(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

6 Modi per Massimizzare la Connessione Mente Muscolo

data di redazione: 25 Maggio 2015
6 Modi per Massimizzare la Connessione Mente Muscolo

La connessione mente-muscolo può fare la differenza nel mondo dell'allenamento quando si tratta di stimolare la crescita e la qualità muscolare. Se non riuscite a dare la gusta concentrazione e contrazione al muscolo in ogni ripetizione di ogni serie, allora probabilmente sarete poco entusiasti della vostra muscolatura, e il muscolo non risponderà al suo pieno potenziale. È necessario essere in grado di sentire il muscolo che si sta lavorando in ogni ripetizione e non permettere ai muscoli ausiliari di assumere un carico di lavoro inutile.

 

Bisogna stimolare - non annientare - il muscolo. Questo significa duro allenamento, ma un allenamento intelligente. La connessione mente-muscolo non è qualcosa che si può facilmente imparare in poco tempo, può richiedere mesi o anche anni per padroneggiarla. La connessione mente muscolo, è qualcosa che migliora sempre anche dopo 10 ani di allenamento o più.

 

Ciò che va di pari passo con una forte connessione mente-muscolo è un forte pump muscolare. Questo è quello che si vive quando ci si allena in palestra, ed è sicuramente il momento clou della giornata per molti bodybuilder. Se non si ottiene un buon pump in palestra, spesso la prestazione può essere compromessa e lo stato d'animo scende verso la delusione.

 

Se si hanno problemi ad ottenere un pump efficace negli allenamenti, o non stai ricevendo il massimo flusso di sangue al muscolo che si sta lavorando quando ci si allena, ecco alcuni consigli da tener presente.

 

Ecco i 6 modi per massimizzare la connessione mente muscolo

 

1. Assicurarsi la giusta quantità di sonno

Prima di tutto, siete sempre abbastanza assonnati? Il riposo e il recupero sono importanti tanto quanto i vostri allenamenti e l'alimentazione. Se siete sovrallenati o non riuscite ad ottenere un sonno di qualità sufficiente, allora questo può influenzare il pump in palestra. Dedicate almeno 6-8 ore di sonno per notte.

 

2. NON sollevare i pesi con l'EGO

Allenamenti troppo pesanti non faranno altro che aumentare il rischio di lesioni e la possibilità di sacrificare la forma corretta, scaricando il carico su altri gruppi muscolari e non quello che si sta allenando. Questo potrà solo rallentare il progresso e portare potenzialmente a lesioni.

 

3. Idratazione

Se state cercando di massimizzare il pump, dovreste bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Molte persone, spesso si allenano inconsapevoli di essere disidratati. Bere da 1,5 a 2 litri al giorno, oltre ad un litro prima di effettuare l'allenamento.

 

4. Giuste quantità di carboidrati

L'alimentazione è un altro tassello importante per la connessione mente muscolo. Dovrete mangiare una buona dose di carboidrati perché il vostro corpo possa facilmente raggiungere un buon pump, durante e dopo l'allenamento. Se non avete particolari problemi di peso, nel pre allenamento, provate con una buona fonte di carboidrati 45 minuti prima di allenarvi, ed utilizzate un bevanda con carboidrati durante l'allenamento e poi una fonte, sempre di carboidrati, ad azione rapida nel post allenamento per attenere un picco di insulina e aumentare il rilascio naturale dell'ormone della crescita.

  • Prima dell'allenamento: 40-50g di riso bianco basmati, patate dolci, avena, succo di mela o una banana... sono ottime fonti di carboidrati
  • Durante l'allenamento: 30g di maltodestrine con Aminoacidi ramificati
  • Post Workout: 40-50g di riso bianco o di avena con miele e proteine in polvere

 

5. NON Fuggire dal Sodio

Tante persone evitano il sodio perché temono la ritenzione idrica. Se non si hanno problemi di pressione sanguigna allora non c'è motivo per limitare il sodio. Il sodio aiuta il trasporto di carboidrati nei muscoli, se si limita il sodio, si perderà la possibilità di avere un pump estremo.

 

6. Scegliere il giusto integratore

Una volta che avete tutto questo al 100 per cento, allora si può provare ad inserire un integratore per il pre allenamento che sarà la ciliegina sulla torta. Alcuni ottimi ingredienti sonoi - agmatina solfato, caffeina anidra, beta alanina e citrullina malato – che possono tutti contribuire e facilitare il raggiungimento di un grande pump e quindi aumentare la connessione mente muscolo!

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

I 4 Tipi di Serie più Comuni nel BodyBuilding
08 Giugno 2015

I 4 Tipi di Serie più Comuni nel BodyBuilding

Migliorare i risultati modulando l'intensità

Cominciamo con le due serie base -. L'esecuzione di due serie è il metodo tradizionale per organizzare il vostro allenamento. Si esegue il numero di serie date con il numero indicato di ripetizioni, usando lo stesso peso per tutto il set sul singolo esercizio prima di passare all'esercizio successivo

I Muscoli e gli Sport da Combattimento
02 Ottobre 2014

I Muscoli e gli Sport da Combattimento

muscoli fisico da combattimento In molte discipline marziali il Fisico, come aumento massa muscolare, non è contemplato . Purtroppo si pensa che i muscoli ingoffino , che rendano lenti e che alla fin fine non servano. Entriamo nell'argomento con qualche esempio..  Secondo voi Mike Tyson era lento ? Mike Tyson, una vera forza della natura, in gara era 100 kg di muscoli definiti su un me...

Ultimi post pubblicati

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso
18 Novembre 2018

Stacco Gambe Tese Al Cavo Basso

Lo stacco a gambe tese non è altro che una variante del classico stacco da terra, uno degli esercizi base del bodybuilding, avente però il focus sull'allenamento dei bicipiti femorali, che sono collocati nella parte posteriore delle cosce. Infatti rispetto allo stacco classico, in questa variante, i quadricipiti non sono reclutati e l'accento è sui muscoli lombari, sui glutei e sui bicipiti femorali (ischiocrurali).

Muesli Croccante Con Mirtilli e Nocciole
18 Novembre 2018

Muesli Croccante Con Mirtilli e Nocciole

Il MUESLI è una miscela di fiocchi d’avena e altri prodotti a base di cereali e frutta, come frutta secca, uvetta e noci. Si accompagna al latte, yogurt o succo di frutta ed è solitamente mangiato per colazione o per una cena leggera.
Preparazione: 5 min.
Difficoltà: 1
N. porzioni: 1