Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Perché Allenare Muscoli Antagonisti nella stessa seduta di Allenamento

data di redazione: 21 Ottobre 2014
Perché Allenare Muscoli Antagonisti nella stessa seduta di Allenamento

Muscoli Agonisti e Antagonisti: Gli Effetti sulla produzione di Potenza

Muscoli Agonisti e Antagonisti: Gli Effetti sulla produzione di Potenza

 
In uno studio scientifico tratto dal Journal of Strength and Conditioning Research del Febbraio 2005, i ricercatori della scuola di scienze biomediche e dello sport dell'università Edith Cowan (Australia), hanno cercato di misurare l'importanza di un'efficiente coordinazione tra gruppi muscolari agonisti e antagonisti.
 
Partendo dal presupposto che antagonisti deboli possono ridurre la potenza espressa dagli agonisti, sono stati valutati gli effetti del combinare all'interno di una stessa seduta di potenziamento un movimento di distensione e uno di trazione, per misurare un eventuale incremento di potenza nel primo
 
Per l'esperimento sono stati selezionati 24 giocatori di rubgy, che sono stati assegnati a 2 diversi gruppi:
 
  • Quello di controllo
  • Quello sperimentale

 

 
La potenza espressa è stata misurata utilizzando le distensioni su panca, con un carico di 40 kg e impiegando il Plyometric Power System, che permette di lanciare il bilanciere per non dover decelerare intenzionalmente il carico verso la fine del movimento .
 
Dopo il riscaldamento il gruppo di controllo ha eseguito 3 prove e non ha mostrato alcuna differenza nella potenza espressa in alcuna delle prove.
 
Il Gruppo sperimentale, invece ha eseguito un movimento di trazione dopo la prima prova. In quelle successive ha mostrato un incremento medio di potenza del 4,7% che è un valore molto significativo.
 
Si può supporre che il miglioramento della prestazione sia dovuto alla migliore coordinazione dei muscoli, riducendo la co-contrazione di agonisti e antagonisti, aumentandone l'inibizione reciproca, per massimizzare l'efficienza del gesto. Questo risultato suggerisce l'importanza di allenare all'interno della stessa seduta di allenamento movimenti di spinta e di trazione al fine di aumentare la potenza espressa.
 
Possiamo inoltre dedurre che movimenti antagonisti rispetto ai gesti che dovremmo fare poi in gara potrebbero aiutare le performance e quindi anche il riscaldamento deve prevedere l'osservanza di queste regole. 
 
Se vi allenate per la forza e migliorare la potenza forse è bene dividere i Grandi Esercizi :
  • Stacco
  • Squat
  • Panca
  • Power Clean
  • Military press / push press
  • Rematore
  • Trazioni
  • Parallele
  • Stacco quadra bar

Secondo le regole appena enunciate nell'articolo e comporre schede che tengano conto di questo fatto come ad esempio :

  1. Stacco
  2. Panca 
  3. Rematore

Potrebbe essere un primo protocollo, oppure

  1. Squat
  2. trazioni
  3. military press

Buon ABC Allenamento  

 
 
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Le 5 leggi fondamentali dell'allenamento della forza
24 Novembre 2014

Le 5 leggi fondamentali dell'allenamento della forza

L'allenamento deve essere strutturato in maniera tale da raggiungere obiettivi specifici, la corretta applicazione dei principi dell'allenamento della forza garantisce la massima efficacia e la possibilità di compiere il minor numero di errori. Per determinare un più facile adattamento fisico ed un effettivo incremento della forza, il metodo dell'aumento progressivo del carico risulta particolarmente efficace.

Esercizi con i Kettlebell per Body Building e Functional Training
03 Aprile 2017

Esercizi con i Kettlebell per Body Building e Functional Training

Perchè integrare l'allenamento con gli esercizi kettlebell.

Ultimi post pubblicati

La Guida Definitiva Per Scolpire i Tuoi Addominali
03 Giugno 2020

La Guida Definitiva Per Scolpire i Tuoi Addominali

Guida definitiva e risolutiva che vi darà una grossa mano per scolpire i vostri addominali. Nella guida avrete utili consigli su cosa mangiare, su quali esercizi scegliere ed effettuare, su quali integratori assumere, su come fare la doccia e altri piccoli suggerimenti utili.

Allenamento e Dieta Attuali di Mike Tyson
03 Giugno 2020

Allenamento e Dieta Attuali di Mike Tyson

A 53 anni suonati l'ex campione dei pesi massimi vuole rientrare a combattere (anche se solo per beneficenza): alla riscoperta di un eroe maledetto che non ha mai smesso di cercare sè stesso. Il grande ritorno pare sarà solo per beneficenza e solamente per una manciata di round. Anche l’avversario sembra ormai deciso: Evander Holyfield, il nemico di sempre.