(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Body Building e la Paura del Massimale

data di redazione: 09 Marzo 2014 - data modifica: 15 Maggio 2018
Body Building e la Paura del Massimale

Body Building e la Paura del Massimale

Carico massimale e paura; molti Body Builder, specie i neofiti, hanno una gran paura di provare i massimali temono di farsi male o di rimanere sotto un bilanciere carico. 

Paure legittime, senza alcun dubbio, ma forse dimenticano o non sanno che se non si prova mai il massimale, il loro potenziale di Body Builder rimarrà inespresso e questo non e' un bene !

Senza i massimali il SNC (sistema nervoso centrale.) non sara' mai in grado di percepire e registrare nuovi pesi mai " sentiti" prima e questo limita il suo voltaggio neuronale a livello delle fibre muscolari, in poche parole non sarete mai in grado di scaricare la forza al 100 per 100.
 
Allora datevi da fare, ma rispetatte alcune semplici regole: Scaldatevi sempre molto bene con serie a peso leggero. Avete due metodi per arrivare al vostro massimale su un determinato esercizio Base ( panca piana bilanciere, squat, stacco da terra, milutary press, rematore)
 

Il metodo diretto nell'allenamento della forza


Questo metodo prevede una serie di prove che portino a calcolare direttamente il carico massimo che l'atleta è in grado di sollevare. 

E' un test massimale che porta l'individuo ad un livello di intensità dove la fatica impedisce un ulteriore aumento del carico.
 
PROTOCOLLO:
 
  • 1 a serie da 10 ripetizioni al 40% del massimale previsto
  • 2 a serie da 5-6 ripetizioni al 50-60% del massimale previsto
  • 3 a serie da 2-3 ripetizioni all'80% del massimale previsto
  • 4 a serie da 1 ripetizioni al 90% del massimale previsto
  • 5 a serie 1 ripetizione al 100% del massimale previsto
  • - se si riesce : aumentare la resistenza tra 2,5 e 5% per riprovare
  • - se non riuscito: sottrarre alla resistenza il 2,5 e 5% e riprovare

N.B: il recupero tra le serie deve essere completo (tra 1 minuto e mezzo e 3minuti).

Il valore dell'1-RM è riportato come il peso dell'ultima alzata completata con successo.

Questa prova, molto valida per atleti evoluti, è assolutamente sconsigliata ai principianti, ai bambini ed agli anziani. Va eseguita dopo un riposo di uno o più giorni per consentire al muscolo di recuperare le fatiche degli allenamenti precedenti.

Il metodo indiretto nell'allenamento della forza


Questo metodo prevede una serie di prove che portino a calcolare indirettamente il carico massimo che l'atleta è in grado di sollevare. E' un test submassimale che porta l'individuo ad un livello di intensità prefissato.

 
PROTOCOLLO:
 
Esempio di test indiretto basato sulle 6 ripetizioni.
 
- riscaldamento leggero di 5-10 ripetizioni al 50% del previsto 6-RM
- 1'riposo e allungamento, poi 6 ripetizioni al 70% del previsto 6-RM
- si ripete 6 ripetizioni al 90% del previsto 6-RM
- dopo 2'di riposo 6 ripetizioni al 100-105% del previsto 6- RM
- se si riesce: aumentare la resistenza tra 2,5 e 5% per riprovare
- se non riuscito: sottrarre alla resistenza il 2,5 e 5% e riprovare
 
Questo tipo di prova è adattabile anche a principianti, bambini ed anziani. Tenere sempre presente, soprattutto per questi ultimi, l'importanza della corretta tecnica di respirazione durante l'esercizio.
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Come allenarsi per la forza
02 Ottobre 2014

Come allenarsi per la forza

Allenare la forza massima, rapida e resistente; differenze e modalità di allenamento

Forza rapida, forza resistente e forza massima. Come e con cosa si inizia se vuoi incrementarla? Quando si è principianti, è bene prevedere un lavoro di forza generale su tutti i distretti muscolari che privilegi l'aspetto quantitativo in un secondo momento l'allenamento diventa specifico in base al tipo di forza da allenare.

Perché Allenare Muscoli Antagonisti nella stessa seduta di Allenamento
21 Ottobre 2014

Perché Allenare Muscoli Antagonisti nella stessa seduta di Allenamento

Muscoli Agonisti e Antagonisti: Gli Effetti sulla produzione di Potenza

Partendo dal presupposto che antagonisti deboli possono ridurre la potenza espressa dagli agonisti, sono stati valutati gli effetti del combinare all'interno di una stessa seduta di potenziamento un movimento di distensione e uno di trazione, per misurare un eventuale incremento di potenza nel primo

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4