e conoscenze degli esercizi e soprattutto combinazioni. Buon Allenamento 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

French Press in Super Set
23 Luglio 2018

French Press in Super Set

Come salvaguardare i gomiti con alcuni accorgimenti

Il problema maggiore che da questo esercizio è derivato dai gomiti, i quali con carichi elevati vengono stressati a tal punto da provocare infiammazioni a queste delicate giunture. Nel Body Building si sa che il carico è importante per stimolare i muscoli alla crescita e quindi non è possibile usare gli stessi carichi ad ogni allenamento, però è altrettanto vero che non si possono distruggere i gomiti con un esercizio che in  fondo è di secondaria importanza.

Consigli per l'Aumento della Massa Muscolare dei Tricipiti
23 Luglio 2018

Consigli per l'Aumento della Massa Muscolare dei Tricipiti

Avere grossi tricipiti è la chiave di volta per braccia enormi. Il TRICIPITE e' un muscolo mediamente ricco di fibre bianche e va allenato con i giusti esercizi e metodiche.

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2