(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Rematore con bilanciere oppure Rematore a T

data di redazione: 04 Agosto 2014 - data modifica: 23 Luglio 2018
Rematore con bilanciere oppure Rematore a T

Esistono diversi modi per effettuare l'esercizio rematore , ottimo per aumentare la massa muscolare di

  1. dorsali ,
  2. bicipiti
  3. deltoidi posteriori.

 

Quale scegliere ? e qual'è il migliore ? 

 

Il rematore classico con bilanciere a busto flesso è il più diffuso ma spesso le persone non lo eseguono come si deve o dovrebbe fare . Il busto dovrebbe essere posizionato quasi a 90° , invece molti stanno quasi in posizione eretta .  Motivo ? carichi eccessivi non gestibili.  Più che rematori sembrano quasi degli stacchi da terra con partenza dalle ginocchia.

 

Inoltre Le braccia dovrebbero stare aderenti ai dorsali e non larghe come si vede spesso in palestra. A me questa versione di rematore proprio non piace , è una questione di gusti e preferisco alla stra grande il Rematore a T in quanto riesco a star relativamente comodo durante l'esecuzione , riesco a concentrarmi meglio , mi piace di più in definitiva . 

 

Quindi se volete caricare ma nello stesso tempo tenere il busto a 90° facendo lavorare sodo i dorsali con le braccia strette aderenti vi consiglio il Rematore a T .    

 

Qui non potete sbagliare , in quanto per eseguirlo bene dovrete stare per forza con i lombari inarcati ed il busto a 90°! inoltre usando la maniglia pulley le braccia staranno aderenti al corpo.

 

Secondo noi è un modo per fare il rematore bene nelle giuste posizioni !

 

Vedrete uno sviluppo pazzesco di bicipiti e schiena , soprattutto nella zona centrale !  Il rematore a T inoltre da nuovo stimolo di crescita anche ai bicipiti enormemente stimolati durante l'esercizio.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Bodybuilding: Perché Fare il Pullover?
08 Maggio 2018

Bodybuilding: Perché Fare il Pullover?

Il lavoro come quello del pullover, che in sostanza è un movimento monoarticolare, almeno da un punto di vista cinetico, risulta davvero interessante come aggiunta in un allenamento per i muscoli del dorso in quanto permette un importante lavoro di questi ultimi senza il massiccio contributo dei Bicipiti brachiali, brachiali e brachioradiali che, come sopra accennato, probabilmente saranno "stanchi" dagli esercizi di trazione compromettendo la produttività dei successivi esercizi per il dorso.

Trazioni alla Sbarra: Principianti, Cominciate da Qui
08 Maggio 2018

Trazioni alla Sbarra: Principianti, Cominciate da Qui

Riuscire ad eseguire 10 ripetizioni in poco tempo con la metodologia giusta

Se siete in una discreta condizione fisica, se non siete in sovrappeso, non siete troppo anziani e vi volete cimentare ora con delle trazioni alla sbarra dovreste riuscire ad eseguirle, con la metodologia giusta, in un brevissimo periodo di tempo.

Ultimi post pubblicati

SIT UP MANO PIEDE ALTERNATI
16 Ottobre 2018

SIT UP MANO PIEDE ALTERNATI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Grande Pettorale
15 Ottobre 2018

Grande Pettorale

Origine, inserzione ed Azione

Il grande pettorale unitamente al muscolo piccolo pettorale, al muscolo succlavio e al muscolo dentato anteriore, costituisce i muscoli toracoappendicolari (muscoli estrinseci del torace).