Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Consigli flash sulla Crescita Muscolare nei Dorsali

data di redazione: 27 Luglio 2014 - data modifica: 08 Maggio 2018
Consigli flash sulla Crescita Muscolare nei Dorsali

Volete qualche consiglio flash per la Crescita muscolare nei dorsali?

Molti ragazzi e ragazze hanno problemi di crescita muscolare nei dorsali. Il grande dorsale è il muscolo più vasto del corpo umano e con i suoi fasci ricopre la parte inferiore e laterale del dorso.

Le sue ampie dimensioni permettono di suddividere il muscolo in quattro diverse parti: vertebrale, iliaca, costale e scapolare. 

Essendo un muscolo grande capite bene che deve essere allenato come si deve dandogli la giusta importanza .

Invece cosa capita? 

Quasi tutti fanno serie su serie per i pettorali, deltoidi, bicipiti e per i dorsali solo poche serie magari alla lat machine eseguita in malo modo.

Sapete perchè?

Perchè petto spalle e braccia potete vederli durante il workout e danno gusto ad allenarli e questo porta a delle serie extra mentre il dorso non è visibile e forse stimola di meno la mente.

Un altro motivo della scarsa crescita è dato da due motivi tecnici.

Il primo è dato dal fatto che la gente non innarca la zona lombare e questo non permette la perfetta contrazione del dorso durante l'esecuzione degli esercizi.

La zona lombare deve stare sempre in tiro anche per una ragione di infortunio .

Un altro motivo è dato dal fatto che durante gli esercizi adibiti ai dorsali la gente tira solo con i bicipiti, tirano come dei matti con le braccia che essendo muscoli piccoli si stancano prima di aver esaurito i dorsali e questo porta ad una scarsa crescita.

Prima di comprare cinghie, straps, ganci bisogna imparare a sentire bene il lavoro sui dorsali.

Cercate di attaccare la schiena da ogni lato, dall'alto. dal basso, con il busto a 90, da seduti, usate meno peso ma cercate la massima contrazione del dorso.

Un allenamento che si rispetti deve avere un esercizio fondamentale, un esercizio base che coinvolga tutta la schiena: lo stacco da terra con bilanciere è sicuramente il migliore.

Dopo aver eseguito l'esercizio fondamentale è necessario andare a stimolare in maniera più selettiva i muscoli dorsali.

Consigliamo le trazioni alla sbarra, un esercizio di indubbia efficacia.

A questo punto le braccia e la mente possono iniziare a risentire del lavoro svolto. Consigliamo di inserire un esercizio di allungamento come il pullover con manubrio per continuare lo stimolo sui dorsali.

Terminate l'allenamento con una forma di rematore a voi congeniale come rematore con bilanciere, pulley, vertical row o rematore con manubrio.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

I 9 Punti per Eseguire Bene il Rematore
18 Giugno 2019

I 9 Punti per Eseguire Bene il Rematore

Trucchi e tecnica base del rematore a busto flesso con bilanciere. Come eseguire in maniera corretta questo importante esercizio di bodybuilding senza farsi male acquisendo tecnica, forza e massa muscolare.

Esercizi Intermedi Importanti Per lo Sviluppo Dei Dorsali
25 Aprile 2019

Esercizi Intermedi Importanti Per lo Sviluppo Dei Dorsali

Il muscolo gran dorsale​ “latissimus dorsi” è uno dei muscoli più grandi del corpo umano. Trae origine dalle vertebre lombari, nella parte bassa della schiena, e sale fino a inserirsi dietro l’omero. La classica schiena a “V” è frutto di un dorsale ben allenato e definito. Il muscolo gran dorsale è un muscolo da trazione, ovvero la sua contrazione permette alle spalle di avvicinarsi.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.