(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Trazioni alla Sbarra - Come Individuare il Proprio Massimale Reale

data di redazione: 24 Febbraio 2016 - data modifica: 08 Maggio 2018
Trazioni alla Sbarra - Come Individuare il Proprio Massimale Reale

Articolo Matematico che vi farà Conoscere il Vostro Massimale Reale relativo alle Trazioni alla Sbarra

Volete conoscere il vostro massimale alla sbarra per le trazioni

Calcolare il massimale su squat, stacco da terra o distensioni su panca piana con bilanciere è abbastanza semplice in quanto grazie al metodo diretto o indiretto si riesce a stabilire e/o scoprire il proprio carico massimale.

Ecco come conoscere il vostro massimale alla sbarra per le trazioni

Nel calcolare le percentuali del massimale delle trazioni alla sbarra o dei dip alle parallele con sovraccarico molti fanno l'errore da principianti di considerare soltanto il peso aggiuntivo alla catena da sollevamento.


ESEMPIO

  • Per esempio supponiamo che un soggetto, di 80 kg, abbia un massimale zavorrato di +30 kg.
  • Il nostro atleta non solleverà soltanto i 30 kg attaccati alla catena da sollevamento ma solleverà anche il proprio corpo
  • Il peso totale sollevato corrisponderà a 80+30=110 kg.


CONSIDERAZIONI AGGIUNTIVE

  • Bisognerebbe considerare che una persona che fa trazioni alla sbarra non solleva il suo peso corporeo per intero, infatti le mani e gli avambracci non compiono alcuno spostamento rilevante.
  • Alla somma del peso del peso corporeo e della zavorra andrebbe sottratto il peso di mani e avambracci.

Tramite le equazioni di Barter (Barter, 1957) conoscendo il peso di un certo soggetto è possibile stimare il peso di un dato segmento corporeo.


Ecco le sue semplici equazioni:

  • M tot è la massa corporea del soggetto in kg (detto volgarmente il peso corporeo).

Calcolate la massa totale di mani ed avambracci

  • Stimare la massa delle mani: M mano (0,005 x M corporea + 0,16)
  • Es. 0,005×80+0,16= 0,56 Kg
  • Raddoppiate = 1.12 Kg

Stimare la massa degli avambracci: M avambraccio (0,02 x M corporea + 0,11)

  • 0,02×80+0,11=1,71 kg
  • Moltiplicate per 2 = 3,42 kg

Massa totale di mani ed avambracci = 4,5kg.

Calcolate la massa totale coinvolta durante il massimale:

Kg Zavorra massimali + M corporea – (M mani + M avambracci) cioè: 30 + 80 - 4,5 = 105,5kg

COME DETERMINARE IL MASSIMALE?

Se con 80 kg di peso corporeo e con 30 kg di zavorra effettuate 3 ripetizioni, quanto sarà il vostro massimale?

Come da tabella allegata. sappiamo che 3 ripetizioni equivalgono al 90% del massimale.

Quanto equivale quindi il massimale di una persona che pesa 80 kg, che con 30 kg di zavorra nella cintura da sollevamento, riesce ad effettuare 3 ripetizioni complete?

Basterà visionare la tabella allegata qui sotto e verificare l'incrocio del peso sollevato, la percentuale di carico, con le ripetizioni effettuate .



105,5 kg per 3 ripetizioni equivale ad un massimale alla sbarra per trazioni di 117 kg

Articolo complesso, che potrà esservi utile per stabilire il giusto carico che dovete effettivamente inserire nella cintura da sollevamento, in modo tale da poter strutturare al meglio i vostri protocolli di allenamento destinati all'incremento della forza.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Forza Bruta come Atlante
09 Novembre 2015

Forza Bruta come Atlante

​Anche se non vi serve piegare aste di acciaio a mani nude o trainare automezzi in un prato, sviluppare la forza necessaria a sollevare sopra la testa una trave modificata da 125 kg o correre trasportando carichi pesanti richiede "una fascia centrale molto forte in esercizi come squat, mezzi stacchi e press con spinta (push press)".

Perché Allenare Muscoli Antagonisti nella stessa seduta di Allenamento
21 Ottobre 2014

Perché Allenare Muscoli Antagonisti nella stessa seduta di Allenamento

Muscoli Agonisti e Antagonisti: Gli Effetti sulla produzione di Potenza

Partendo dal presupposto che antagonisti deboli possono ridurre la potenza espressa dagli agonisti, sono stati valutati gli effetti del combinare all'interno di una stessa seduta di potenziamento un movimento di distensione e uno di trazione, per misurare un eventuale incremento di potenza nel primo

Ultimi post pubblicati

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare
24 Marzo 2019

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare

Anoressia e bulimia sono i disturbi alimentari più conosciuti, ma non significa che siano gli unici e tanto meno i più comuni, esistono infatti molte altre anomalie minori del comportamento alimentare, alcune scoperte anche di recente.

Shop ABC FIT
16 Marzo 2019

Shop ABC FIT

Come Allenarsi Con ABC FIT

ABC FIT è un personal trainer virtuale che redige programmi di allenamento su misura, calibrati a seconda delle esigenze dell'utente, dove un sofisticato algoritmo permetterà di determinare il livello di forma, in ogni momento della vostra preparazione fisica, fornendo un programma di allenamento dettagliato ad un prezzo accessibile a tutti.