Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Costruzione Efficace dei Polpacci

data di redazione: 22 Novembre 2015 - data modifica: 23 Luglio 2018
Costruzione Efficace dei Polpacci

Costruzione Efficace dei Polpacci

Se si analizzano le posizioni di flessione, si noterà che i muscoli del polpaccio, o gastrocnemio, richiedono solo 2 esercizi, se sono eseguiti correttamente, per coprire tutte le angolazioni:

  1. Sollevamenti sulle punte dei piedi con busto a 90° - Donkey Calf
  2. Sollevamenti dei piedi con busto eretto - Calf in Piedi

Il modo per eseguire questi due esercizi costruttori di polpacci è con una leggera rotazione di ogni piede attraverso l'arco di movimento. 

Per esempio durante i sollevamenti sulle punte con busto a 90°:

  1. Cominciate ogni ripetizione dalla posizione bassa, allungata con i talloni in fuori, piedi convergenti con gli alluci distanti circa 20 cm.
  2. Appena cominciate a sollevarvi, iniziate a ruotare i talloni verso l'interno fino a che raggiungete la posizione alta, flessa.
  3. In questo punto alto i piedi dovrebbero essere divergenti ed i talloni dei piedi dovrebbero quasi toccarsi.

E' necessario mantenere questa posizione per almeno uno o due secondi invertendo poi il movimento. 

Usate lo stesso procedimento di rotazione dei piedi con i sollevamenti sulle punte dei piedi in posizione eretta. 

Con questi 2 esercizi verranno allenate completamente le posizioni di flessione del muscolo gastrocnemio.

Un'ultima considerazione su queste rotazioni dei piedi: l'escursione del piede non è elevata, pertanto non è necessario uscire fuori dalla pedana, ci vuole solo un pò di pratica per ritagliarsi addosso la tecnica di esecuzione.

ANCORA SUI POLPACCI

I polpacci sembrano avere vita a parte, nel senso che una persona può essere anche 100 kg di muscoli con gambe enormi ma avere polpacci piccoli.

Una di queste persone era il celeberrimo Arnold Schwarzenegger che ad inizio carriera aveva polpacci ridicoli per un bodybuilder del suo calibro. Arnold per ovviare a questa situazione andò sino in Sudafrica, ospite del Grande Reg Park il quale gli sbloccò la crescita muscolare dei polpacci con allenamenti mirati ed alquanto duri. Vediamo che consigli ha dato Reg Park ad Arnold:

NUMERO ALTO DI RIPETIZIONI

I polpacci sono uno dei gruppi muscolari più densi del sistema muscolare. In altre parole, ci sono più fibre muscolari per centimetro quadrato di muscolo del polpaccio che in altri muscoli.

Questa è la regione per la quale ci vuole qualche ripetizione in più per ottenere da una serie di sollevamenti sulle punte dei piedi quel bruciore doloroso ma così produttivo per la crescita, semplicemente ci sono più fibre muscolari a spostare il carico e quindi a faticare.

Per i risultati migliori, tutti gli esercizi per il gastrocnemio dovrebbero avere un range di ripetizioni fra 12 e 25 oppure un metodo a tempo in secondi, perché quello che conta non è il carico ma il tempo sotto tensione con il carico T.U.T.

Come per qualsiasi altro gruppo muscolare si deve entrare con la mente nel muscolo ed evitare di rimbalzare o strattonare il carico.

Inoltre è fondamentale la cadenza dell'esercizio: 3 secondi per salire e 4 secondi per scendere sono una buona cadenza del movimento. Questa lentezza esagerata è uno dei capisaldi per far crescere il polpaccio una volta per tutte.

Purtroppo allenare il polpaccio piace a pochissime persone, meglio pettorali, bicipiti, spalle o quadricipiti, lo so! Anche a noi non piace da matti fare calf o donkey calf, ma non ci piace neppure che scendano i calzini.

Un altro aspetto da non sottovalutare è l'arco del movimento. Molti atleti lavorano solo l'arco di movimento intermedio ed alto e magari si chiedono perché i loro polpacci non crescono.

La parte essenziale e più importante degli esercizi adibiti allo sviluppo dei muscoli polpacci è l'allungamento nella posizione inferiore. 

Dovete sforzarvi ad ogni costo di scendere moltissimo in ogni esercizio che fate per questi muscoli, per fare ciò iniziate con carichi più bassi per evitare problemi ai tendini, ma scendete perché è qui la chiave di volta dello sviluppo muscolare.

I polpacci lavorano tutto il giorno quando camminiamo, facciamo le scale, corriamo ma queste attività a basso impatto non fanno assolutamente crescere questi muscoli. 

Questi muscoli hanno bisogno di un allenamento specifico, ma siccome sono muscoli resistenti bisogna allenarli più volte durante la settimana, due volte in giorni distanti è il numero giusto.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

L'Importanza dello Squat Frontale
23 Luglio 2018

L'Importanza dello Squat Frontale

Esercizio sottovalutato per l'allenamento delle Gambe e Non Solo

Perché é bene cominciare l'apprendimento del movimento dello squat partendo dal bilanciere posizionato frontalmente . Esercizio propedeutico e di fondamentale importanza nell'allenamento funzionale . 

Come imparare in Sicurezza lo Stacco da Terra a Gambe Tese
10 Febbraio 2019

Come imparare in Sicurezza lo Stacco da Terra a Gambe Tese

Esercizio fantastico per i bicipiti femorali e lombari che va eseguito in maniera corretta per evitare spiacevoli infortuni. Nel metodo di allenamento P.O.F. gli stacchi a gambe tese sono considerati come un esercizio di stretching forzato per i bicipiti femorali da eseguirsi dopo esercizi base come squat e pressa e prima degli esercizi di concentrazione come il leg curl.

Ultimi post pubblicati

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body
25 Giugno 2020

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body

Dopo l’esperienza di questa quarantena, stiamo riscoprendo gradualmente la bellezza e l’efficacia degli allenamenti a corpo libero. Nel precedente articolo ho introdotto quelli che secondo me sono degli ottimi esercizi a corpo libero per la metà inferiore del corpo (lower body), adesso mi occuperò della parte alta del corpo (upper body).