(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Trazioni alla Sbarra: Principianti, Cominciate da Qui

data di redazione: 27 Dicembre 2015 - data modifica: 08 Maggio 2018
Trazioni alla Sbarra: Principianti, Cominciate da Qui

Riuscire ad eseguire 10 ripetizioni in poco tempo con la metodologia giusta

Trazioni alla Sbarra: Principianti, Cominciate da Qui

Se siete in una discreta condizione fisica, non siete in sovrappeso, neanche troppo anziani e vi volete cimentare ora con delle trazioni alla sbarra dovreste riuscire ad eseguirle, con la metodologia giusta, in un brevissimo periodo di tempo.

Soprattutto se avete sempre fatto sport, qualsiasi sport (escluso il gioco degli scacchi!) dovreste essere in grado almeno di farne una.

Senza nessuna conoscenza in merito potreste cominciare posizionandovi sotto una sbarra trazioni, prendere un bel respiro, appendervi e cominciare, ma senza aiuti e senza un programma studiato a tavolino i vostri progressi saranno sicuramente lenti e poco produttivi.

Non fate come me che ci ho messo un’estate intera cominciando a fare qualche chin-up (trazione con la presa supina), al cedimento provando giorno dopo giorno a vedere se riuscivo ad aumentare le ripetizioni. 

In autunno ero già arrivato a farne cinque di seguito, ma sono sicuro che con una strategia buona sarei riuscito a fare molto ma molto meglio.

Prima di tutto dovete imparare a farle con la tecnica giusta, e per questo vi mando nella pagina apposita del nostro sito.

Prima di tutto è necessario allenare la presa, perché non cedano prima le vostre dita dei vostri muscoli della schiena.

TRAZIONI: PULL-UP O CHIN-UP?


Pull-up e Chin-up sono tutti e due esercizi alla sbarra; per capire la differenza vi rimando alla pagina più adeguata del nostro sito.

Riscaldamento

Inizia sempre prima con un warm-up prima di cimentarti in una sessione di trazioni alla sbarra perché è durante il riscaldamento che il tuo corpo e la mente si preparano per l’esercizio. Le prestazioni complessive sono influenzate positivamente da un buon riscaldamento, oltre a ridurre drasticamente il rischio di infortuni. 

Puoi riscaldare a settori la muscolatura prima di iniziare: ad esempio con un elastico con maniglia per riscaldare le braccia (i bicipiti) ed i trapezi (tirate al mento) e la schiena al TRX inclinato a 45°; il riscaldamento va eseguito con poche ripetizioni leggere con tante serie. Non dovete esaurire il muscolo ma solamente riscaldarlo.

Appeso sulla barra

La tua prima preparazione per eseguire dei buoni pull-up e chin-up dovrebbe essere quella di allenarti a stare appeso alla sbarra. 

Perché questo? 

Perché avrete bisogno di molta resistenza alle dita delle mani e della presa in modo tale da concentrarvi completamente sul pull-up (o chin-up) come esercizio.

Se non riuscite a completare le vostre trazioni perché vi cedono le dita delle mani vuol dire che non potrete proseguire oltre: dovete quindi prima rinforzare la presa.

Cominciate con l’appendervi alla sbarra per più di 30 secondi, senza sollevarvi. Non è obbligatorio e strettamente necessario, ma se riuscite a rimanere appesi per un minuto intero è il punto di partenza migliore.

COMINCIATE CON LE TRAZIONI ASSISTITE

Ci sono 2 semplici metodi che suggerisco per fare delle trazioni facilitate prima di passare ai vostri chin-up e pull-up come dio comanda.

1. Utilizzo di una sedia

Tutto quello che ti serve per iniziare è una sbarra ed una sedia. Posizionala sul lato sinistro del corpo, ora usala per aiutarti nella risalita con il piede sinistro. 

Fate dalle 8 alle 10 ripetizioni

Quando vi sentite abbastanza forti spostate man mano la sedia sempre più lontano da voi. 

Il processo è molto semplice, ogni volta che raggiungete le 10 ripetizioni spostate la sedia 10 cm. più lontano da voi.

2. Uso degli elastici

Gli elastici sono un ottimo aiuto per aiutarvi nella progressione dei vostri esercizi alla sbarra. 

Gli elastici ti offrono la possibilità di una progressione più graduale, scegliendone uno più o meno spesso, con più o meno resistenza avrete più o meno aiuto nel sollevarvi.

A seconda del vostro stato fisico iniziale e del peso se avete un SET di elastici professionali potete regolare la resistenza in base al colore dell'elastico (nero, verde o blu). 

Basta scegliere un colore e legare l’elastico alla barra in modo che cada in verticale in linea di uno dei vostri piedi. 

Ora salite sull’elastico con un piede e tentate un pull-up. Sapete d'aver scelto il colore giusto quando riuscite a fare a malapena 8/10 ripetizioni. 

Se riuscite a farne solamente 2 o 3 significa che l'elastico non vi aiuta abbastanza, se invece ne fate oltre le 10 significa che il vostro aiuto vi sta rendendo le cose troppo facili.

La progressione con l’elastico è più precisa e graduale di quella con la sedia. Con la sedia è un po’ più difficile stabilire i progressi. 

Con gli elastici la quantità di pressione è limitata e non si può premere troppo con il piede, ecco perché, se avete la possibilità munitevi di un set di bande elastiche.

Quando siete diventati forti provate questo protocollo!

ABC consiglia questo set di elastici

Se avete bisogno invece di una sbarra per i vostri pull-up ecco una soluzione economica nel nostro Store.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Come Aumentare la Larghezza e lo Spessore dei Dorsali
23 Luglio 2018

Come Aumentare la Larghezza e lo Spessore dei Dorsali

Dorsali larghi e spessi servono e non solo nel Body Building! Una schiena forte e massiccia è la spina dorsale di ogni sport e quindi bisogna allenarla come si deve! Una schiena forte e massiccia è la spina dorsale di ogni sport e quindi bisogna allenarla come si deve! Se fate sport di forza come power lifting, body building, lotta greco romana, brazilian jiu jitsu, submission e tutte le varianti di lotta sapete bene che una schiena forte è determinante.

Serie Speciali per Incrementare la Massa Muscolare dei Dorsali
23 Luglio 2018

Serie Speciali per Incrementare la Massa Muscolare dei Dorsali

Moltissimi ragazzi non sviluppano i muscoli dorsali come vorrebbero. Alcuni concentrano le loro routine su stacco, trazioni e rematori con pesi elevati, senza ottenere dorsali larghi e spessi, altri invece utilizzano le macchine isotoniche con pesi intermedi, ma anch''essi non riescono a sviluppare la fantomatica schiena a V. Perché?

Ultimi post pubblicati

CRUNCH PER OBLIQUI ALTERNATI CON PIEDI SU PANCA
16 Novembre 2018

CRUNCH PER OBLIQUI ALTERNATI CON PIEDI SU PANCA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

CRUNCH PER OBLIQUI CON PIEDI SU PANCA 1 LATO PER VOLTA
16 Novembre 2018

CRUNCH PER OBLIQUI CON PIEDI SU PANCA 1 LATO PER VOLTA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.