Come Allenare Le Gambe Dopo i 50 Anni

Come Allenare Le Gambe Dopo i 50 Anni

A cinquant'anni le articolazioni non sono più delle "giovincelle" e l'allenamento natuaralmente deve subire alcune piccole modifiche per continuare a farlo egregiamente.

Come alleniamo le gambe dopo i cinquanta?

L'eta' anagrafica può portare a ridimensionare il proprio allenamento di BodyBuilding, qualcuno può avere problemi alle articolazioni delle spalle, dopo anni di distensioni su panca pesanti, altri invece possono avere qualche problema alle ginocchia o zona lombare, dolori che possono portare a dover cambiare rotta nell'allenamento di schiena e gambe.


Anche a 50 anni non c’è motivo di arrendersi: chi è abituato ad allenarsi per passione, agonismo o semplicemente per tenersi in forma, può benissimo continuare a farlo.


Serve solo cambiare la propria routine, ricordandosi che dopo un infortunio il recupero è un po’ più lento e che si rischia (questo sì) di perdere massa magra e muscolare con l’avanzare dell’età.

Ecco perché, ad una certa età, è importante concentrarsi soprattutto sull’allenamento della forza.

Le ginocchia del corpo umano sono da considerare come i pneumatici di un'automobile. Una dichiarazione di Arnold in merito: "Quando le gomme durano fino a 45.000 km, e si è arrivati al limite di utilizzo, si deve decidere come si desidera utilizzarle:

  • Vuoi utilizzarle per un anno?
    O vuoi usarle nel corso di un periodo più lungo per ulteriori 10 anni?"

Infatti 10 anni fa, all'età di 60 anni, Arnold sentendo dolori alle ginocchia, zona lombare e gomiti, ha preso una decisione:

smettere di allenarsi con Squat, Rematori e parecchi esercizi a corpo libero dando maggiore priorità alle macchine isotoniche per l'allenamento muscolare.

Se lo ha fatto Arnold Schwarzenegger chi siamo noi per continuare con Allenamenti pesanti e rischiosi?

LEGGI ANCHE: COSCE DA URLO A CASA

In questo articolo vi forniremo una nostra proposta di allenamento per le gambe; se avete problemi con ginocchia, zona lombare perché continuare ad effettuare squat, magari con una tecnica penosa?

Effettuare uno squat parziale con carichi non proporzionali al nostro potenziale porta poco lontano.

LEGGI ANCHE: 5 CONSIGLI PER FARE MEGLIO LO SQUAT

Secondo noi sarebbe meglio cambiare strada ed adottare una scheda di allenamento "furba". Consigliamo altresì di adottare uno schema globale di pre-stancaggio in modo tale da utilizzare carichi più bassi negli esercizi base multi-articolari. Il nocciolo è allenarsi pesante, ma in maniera intelligente.


SCHEDA ALLENAMENTO GAMBE OVER 50

 - LEG EXTENSION 3 set x 15 reps con 90" recupero
 - PRESSA A 45 - 20-15-12-10-8-10-12-15-20 doppio piramidale con carichi in aumento come ad esempio 80kg/100kg/120kg/140kg/160kg/140kg/120kg/100kg/80kg
Dopo aver eseguito il vostro lavoro dedicato alla forza, passate alla seguente serie gigante, con 4 esercizi da effettuarsi senza recupero.

  • LEG CURL 10 reps
    STACCO SUMO CON KB 10 reps
    AFFONDI CON KB O MANUBRI 10 reps
    FRONT SQUAT KB O CORPO LIBERO 10 reps

Al termine della serie gigante recuperate 2 minuti e ripetete per 3 volte il protocollo.

Terminate l'allenamento con un lavoro per i polpacci ad alte ripetizioni.
CALF IN PIEDI 100 reps nel minor tempo e serie possibili.
Questo allenamento durerà meno di un'ora.

LEGGI ANCHE: GAMBE MUSCOLOSE CON VOLUME O INTENSITA'?

LEGGI ANCHE: SCHEDA ALLENAMENTO MASSA MUSCOLARE DELLE GAMBE

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati