(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Esercizi Specifici per Ogni Area Muscolare delle Vostre Cosce

data di redazione: 21 Gennaio 2014 - data modifica: 09 Giugno 2017
Esercizi Specifici per Ogni Area Muscolare delle Vostre Cosce

Come Scegliere i giusti esercizi per allenare le aree muscolari delle Cosce

Il giorno dedicato all'allenamento delle gambe senza ombra di dubbio è il workout più duro della settimana. In questo articolo ci concentreremo sulle aree principali delle gambe ed identificheremo i migliori esercizi per agire su ciascuna di loro, così da permettervi di creare una routine di allenamento adatta a stimolare gli eventuali punti deboli e per sviluppare cosce e glutei proporzionati. Senza entrare nei particolari di ogni esercizio e sulle modalità di esecuzione faremo una rapida carrellata sui vari esercizi che allenano le gambe e specificatamente a quale area muscolare sono attinenti.

AREA 1 CURVA ANTERIORE DEL QUADRICIPITE

LEG EXTENSION

  • Questo esercizio specifico è particolarmente indicato alla fine del workout, quando le gambe sono così pompate ed affaticate da rendere gli esercizi in piedi difficoltosi.
  • Alcuni body builder utilizzano il leg extension anche all'inizio del workout come forma di riscaldamento e PRE STANCAGGIO facendo affluire sangue nella zona dei quadricipiti.
  • Tenere le punte dei piedi verso l'esterno fa lavorare meglio il muscolo a goccia della coscia, tenere le punte dei piedi all'interno agisce di più sui quadricipiti esterni.

SISSY SQUAT

  • Esercizio per antonomasia per allungare i quadricipiti e agisce molto sulla curva anteriore del quadricipite, quando inserirlo?
  • Alcuni lo eseguono dopo lo squat per stirare le fibre, altri al termine del workout come stretching forzato.

AREA 2 CURVA ESTERNA DEL QUADRICIPITE

SQUAT

  • Esercizio base di un'efficacia inarrivabile, oltre ad allenare tutti i principali muscoli delle gambe e glutei, allena anche l'addome e la zona lombare.
  • Se tenete i piedi leggermente più vicini del vostro standard accentuerete lo stimolo verso la zona esterna dei quadricipiti.
  • Da eseguirsi preferibilmente all'inizio previo riscaldamento generale adeguato.

HACK SQUAT

  • Questa macchina, da me definita infernale, è nata propria per allenare la curva esterna dei quadricipiti.
  • Non molte palestre sono dotate di questa splendida macchina e quindi potete optare per il classico hack squat con bilanciere old style, ove il bilanciere è collocato dietro i piedi dell'atleta il quale dovrà sollevarlo in una specie di stacco da terra adattato all'esercizio hack squat.

AREA 3 INTERNO COSCIA E MUSCOLO A GOCCIA

  • STACCO STILE SUMO
  • LEG PRESS 45

STACCO STILE SUMO

  • Questo tipo di stacco prevede la presa del bilanciere dentro alle cosce, la schiena è diritta e la gambe sono aperte con le punte dei piedi rivolte verso l'esterno.
  • E' il migliore esercizio per gli adduttori che esista e non può mancare nella vostra routine

LEG PRESS 45

  • Molti pensano che sia il leg extension il migliore esercizio per allenare il muscolo a goccia delle gambe. Sbagliato! E' la pressa a 45° e più i piedi sono vicini e maggiore è lo stimolo verso il muscolo a goccia delle cosce (vasto mediale)

AREA 4 GLUTEI

  • SQUAT AL MULTYPOWER
  • AFFONDI INVERSI

SQUAT AL MULTYPOWER

  • Questa macchina per effettuare squat pesantissimi non è IDONEA.
  • Questa macchina serve per spostare lo stimolo verso i glutei.
  • Posizionatevi con i piedi molto in avanti, passo largo, punte verso l'esterno, pesi medi e movimenti controllati soprattutto nella fase eccentrica.
  • I glutei andranno in fiamme. Ottimo per le Donne.

AFFONDI INVERSI

  • Gli affondi agiscono intensamente sui glutei e questa variante dove il passo è indietro invece che avanti enfatizza il lavoro del gluteo.
  • A corpo libero oppure con un bilanciere .

AREA 6 GIUNZIONE GLUTEO - MUSCOLI POSTERIORI DELLA COSCIA

  • STACCHI RUMENI
  • LEG CURL SDRAIATI

STACCHI RUMENI

  • Ottimo esercizio per la zona lombare, ma altrettanto ottimo per stirare i muscoli posteriori della coscia e per tonificare lo stacco gluteo/gamba posteriore.
  • Alcuni lo eseguono anche nel giorno adibito al lavoro muscolare della schiena .

LEG CURL

  • I movimenti dove si flette il ginocchio agiscono sulla parte bassa del bicipite femorale, mentre gli stacchi su quella alta del medesimo muscolo, quindi unire i 2 esercizi rende completo l'allenamento.

Protocollo "TOM PLATZ"

  1. SQUAT (Curva esterna) 4 serie x 8 reps
  2. PRESSA (Goccia) 3 serie x 8 reps
  3. HACK SQUAT (esterno ed anteriore) 3 serie x 12 reps
  4. LEG EXTENSION (Anteriore) 2 serie x 15 reps
  5. STACCHI RUMENI (Zona alta femorali) 3 serie x 8 reps
  6. LEG CURL (Zona bassa femorali) 2 serie x 12 reps
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

L'Allenamento per le Gambe di Arnold Schwarzenegger
09 Giugno 2017

L'Allenamento per le Gambe di Arnold Schwarzenegger

Massa Muscolare delle Gambe - Gli Esercizi preferiti ed i consigli del grande Arnold Schwarzenegger

L'Esercizio di bodybuilding numero uno nell'Allenamento per le Gambe di Arnold Schwarzenegger era lo SQUAT CON BILANCIERE. 

Guida Completa sull'Allenamento delle Gambe per le Donne
07 Febbraio 2017

Guida Completa sull'Allenamento delle Gambe per le Donne

In questo articolo, dedicato al nostro pubblico femminile, vorremmo sfatare un falso mito: l'allenamento pesi non ingrossa i muscoli a dismisura e non rende il vostro fisico sgraziato e mascolino.

Ultimi post pubblicati

Dieta Definizione Semplice Da Seguire
24 Maggio 2019

Dieta Definizione Semplice Da Seguire

Definire i muscoli non significa solo aumentare ulteriormente la frequenza degli allenamenti, inserendo un volume di lavoro maggiore, inserendo anche attività aerobica. E' l'errore che commettono tutti, allenarsi come pazzi, mantenendo la stessa alimentazione seguita nella fase di incremento della massa muscolare.

Swiss Bar: Benefici Ed Esercizi
20 Maggio 2019

Swiss Bar: Benefici Ed Esercizi

Questo attrezzo speciale ha diverse maniglie che si possono utilizzare per variare il posizionamento delle mani durante gli esercizi di distensione e trazione, permettendo di migliorare la forza assicurando altresì una presa multipla salda ed una perfetta stabilità durante l'esecuzione dei movimenti.