(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenamento Polpacci con Metodo

data di redazione: 04 Agosto 2014 - data modifica: 23 Luglio 2018
Allenamento Polpacci con Metodo

Allenamento Polpacci con Metodo

Penso che i polpacci siano i muscoli più odiati dagli sportivi ed in particolar modo da noi natural body builder che facciamo dello sviluppo fisico un'obbiettivo. 

Le abbiamo provate tutte per far crescere questi muscoli , oserei dire  "insulsi", senza ottenere risultati soddisfacenti vero?

Il polpaccio è costituito da tre muscoli: 

  • i due gemelli (mediale e laterale, che insieme costituiscono il gastrocnemio) e il soleo che scorre sotto ai gemelli e ne esce solo nella parte bassa della gamba. 
  • Il terzetto di muscoli costituisce quindi il tricipite surale, che volgarmente viene appunto denominato polpaccio. 
  • Tutti e tre i muscoli si inseriscono sul tendine d'Achille.

 

Signori un fisico con Spalle enormi, petto massiccio, dorsali a pippistrello, gambe alla Tom Platz e polpacci piccoli come paperino è ridicolo e sono consapevole di ciò e per tale motivo da anni sto cercando una soluzione di allenamento per risolvere il deficit muscolare dei nostri polpacci. 

Se con l'allenamento classico da body builder con un qualche serie di calf, calf su pressa, calf seduto dopo il classico workout delle gambe non da risultati, bisogna passare alla soluzione B  in quanto Siete soggetti con polpacci piccoli ma resistentissimi! 

Non avrete mai un infortunio a tali muscoli ne tantomeno dolori post workout.

L'unico modo per farli crescere o quanto meno tenerli pompati e decentemente presentabili è quello di massacrarli tre volte la settimana con un allenamento alternativo.

La soluzione B consiste nel svolgere l'allenamento dei polpacci nei giorni di riposo prima della vostra corsa o bicicletta. 

Costruitevi un Carico con una camera d'aria d'auto, in modo tale da poter avere sempre con voi un attrezzo che abbia le funzioni del calf.   

Nei giorni di recupero andate al parco, trovate uno scalino e cominciate a fare 8 serie di calf in piedi da 20 reps con 30" di recupero tra le serie. 

Poi riscaldatevi con esercizi di ginnastica come allargare e chiudere le gambe all'unisono con le braccia. Questo esercizio banale di ginnastica è ottimo per sollecitare i polpacci.

Dopo esservi riscaldati correte per 30-45' massimo! 

Se nel percorso c'è una salita, potete approffitarne, in quanto la corsa in salita stimola enormemente i polpacci. 

Ovviamente nel giorno adibito all'allenamento da body building delle gambe evitate di allenarli ma state concentrati nei vostri squat pressa ecc ecc..

Sarete meno frustrati e sarà piu' divertente il vostro allenamento dei polpacci.

Quando la strada è chiusa bisogna trovare un' alternativa!        

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento per Glutei Sodi e Scolpiti
27 Gennaio 2019

Allenamento per Glutei Sodi e Scolpiti

Come Tonificare il Lato B delle Donne

Glutei tonici e definiti si ottengono con esercizi ABC Allenamento scelti apposta per voi donne, provate questo circuit trainig spacca natiche e andrete al mare orgogliose del vostro lato B.

Cosce - Definizione Muscolare
02 Settembre 2018

Cosce - Definizione Muscolare

La definizione muscolare delle gambe si ottiene con schede di allenamento con recuperi brevi, lavoro aerobico post allenamento, uso di integratori specifici e usando esercizi idonei allo scopo. 

Ultimi post pubblicati

Dieta Definizione Semplice Da Seguire
24 Maggio 2019

Dieta Definizione Semplice Da Seguire

Definire i muscoli non significa solo aumentare ulteriormente la frequenza degli allenamenti, inserendo un volume di lavoro maggiore, inserendo anche attività aerobica. E' l'errore che commettono tutti, allenarsi come pazzi, mantenendo la stessa alimentazione seguita nella fase di incremento della massa muscolare.

Swiss Bar: Benefici Ed Esercizi
20 Maggio 2019

Swiss Bar: Benefici Ed Esercizi

Questo attrezzo speciale ha diverse maniglie che si possono utilizzare per variare il posizionamento delle mani durante gli esercizi di distensione e trazione, permettendo di migliorare la forza assicurando altresì una presa multipla salda ed una perfetta stabilità durante l'esecuzione dei movimenti.