(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Front Squat VS Back Squat

data di redazione: 15 Dicembre 2014
Front Squat VS Back Squat

Front Squat Vs Back Squat: Qual'è il migliore per voi?

Squat con bilanciere sulla schiena o sulla parte anteriore delle spalle? Quale metodo si dovrebbe usare per ottenere i migliori risultati?
Beh, dipende dal vostro obiettivo di allenamento, dalla flessibilità delle articolazioni e dalla sicurezza.


Gambe Forti e Più Grandi

 

Studi con elettromiografica mostrano che sia lo squat tradizionale che lo squat frontale, reclutano grandi gruppi muscolari - la parte superiore della schiena, addominali, colonna lombare, glutei, adduttori della coscia, quadricipiti, tendini del ginocchio e polpacci. L'enfasi su questi muscoli si sposta durante il sollevamento.

Squat Frontali: Sottolinea il quadricipite e la parte superiore della schiena. Essi richiedono una postura più eretta, riducendo così al minimo la flessione della colonna lombare e aumentando la stabilizzazione dell'addome per una maggiore potenzialità di flessione della colonna vertebrale.

 

Squat tradizionale: Si concentra più sui glutei e i lombari della colonna vertebrale e sono meno faticosi quando si eseguono alte ripetizioni o serie faticose profonde.

"Dibattito dello squat frontale o posteriore. Uno non è superiore all'altro. Dipende dal vostro obiettivo di allenamento, dal grado di flessibilità delle articolazioni e dal rispetto delle linee guida di sicurezza."

Lo squat posteriore, può essere eseguito con resistenze più pesanti, così molti pensano che è più efficace per stimolare i guadagni di forza muscolare e guadagni di massa muscolare. Ma, su questo, insistono anche altri fattori come le serie e le ripetizioni, la dieta alimentare, oltre che al potenziale genetico. 

Allenamento per lo Sport specifico  è la chiave

 

Lo squat in generale costruisce muscoli più forti che possono portare ad aumenti di velocità, potenza, rapidità utili per lo sport. Né il front squat ne il back squat sono superiori l'uno all'altro, perché entrambi impegnano i muscoli di cui sopra e sottolineano la flessione della caviglia e plantare, del ginocchio e l'estensione dell'anca.

Entrambi questi tipi di squat aiutano ad ottenere muscoli più forti, ma specifiche competenze sportive richiedono di praticare uno dei due per ottenere migliori risultati. Naturalmente, se il vostro sport è il Weghtlifting o Powerlifting, è necessario eseguire lo squat frontale, considerando che un lifter olimpico deve essere abile ad accovacciarsi con il bilanciere nella parte anteriore e quindi adottatare la componente front squat che serve nello slancio.


Squat e Flessibilità dei Legamenti

 

In generale, lo squat frontale richiede sensibilmente una maggiore flessibilità rispetto allo squat tradizionale. La parte superiore della schiena deve essere mobile per tenere il petto in su. Le spalle e polsi devono essere mobili per riposare adeguatamente il bilanciere. La parte bassa della schiena e i glutei hanno bisogno di mobilità per consentire un sufficiente squat profondo, mantenendo le ginocchia in linea con le dita dei piedi. Infine, la mobilità della caviglia consente di mantenere i piedi e la parte bassa della schiena privi da curvamenti.

Squat tradizionali richiedono meno flessibilità nelle spalle, glutei, e nelle caviglie, ma questo non significa che se manca la flessibilità in queste articolazioni è possibile eseguire un back squat correttamente. Con entrambi questi squat, migliore è la flessibilità articolare, meglio si può eseguire il movimento.


Squat e Sicurezza Spalle

 

  • Squat tradizionale - Posizionare la barra sulla parte superiore della schiena o del trapezio, richiede alle spalle di dover ruotare. Se non si hanno problemi comuni alle spalle, è possibil mantenere il bilanciere in posizione. Tuttavia, un spalla dolorante o con un problema (ad esempio, alla cuffia dei rotatori) può rendere difficile mantenere il bilanciere in posizione.

 

  • Squat frontale - Posizionare la barra sulla parte anteriore del deltoide. Anche in questo caso, una spalla sana può tenere questa posizione, ma un qualsiasi problema ad essa, potrebbe rendere difficile mantenere la posizione del bilanciere e irritare la spalla ulteriormente. Il front squat mette i gomiti in piena flessione e i polsi in piena estensione. Eventuali lesioni preesistenti in una di queste articolazioni, può aggravarsi quando si effettua uno squat frontale.


Squat e Sicurezza del Ginocchio

 

Sia lo squat posteriore che anteriore, può rafforzare le ginocchia e ridurre una potenziale lesione del legamento o menisco. 
Per garantire questo, i punti chiave sono i seguenti:

Il movimento iniziale deve essere con una spinta posteriore prima di qualsiasi flessione del ginocchio.
La gamba rimane quanto più possibile vicino alla perpendicolare del terreno (le ginocchia devono avanzare minimamente).
Petto in fuori e schiena piatta con glutei in fuori.
I talloni non devono sollevarsi durante la discesa o salita.

Un grande muscolo che stabilizza il ginocchio è il vasto mediale obliquo (i quadricipiti interni). Gli squat frontali interessano questo muscolo maggiormente rispetto allo squat tradizionale. Gli squat frontali insegnano anche a spingere le ginocchia fuori per evitare il collasso del ginocchio valgo. Il back squat da un maggiore carico sui glutei e adduttori della coscia (inguine).


Squat e Sicurezza della zona Lombare e della Colonna Vertebrale

 

Il rinforzo della schiena bassa può essere realizzato utilizzando un modulo di squat corretto, indipendentemente dal tipo di squat che si sta eseguendo. Lo squat anteriore è più sicuro per la schiena per il suo posizionamento del carico sulla parte anteriore. Tuttavia, questo non significa che lo squat tradizionale è più pericoloso per la colonna vertebrale o zona lombare. Se lo squat posteriore viene eseguito con buona tecnica e con pesi appropriati, può essere ugualmente sicuro.

 

Ora non vi resta che scegliere, in base al vostro obiettivo, il tipo di squat che fa per voi.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?
24 Novembre 2018

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?

Come utilizzare la tecnica del pre esaurimento per le cosce

Avete i quadricipiti sotto tono e volete portarli ad un livello superiore? Il personal trainer statunitense Mandus Buckle fa iniziare l'allenamento delle cosce, dei propri atleti, pre-esaurendo i muscoli posteriori, attraverso diversi esercizi di isolamento del bicipite femorale.

Leg's Day - Workout Killer
15 Febbraio 2019

Leg's Day - Workout Killer

E' possibile aumentare considerevolmente la massa muscolare delle gambe in poco tempo. Il segreto? Un allenamento più intenso. Se per pettorali, dorsali, spalle, bicipiti e tricipiti avete provato decine e decine di metodi super intensi e/o densi, mentre per le gambe vi siete limitati a protocolli base in 3x10 con 90 secondi di recupero, come sperate di aumentare la massa muscolare di quadricipiti, bicipiti femorali e polpacci?

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2