Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Romboidi con il T-Bar Row

data di redazione: 10 Ottobre 2017 - data modifica: 17 Aprile 2019
Romboidi con il T-Bar Row

Romboidi con il T-Bar Row

Il T Bar Row è una variante del rematore, l'esercizio per antonomasia per lo spessore dei dorsali, il quale interessa particolarmente lo sviluppo dei romboidi. 

Il vantaggio dell’uso della T Bar risiede nel fatto che, essendo lo sforzo effettuato in direzione più obliqua, la posizione risulta più comoda e meno aggressiva per la zona lombare e per le vertebre in generale, rispetto al rematore tradizionale con busto flesso e bilanciere.

Se non si dispone dell’apposita T Bar è possibile utilizzare un bilanciere olimpionico. 

E’ sufficiente porre una delle due estremità a terra, in modo che non possa spostarsi e nell’estremità opposta inserire i dischi e una maniglia a triangolo dove si va a tirare.

PREPARAZIONE T BAR ROW

  • Caricate il bilanciere con un carico proporzionato alle vostre capacità. 
  • Posizionatevi "a cavallo" del bilanciere
  • Piegate le ginocchia ed i fianchi per afferrare la sbarra
  • Assicuratevi che la parte posteriore del vostro corpo rimanga piatta
  • Piegate le ginocchia
  • Sguardo avanti a voi
  • Questa è la posizione iniziale (come da foto allegata)

ESECUZIONE T BAR ROW

  • Eseguite il movimento, retraendo inizialmente le scapole e poi terminate il movimento tirando il bilanciere verso il vostro addome e busto con la forza di trazione delle vostre braccia.
  • Restate in contrazione nel punto apicale del movimento.
  • Tornate alla posizione iniziale, in modo controllato.
  • Pertanto l'esercizio è un movimento sinergico scapolare e di tirata con le braccia.

E' un esercizio con il quale è possibile caricare anche molto peso, in sicurezza, serve per sviluppare i muscoli adibiti allo spessore dorsale, romboidi in primis e consigliamo di eseguirlo dopo un esercizio di trazione.

VIDEO ESERCIZIO T BAR ROW

Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento Dorsali a Digiuno
08 Maggio 2018

Allenamento Dorsali a Digiuno

Come scolpire i Dorsali Allenandosi al Mattino

Gli Allenamenti effettuati a Digiuno sono un ottimo metodo per iniziare la giornata nei migliori dei modi, e questa tipologia di allenamento ha come obiettivo principale l’ossidazione della massa grassa, infatti è noto che allenarsi con i pesi, con solamente un caffè in corpo e l’assunzione di qualche integratore ad hoc, sia molto efficace per perdere il grasso in eccesso, purché non si abusi allenandosi sempre in tale maniera.

Lat Pulley
23 Luglio 2018

Lat Pulley

Consigli tecnici su questo esercizio adibito allo spessore dorsale

Le Tirate al Pulley sono un esercizio che serve per dare spessore alla massa muscolare dei dorsali, in sostanza si esegue stando seduti di fronte all'attrezzo, con la schiena piatta, effettuando la trazione dell'impugnatura verso la zona addominale, i gomiti resteranno paralleli per tutta l'esecuzione dell'esercizio, e risulteranno adiacenti al busto al termine della fase concentrica. In una fase più avanzata occorrerà cercare di limitare l'intervento dei muscoli bicipiti ed avambracci concentrandosi sui muscoli target dell’esercizio ovvero i dorsali. L'espirazione è da effettuarsi durante la fase concentrica, quando il cavo si avvicina al corpo, l'ispirazione avverrà durante il rilascio dell'impugnatura.

Ultimi post pubblicati

Braccia Enormi con i Migliori Esercizi Base
21 Febbraio 2020

Braccia Enormi con i Migliori Esercizi Base

Se volete aumentare le dimensioni dei vostri bicipiti, allora allenate duramente i dorsali, e se volete aumentare le dimensioni dei vostri tricipiti dovete allenare duramente pettorali e deltoidi con gli esercizi di distensione.

I Migliori Esercizi Per Cosce Grosse e Funzionali
19 Febbraio 2020

I Migliori Esercizi Per Cosce Grosse e Funzionali

I muscoli delle gambe sono tra i più voluminosi, affamati di ossigeno e forti che abbiamo nel corpo. Allenarli coinvolge rapidamente la respirazione e il metabolismo. L'allenamento funzionale impiega i movimenti tipici pionieristici: accosciate, piegamenti braccia, piegamenti gambe, salti e tutte le forme di trazione.