(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Trazioni alla Sbarra - Come Individuare il Proprio Massimale Reale

data di redazione: 24 Febbraio 2016 - data modifica: 08 Maggio 2018
Trazioni alla Sbarra - Come Individuare il Proprio Massimale Reale

Articolo Matematico che vi farà Conoscere il Vostro Massimale Reale relativo alle Trazioni alla Sbarra

Volete conoscere il vostro massimale alla sbarra per le trazioni

Calcolare il massimale su squat, stacco da terra o distensioni su panca piana con bilanciere è abbastanza semplice in quanto grazie al metodo diretto o indiretto si riesce a stabilire e/o scoprire il proprio carico massimale.

Ecco come conoscere il vostro massimale alla sbarra per le trazioni

Nel calcolare le percentuali del massimale delle trazioni alla sbarra o dei dip alle parallele con sovraccarico molti fanno l'errore da principianti di considerare soltanto il peso aggiuntivo alla catena da sollevamento.


ESEMPIO

  • Per esempio supponiamo che un soggetto, di 80 kg, abbia un massimale zavorrato di +30 kg.
  • Il nostro atleta non solleverà soltanto i 30 kg attaccati alla catena da sollevamento ma solleverà anche il proprio corpo
  • Il peso totale sollevato corrisponderà a 80+30=110 kg.


CONSIDERAZIONI AGGIUNTIVE

  • Bisognerebbe considerare che una persona che fa trazioni alla sbarra non solleva il suo peso corporeo per intero, infatti le mani e gli avambracci non compiono alcuno spostamento rilevante.
  • Alla somma del peso del peso corporeo e della zavorra andrebbe sottratto il peso di mani e avambracci.

Tramite le equazioni di Barter (Barter, 1957) conoscendo il peso di un certo soggetto è possibile stimare il peso di un dato segmento corporeo.


Ecco le sue semplici equazioni:

  • M tot è la massa corporea del soggetto in kg (detto volgarmente il peso corporeo).

Calcolate la massa totale di mani ed avambracci

  • Stimare la massa delle mani: M mano (0,005 x M corporea + 0,16)
  • Es. 0,005×80+0,16= 0,56 Kg
  • Raddoppiate = 1.12 Kg

Stimare la massa degli avambracci: M avambraccio (0,02 x M corporea + 0,11)

  • 0,02×80+0,11=1,71 kg
  • Moltiplicate per 2 = 3,42 kg

Massa totale di mani ed avambracci = 4,5kg.

Calcolate la massa totale coinvolta durante il massimale:

Kg Zavorra massimali + M corporea – (M mani + M avambracci) cioè: 30 + 80 - 4,5 = 105,5kg

COME DETERMINARE IL MASSIMALE?

Se con 80 kg di peso corporeo e con 30 kg di zavorra effettuate 3 ripetizioni, quanto sarà il vostro massimale?

Come da tabella allegata. sappiamo che 3 ripetizioni equivalgono al 90% del massimale.

Quanto equivale quindi il massimale di una persona che pesa 80 kg, che con 30 kg di zavorra nella cintura da sollevamento, riesce ad effettuare 3 ripetizioni complete?

Basterà visionare la tabella allegata qui sotto e verificare l'incrocio del peso sollevato, la percentuale di carico, con le ripetizioni effettuate .



105,5 kg per 3 ripetizioni equivale ad un massimale alla sbarra per trazioni di 117 kg

Articolo complesso, che potrà esservi utile per stabilire il giusto carico che dovete effettivamente inserire nella cintura da sollevamento, in modo tale da poter strutturare al meglio i vostri protocolli di allenamento destinati all'incremento della forza.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

I Benefici apportati dalle Catene e Fasce Elastiche per l'Incremento della Forza Muscolare
06 Giugno 2016

I Benefici apportati dalle Catene e Fasce Elastiche per l'Incremento della Forza Muscolare

Perché inserire le Catene e le Fasce Elastiche nel proprio allenamento con esempio di scheda per migliorare la forza nella panca piana

Una maggiore ipertrofia muscolare e quindi più muscoli. In pratica durante l'esecuzione dell'esercizio con le catene e le rubber band, la resistenza aumenta ed aumenta progressivamente anche il numero di fibre muscolari utilizzate; più fibre muscolari vengono utilizzate, maggiore sono gli adattamenti di forza muscolare che possono essere raggiunti.

allenamento body building come aumentare la forza con il ciclo russo
13 Giugno 2017

allenamento body building come aumentare la forza con il ciclo russo

Scheda completa di allenamento per la forza con un ciclo russo realizzato da un powerlifter

Ultimi post pubblicati

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso
18 Novembre 2018

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso

Lo stacco a gambe tese non è altro che una variante del classico stacco da terra, uno degli esercizi base del bodybuilding, avente però il focus sull'allenamento dei bicipiti femorali, che sono collocati nella parte posteriore delle cosce. Infatti rispetto allo stacco classico, in questa variante, i quadricipiti non sono reclutati e l'accento è sui muscoli lombari, sui glutei e sui bicipiti femorali (ischiocrurali).

Muesli Croccante Con Mirtilli e Nocciole
18 Novembre 2018

Muesli Croccante Con Mirtilli e Nocciole

Il MUESLI è una miscela di fiocchi d’avena e altri prodotti a base di cereali e frutta, come frutta secca, uvetta e noci. Si accompagna al latte, yogurt o succo di frutta ed è solitamente mangiato per colazione o per una cena leggera.
Preparazione: 5 min.
Difficoltà: 1
N. porzioni: 1